I Marroni del Monfenera diventano IGP

Registrazione europea come IGP (Indicazione Geografica Protetta) per la denominazione "Marroni del Monfenera". Apprezzata fin dal medioevo, la coltivazione del castagno interessa, in provincia di Treviso, i comuni di Borso del Grappa, Crespano del Grappa, Paderno del Grappa, Possagno, Cavaso del Tromba, Pederobba, San Zenone degli Ezzelini, Fonte, Asolo, Maser, Castelcucco, Monfumo, Cornuda, Montebelluna, Caerano di San Marco, Crocetta del Montello, Volpago del Montello, Giavera del Montello e Nervesa della Battaglia.

Il sapore molto dolce della polpa, la struttura omogenea e compatta delfrutto e la sua consistenza pastoso farinosa rendono unici i Marronidel Monfenera. Le loro proprietà, strettamente legate allecaratteristiche pedoclimatiche della zona di coltivazione, derivanodalla composizione chimica media dei Marroni, in cui si evidenzia unamaggiore quantità di carboidrati, di lipidi e di potassio, e una minorepresenza di sodio.

Con i Marroni del Monfenera sale a 186 il carnet di prodotti italiani a marchio DOP e IGP. L'Italia è, sotto questo aspetto, in cima alla classifica europea.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto