Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

"Apo Conerpo fornisce 6.000 quintali di prodotto per l'iniziativa "Una Mela per la Vita"

Anche quest’anno i frutti proposti in occasione di "Una Mela per la Vita", l’iniziativa di solidarietà promossa dall’Associazione italiana Sclerosi Multipla in collaborazione con Unaproa (la principale unione di produttori ortofrutticoli d’Europa), sono stati forniti da Apo Conerpo, la più importante realtà italiana ed europea dell’ortofrutta fresca con 43 cooperative, oltre 7.000 soci ed una produzione superiore al milione di tonnellate (vedi anche precedente articolo).

Sabato 10 e domenica 11 ottobre, in 3.000 piazze italiane (di cui oltre 100 in Emilia Romagna) sono state distribuite circa 315.000 confezioni di mele (delle varietà Golden, Red Delicious e Granny Smith) per un totale di quasi 6.000 quintali.

Le mele di Apo Conerpo provengono dai migliori frutteti dell’Emilia-Romagna e sono coltivate con le più moderne tecniche di produzione integrata: un metodo che prevede una sensibile diminuzione dei prodotti chimici, sostituiti con sistemi di lotta biologica, con opportuni interventi agronomici e meccanici o, ancora, con prodotti di origine naturale.

"La produzione integrata – dichiara il presidente di Apo Conerpo, Paolo Bruni – garantisce, quindi, la piena naturalezza dei prodotti ortofrutticoli, ottenuti nel rispetto dell’ambiente e della salute di produttori e consumatori".

"Per offrire alla propria clientela la massima garanzia di qualità e naturalità – prosegue Bruni – Apo Conerpo insieme alle sue business unit Alegra e Naturitalia ha messo a punto un articolato piano di controlli, che inizia in campagna, prosegue nelle fasi di conservazione, confezionamento e spedizione, per concludersi soltanto sul punto vendita. Oltre al controllo del prodotto, Apo Conerpo adotta anche il controllo del processo, che consente di rintracciare in ogni momento l’origine delle produzioni, documentandone le diverse fasi di vita".

"I fondi raccolti con 'Una mela per la vita' – conclude Bruni – favoriranno la realizzazione di attività di assistenza socio-sanitaria mirate, come servizi di trasporto attrezzato, segreteria sociale, assistenza domiciliare, e finanzieranno nuove borse di studio e progetti di ricerca per la lotta contro questa terribile malattia del sistema nervoso centrale che in Italia colpisce circa 50.000 persone ed ogni anno fa registrare 1.800 nuovi casi. Una organizzazione come Apo Conerpo, che conta oltre 7.000 soci e da lavoro a circa 5.000 dipendenti non può non essere sensibile alle esigenze dell’uomo e della società". 

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto