Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

India: secondo paese al mondo per produzione di cipolle

L'India è caratterizzata da condizioni climatiche variabili, che creano l'opportunità per la coltivazione di un gran numero di colture, tra cui gli ortaggi. La cipolla rappresenta un ortaggio importante e viene coltivata in quasi tutta l'India da migliaia di anni. Le cipolle sono considerate come una coltura altamente orientata all'export e sono fonte di preziosi introiti in valuta estera per il paese.

Anche se l'India produce una quantità significativa di cipolle, non ha un andamento regolare e sufficiente per soddisfare tanto la domande del mercato interno quanto quella del mercato estero.

Elenco dei maggiori paesi produttori di cipolle nel mondo


Tra i paesi produttori di cipolla nel mondo, l'India figura al secondo posto per areale e produzione, subito dopo la Cina. La più alta resa produttiva di cipolle a livello mondiale spetta alla Corea (67,25 ton/Ha), seguita da USA (53,91 ton/Ha), Spagna (52,06 ton/Ha) e Giappone (47,55 ton/Ha). L'India, pur essendo il secondo più importante paese produttore al mondo, ha una resa di solo 10,16 ton/Ha (dati FAO 2008).

Maharashtra è lo stato che produce il maggior numero di cipolle in India. Altri stati produttori di cipolle sono Gujarat, Uttar Pradesh, Orissa e Karnataka. In India la resa produttiva più alta spetta a Maharashtra (21,55 ton/Ha); seguono Gujarat (21,24 ton/Ha), Haryana (20,37 ton/Ha) e Rajasthan (15,24 ton/Ha).

La resa produttiva della cipolla mostra un andamento variabile, in quanto la coltura è sensibile alle diverse variazioni climatiche. Il confronto tra la resa ottenuta in India e quelle ottenute nei paesi sviluppati mostra che esiste un ampio divario tra il rendimento ottimale di cipolla nel paese e le rese effettivamente ottenute dai produttori.

Per maggiori informazioni:
R.P.Gupta
National Horticultural Research and Development Foundation
INDIA
E-mail: rpgupta5@rediffmail.com

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto