Domande entro venerdi 11 dicembre 2009

Trentino: aperte le iscrizioni a corso sulle piante officinali

Malva, rosmarino, timo, melissa, salvia, lavanda. Associate nell’antichità a riti magici e utilizzate nelle antiche officine farmaceutiche per la produzione di specialità medicinali, le piante officinali si usano sempre più oggi per svariati scopi, dalle tisane alle medicamenti, dai liquori ai profumi, ai prodotti per la bellezza perfino come repellenti per gli insetti. In Trentino la loro coltivazione è diventata una nuova e buona integrazione di reddito per chi opera nel settore agricolo, soprattutto nelle aree marginali.

Per imparare a coltivarle, raccoglierle e trasformarle, produrre prodotti alimentari erboristici e miscelarli ora c’è un corso di formazione organizzato dall’Istituto Agrario di San Michele all’Adige con la collaborazione dell’Ufficio produzioni biologiche della Provincia autonoma di Trento.

Il corso, settanta ore di lezione, di cui 48 teoriche e 19 visite tecnico-pratico, si svolgerà tra metà gennaio e inizio aprile, presso l’unità di ricerca per il monitoraggio e la pianificazione forestale del CRA di Villazzano. Aperto ad un massimo di 25 persone, sarà coordinato Flavio Kaisermann del Centro Trasferimento Tecnologico e rientra tra le
attività formative finanziate dalla misura 111 del Piano di sviluppo Rurale gestite dal Centro istruzione formazione dell’Istituto Agrario di San Michele all’Adige.

I contenuti spazieranno da elementi di botanica alla flora spontanea, dai principi attivi delle piante officinali alle tecnico di coltivazione per arrivare alla preparazione delle tisane.

Iscrizioni entro venerdì 11 dicembre.

Per maggiori informazioni:
Tel.: +39 0461/615476
Cell.: +39 335/7440208

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto