Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Anche se di breve durata, la dieta riduce il rischio di problemi cardiovascolari

Mettersi a dieta fa bene al cuore. Se poi la dieta è anche breve, non di più di qualche settimana, fa anche meglio: i suoi effetti benefici sul sangue si traducono infatti in uno scudo nei confronti dei problemi cardiovascolari. La notizia arriva da uno studio condotto dall'Università di Ferrara.

"Le abitudini alimentari - spiega il professor Francesco Bernardi Bernardi del Dipartimento di biochimica e biologia molecolare dell'ateneo ferrarese - rappresentano un elemento chiave per lo sviluppo e il decorso delle malattie croniche, in particolare di quelle cardiovascolari.

Su un campione di donne in pre-menopausa (43-54 anni), in sovrappeso e con un moderato rischio cardiovascolare, il gruppo di ricerca ha valutato gli effetti di un nuovo regime dietetico, che combina le indicazioni contenute nel "National Cholesterol Education Program-Adult Treatment Panel III" con quelle della dieta mediterranea, nota per la sua azione anti-infiammatoria.

"La dieta proposta - spiega il professor Bernardi - dimostra come un intervento dietetico modesto e breve, solo di poche settimane, influenzi non solo parametri come l'indice di massa corporea e il colesterolo totale, ma riduca sensibilmente specifici fattori di rischio trombotico".

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto