Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il rispetto per l’ambiente alimenta la Val Venosta

Nuovi impianti fotovoltaici per la VI.P

In Val Venosta la dedizione per le mele va di pari passo con l'amore per l’ambiente. Il contributo di VI.P al mantenimento di una natura incontaminata, da sempre uno dei cardini della filosofia del marchio altoatesino, traspare sempre di più dall’adozione di fonti energetiche pulite e rinnovabili: sono infatti già 3 le cooperative della Val Venosta associate VI.P che si sono dotate di un impianto fotovoltaico.

La prima era stata circa un anno fa la Ortler di Laces (oggi Mivor); recentemente sono stati inaugurati altri due impianti presso le cooperative Geos e Nog, con la costruzione di panelli solari integrati ai tetti dei magazzini di stoccaggio. L’adozione di forme di energia pulita si allinea perfettamente con un sistema di produzione che da sempre mette la naturalezza delle coltivazioni al primo posto.



È il clima della valle il primo garante delle qualità e del sapore inconfondibile delle mele a marchio Val Venosta: la scarsa piovosità, la costante presenza del sole, l'aria frizzante e le grandi escursioni termiche assicurano mele intensamente profumate, golosamente gustose e croccanti. Tutte le varietà più amate, dalla Stark alla Golden, dalla Gala alla Pinova, vengono coltivate secondo i metodi della produzione integrata. Non sono diserbanti né antiparassitari a proteggere i frutteti: i parassiti vengono combattuti in maniera mirata facendo affidamento su difese naturali, ovvero l’insediamento dei loro nemici, le coccinelle, e le forti escursioni termiche, che eliminano i parassiti abituati ai climi più caldi.

Un'ulteriore frontiera nel rispetto dell’ambiente sono i prodotti BIO Val Venosta, nati dalla rinuncia totale dell’utilizzo di sostanze chimiche di sintesi come pesticidi, fitofarmaci, concimi e diserbanti chimici, che rispettano l’ambiente e i suoi equilibri, limitano l’inquinamento, evitano lo sfruttamento eccessivo delle risorse naturali e l’estinzione di organismi utili.

Anche lo stoccaggio dei raccolti segue metodi tutti naturali: le mele vengono sistemate in celle frigorifere con atmosfera variabile tra il 0,5 e il 2% di ossigeno, con CO2 compresa tra 1,2 e 3%, umidità tra il 90 e il 95%, a una temperatura tra 0,5 e 2,5 gradi dove le mele vengono conservate senza aggiunta di alcun additivo o conservante chimico.

Dietro una mela Val Venosta, c’è la Val Venosta.

I fotovoltaici VI.P in cifre
MIVOR
GEOS
NOG
Potenza dell’impianto
837 KW
155 KW
262 KW
Produzione annuale
920.000 kW/h
170.000 kW/h
290.000 kW/h
Superficie dei panelli solari installati
5.000 m²
1.085 m²
3.800 m²
Tipo di panello installato
Sanyo HIP 210 Watt

Sunpower SPR 210 Watt
Numero di panelli installati
3.988

1.251
Riduzione annuale delle emissioni CO2
ca. 640.000 kg
ca. 120.000 kg
ca. 200.000 kg




Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto