Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Ecuador: il mercato delle banane punta alla produzione biologica

Per adeguarsi alle nuove normative europee in materia di residui chimici, l'Ecuador, principale esportatore al mondo di banane, sta lavorando allo sviluppo di metodi biologici e ambientalmente sostenibili, per il contrasto alla principale fitopatia della banana (la Sigatoka Nera), oggi trattata per il 60% con agrofarmaci chimici.

Un ricercatore del dipartimento di biotecnologia del Grupo Clínica Agrícola Agrobiolab sta addirittura lavorando alla messa a punto di un "vaccino" per le banane, che le protegga contro la Sigatoka Nera. Sperimentazioni sono in corso su mezzo ettaro situato a Naranjal (Guayas) per verificare se il vaccino, un cocktail di minerali, fito-ormoni, estratti vegetali e altro, possa funzionare.

"L'obiettivo è quello di rafforzare la nutrizione delle piante e le loro difese, riducendo l'incidenza della Sigatoka. Speriamo di avere il supporto dei produttori in questo progetto, che può sanare il 60% delle piante dagli attacchi di questa malattia", ha dichiarato il dottor Antonio León Reyes.

Alcuni però notano, come María Antonieta Reyes, coordinatrice del settore biologico del Corpei, che la normativa UE sui pesticidi non si estende ai prodotti provenienti dai Paesi Terzi nelle stesse modalità con le quali è in vigore per gli scambi intra-comunitari.

Attualmente, i principali mercati europei per le banane dell'Ecuador sono: Italia, Germania, Belgio, Olanda e Regno Unito. Le importazioni da parte di questi paesi da gennaio a settembre 2009 hanno raggiunto quota 1,5 milioni di tonnellate, pari al 36% dell'export totale di banane ecuadoriane.

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto