Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Un′arancia al giorno toglie il medico di torno

Da molti anni è noto che una dieta ricca di frutta e verdura è in grado di diminuire il rischio di insorgenza di tumori. Ora, grazie a uno studio condotto in Italia, che ha coinvolto numerosi centri anche all’estero, ha spiegato perché frutta e verdura sono nemiche del cancro.

Lo studio, pubblicato sulla prestigiosa rivista "Annals of Oncology" e realizzato grazie al contributo dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (AIRC), ha confrontato le abitudini alimentari di 460 pazienti con tumore della laringe e di circa 1.000 persone sane, dimostrando che esiste una relazione tra quantità di frutta e verdura consumata e rischio di sviluppare questo tumore.

In particolare, i ricercatori hanno dimostrato che gli elementi nutritivi "amici", presenti nella frutta e nella verdura, sono i flavonoidi, sostanze contenute in tutti gli alimenti di origine vegetale. I risultati dello studio hanno dimostrato che maggiore è la quantità di flavonoidi che ingeriamo, minore è il rischio di sviluppare un tumore della laringe.

Un'analisi più dettagliata ha permesso di scoprire che il tipo di flavonoidi con la capacità protettiva più elevata è quello presente negli agrumi. Per quanto riguarda il tumore della laringe, quindi, non è la mela quotidiana a tenere lontana la malattia, ma piuttosto una sana spremuta mattutina.

Fonte: notizie.yahoo.com

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto