Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Una ricerca inglese

In arrivo nuove colture per uso alimentare resistenti al virus del mosaico della rapa

Alcuni ricercatori inglesi hanno scoperto le basi genetiche di una resistenza ad ampio spettro ad un'infezione virale che, in alcune parti del mondo, è il più importante agente patogeno che interessa i raccolti a foglia e i seminativi del genere Brassica, compresi broccolo, cavolfiore, cavolo cappuccio, ravizzone, navone e colza oleifero. Gli scienziati hanno testato le piante resistenti contro una serie di vari ceppi del virus presi da tutto il mondo e, finora, nessun ceppo virale è stato in grado di superare la resistenza.

La ricerca sul cosiddetto virus del mosaico della rapa (TuMV), condotta dal dott. John Walsh dell'Università di Warwick e finanziata nell'ambito dell'iniziativa di scienze colturali del Consiglio per la ricerca delle Scienze Biologiche e Biotecnologiche (BBSRC), è stata realizzata grazie a una nuova collaborazione con Syngenta Seeds.

Il Dott. Walsh ha dichiarato che "il TuMV causa delle sgradevoli macchie necrotiche nere sulle piante che infetta: una sorta di vaiolo degli ortaggi! Può causare perdite di produzione significative e, spesso, lascia un intero raccolto inutilizzabile per la vendita commerciale. Nel migliore dei casi, un campo di cavolini di Bruxelles infetti potrebbe fornire un po’ di foraggio per gli animali, ma queste verdure non sarebbero più attraenti per la maggior parte dei clienti. Il virus è particolarmente difficile da controllare perché si trasmette velocemente tra le piante, a causa di insetti vettori”.

Il Dott. Walsh e il suo gruppo hanno identificato il principale gene coinvolto nella resistenza al virus TuMV e hanno scoperto che il modo in cui sviluppa la resistenza è completamente nuovo. Usando questa informazione, hanno trovato che era possibile identificare le piante con una resistenza insita che potrebbe essere usata per accelerare la fase di incrocio e lo sviluppo di varietà commerciali resistenti al TuMV.

Il gruppo dell'Università di Warwick sta ora lavorando con l’industria partner Syngenta Seeds per ottenere tale resistenza nel cavolo cinese. Sperando di fare lo stesso in futuro con altre colture come broccolo, cavolo e ravizzone.

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto