Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Di Raffaella Quadretti - Con reportage fotografico

Alla scoperta del fantastico mondo di… Melinda!



Sabato 9 ottobre 2010, nella suggestiva cornice di Castel Thun, patrimonio della cultura medioevale della Val di Non recentemente ristrutturato, si è tenuta la conferenza stampa "Tre mele al giorno", organizzata dal Consorzio Melinda.

Nell’occasione, alla presenza del presidente del Consorzio Michele Odorizzi e dell’Assessore all’Agricoltura e Turismo della Provincia autonoma di Trento, Tiziano Mellarini, sono stati presentati i dati di produzione e di raccolta di mele 2010, il fatturato 2009-2010 e la nuova campagna televisiva.

Attento alle innovazioni di settore e vicino al mondo della ricerca, il Consorzio Melinda ha anche invitato alla giornata il Prof. Luca Corelli Grappadelli dell’Università di Bologna che ha riportato i principali risultati di Isafruit (www.isafruit.eu), un progetto europeo volto ad aumentare la qualità e la sicurezza della frutta e, contemporaneamente, l’informazione verso il consumatore.

Clicca qui per accedere al reportage fotografico.

Il Prof. Luca Corelli Grappadelli dell’Università di Bologna. (Foto: Raffaella Quadretti).

"È stato dimostrato che, in un contesto di vita sana e dieta equilibrata, il consumo di frutta e in particolare di mele comporta un significativo abbassamento del colesterolo totale e di quello cattivo LDL", ha spiegato il prof. Corelli. "Le mele, e le fibre insolubili, producono effetti benefici che contrastano le malattie cardio-vascolari e proteggono il colon da lesioni pre-neoplastiche". I risultati sono importanti anche perché diventano concrete le possibilità di scrivere sul packaging che le mele contribuiscono a controllare il colesterolo, nel pieno rispetto delle norme Efsa, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare, sulle indicazioni salutistiche in etichetta (vedi anche precedente articolo).

Clicca qui per accedere al reportage fotografico.

In prima fila, in sala, i vertici Melinda e i responsabili di Cernuto Pizzigoni & Partners l’agenzia che ha curato la nuova campagna pubblicitaria. (Foto: Raffaella Quadretti).

Il dottor Luca Granata, Direttore Generale di Melinda, ha esposto i numeri del Consorzio: 16 cooperative frutticole rappresentate, 5.084 soci produttori, 6.467 ettari coltivati a melo, oltre 292mila ton di mele, 1.000 collaboratori e 193 miliardi di euro di fatturato 2010. Tutto questo grazie alla capacità di convincere ben 30 milioni di persone in 27 nazioni del mondo a scegliere Melinda.

Granata ha presentato i dati Freshfel, Assomela, CSO e Usa Apple relativi alla produzione di mele prevista per il 2010 in Italia, nella UE-27 e nel resto del mondo, evidenziando come essa rimanga invariata in Italia (-3%) contro una flessione dell’11% in Europa. "La grande novità per il Consorzio - ha concluso Granata - è che non ci sono novità", a sottolineare la costanza espressa dai soci in termini di affidabilità e competenza.

Paola Zanella, responsabile Marketing e Comunicazione del Consorzio Melinda (nella foto qui accanto), ha ricordato i tre i cardini su cui da sempre si basa l’immagine di Melinda: la Val di Non, le 5.000 famiglie e il bollino, garanzia di qualità ma anche strumento di distinguibilità.

Infine Barbara Arioli, dell’agenzia Cernuto Pizzigoni & Partners, ha spiegato come questi tre elementi strategici di marketing siano stati riequilibrati in direzione del target, cioè le persone che scelgono Melinda, nei nuovi spot mostrati in anteprima e che saranno trasmessi a partire dal prossimo 31 ottobre 2010.

Al termine della conferenza stampa, i giornalisti hanno visitato Mondomelinda e il centro di confezionamento annesso, dove – grazie ad un percorso ad hoc – hanno potuto osservare i vari momenti della lavorazione delle mele fino al prodotto finale, così come viene presentato al consumatore.

Clicca qui per accedere al reportage fotografico.

Il direttore Luca Granata accompagna i visitatori nel centro di confezionamento di Melinda. (Foto: Raffaella Quadretti).

Il tour organizzato per i giornalisti da Melinda, si è concluso domenica 10 ottobre 2010, con una passeggiata nell’antico borgo di Casez, tra le bancarelle di Pomaria, la sagra che riunisce cultura, gastronomia e tradizione delle Valli di Non, di Sole e del Trentino. Ovviamente anche una vera e propria "festa della mela" con degustazioni, mostre pomologiche e produzioni tipiche, dal succo di mela allo strudel.

Foto sotto: lo stand di Melinda a Pomaria. (Foto: Raffaella Quadretti). Clicca qui per accedere al reportage fotografico.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto