Australia: ricercatori lavorano a nuove strategie contro una grave patologia delle banane

Alcuni ricercatori australiani del Queensland hanno sviluppato una pianta geneticamente modificata di banane che risulta resistente alla cosiddetta "Malattia di Panama" (fungo della famiglia Fusarium).

La Malattia di Panama fu responsabile, negli anni '50, della completa perdita della varietà di banana Gros Michel, cosa che costrinse i produttori ad optare per la cultivar Cavendish, meno soggetta alla fitopatologia. Tuttavia, negli ultimi anni si sono verificate alcune falle nella resistenza della Cavendish alla Malattia di Panama, con diverse piantagioni colpite nel Sudest Asiatico (vedi anche articolo correlato).

Il progetto di ricerca degli australiani sembra per ora orientato ad un'applicazione esclusivamente nei paesi africani più poveri, vista anche la generale avversità nei confronti degli organismi OGM (geneticamente modificati) che ancora si registra nei paesi occidentali. In molti paesi africani, d'altra parte, la banana è la principale fonte di sussistenza e di cibo.

Sul lungo termine, anche l'australiano Banana Growers Council ha deciso di non chiudere la porta alla possibilità di introdurre OGM, al fine di anticipare possibili scenari di diffusione della Malattia di Panama nei prossimi 10 o 20 anni.

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto