Porto di Civitavecchia: arrivano le banane Chiquita

Presto il porto di Civitavecchia entrerà nelle mappe internazionali del commercio di frutta grazie alle 200.000 tonnellate di banane Chiquita provenienti da Panama, Costa Rica, Colombia ed Ecuador che transiteranno nello scalo dal prossimo anno.

L’accordo con la multinazionale americana è stato raggiunto dalla CFFT, la Civitavecchia Fruit & Forest Terminal, composta dalla società belga di Philip J. Van Gestel, dalla società Bellettieri, di cui è presidente Sergio Serpente, e dalla Compagnia portuale, guidata da Enrico Luciani. Già da oggi è previsto il primo carico Chiquita, che andrà ad affiancarsi all’importazione di banane Bonita.

"Il traffico delle banane – precisa Serpente – è molto delicato per la facile deperibilità del prodotto, per cui comporta un grande lavoro di sinergia tra le autorità presenti nello scalo, dalla Dogana alla Guardia di Finanza. L’arrivo delle banane della multinazionale Chiquita, sarà per la città un’importante vetrina per i commerci extraeuropei."

Philip J. Van Gestel si è detto sorpreso per la rapidità con cui si sono svolte le trattative tra lo scalo di Civitavecchia e la multinazionale americana e ha spiegato che con Chiquita ci sarà "un andamento più lineare delle quantità d’importazione, dato che si serve da 4 Paesi latinoamericani e non dal solo Ecuador come Bonita, il che vuol dire mantenere costante il numero di banane importate, senza subire oscillazioni dovute ad eventi atmosferici".

Il nuovo traffico creerà anche nuove opportunità di lavoro all’interno dello scalo cittadino.

Fonte: civonline.it

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto