Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

I pipistrelli mangiano terra per disintossicarsi dalle tossine dei frutti tropicali

I pipistrelli dell'Amazzonia assumono grandi quantità di sostanze chimiche potenzialmente dannose per il loro organismo e per quello dei loro piccoli: sono le tossine contenute nei frutti di cui sono ghiotti. Per depurarsi hanno un sistema molto efficace: mangiano terra e leccano depositi minerali.

L'abitudine di ingurgitare terra ("geofagia") non è una rarità negli animali: alcuni scimpanzé, per esempio, lo fanno per tenere alla larga la malaria. Ed è una pratica abbastanza diffusa anche nell'uomo: presso alcune tribù del Sudamerica le donne ne assumono regolarmente piccole quantità durante la gravidanza e l'allattamento, per disintossicarsi e proteggere il nascituro (o, attraverso il latte, il neonato).

Studiando il comportamento dei pipistrelli, Christian Voigt - etologo dell'Istituto Leibniz di Berlino - ha mostrato l'identica funzione che i minerali rivestono per i piccoli mammiferi notturni: a cibarsi di terra, pare, sono proprio le femmine incinte. Secondo Voigt e colleghi, nei pipistrelli la disintossicazione segue una via chimica ben precisa: nell'organismo materno e in quello dei piccoli in fase di allattamento, i minerali assunti con la terra si uniscono alle sostanze velenose, dotate di carica elettrica opposta, neutralizzandole.

Fonte: focus.it

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto