I custodi dell'agricoltura perduta


Agricoltori, allevatori, ma anche proprietari di agriturismi e ristoratori si sono uniti in una rete che coltiva il passato. Le varietà vegetali e animali a loro affidate sono state salvate da un gruppo di studenti, agronomi e professori che, ben prima che i seed saver mettessero radici in Italia, aveva già cominciato una battaglia per la biodiversità. Clicca qui per accedere all'articolo.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto