Colpite in particolare le colture orticole

Italia: campagne allagate nel Centro-Sud per il maltempo

Il ritorno del maltempo si è abbattuto violento anche sull'agricoltura. I temporali, gli allagamenti, gli straripamenti di fiumi e canali e gli smottamenti dei terreni hanno, infatti, messo a dura prova le campagne di molte regioni del Centro-Sud (in particolare la Sicilia, la Toscana, ma anche la Sardegna).

La violenza dell'acqua ha devastato coltivazioni e causato conseguenze a serre, stalle, aziende e macchinari agricoli. Lo segnala la Cia-Confederazione italiana agricoltori la quale ha avviato un immediato monitoraggio per rilevare l'entità dei danni e verificare le zone colpite per chiedere lo stato di calamità.

Le abbondanti piogge - rileva la Cia - hanno colpito soprattutto coltivazioni orticole. Danni, comunque, si registrano anche nell'olivicoltura. In molte zone si è fermata la raccolta delle olive. Molti gli oliveti che hanno subito smottamenti, mentre altri sono andati sott'acqua. Diverse, di conseguenza, le piante distrutte.

Molti - avverte la Cia - i campi coltivati inondati dalle acque. In alcuni casi intere produzioni sono andate perse, in particolare le colture orticole. Devastati raccolti di insalata, melanzane, zucchine, cicoria, spinaci. Anche alberi di frutta invernale sono stati travolti dalla pioggia torrenziale. Le esondazioni dei fiumi hanno reso impraticabili moltissime strade di campagna, compromettendo l'equilibrio stesso dei terreni coltivati. Sono ancora una volta a forte rischio gli approvvigionamenti (mangime e foraggio) per il bestiame. 

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto