India patria delle banane

L’India, con la sua grande biodiversità di banane e banane Platàno (che si consumano cotte), è il più grande produttore e consumatore di questi frutti, con un raccolto nazionale di 16 milioni di tonnellate all’anno. La sola produzione domestica indiana è pari al 19% della produzione di banane a livello mondiale.

Il contributo delle banane al PIL nazionale indiano è pari al 2,8%. Inoltre la banana rappresenta la fonte primaria di nutrimento e di reddito per milioni di persone, nelle principali aree di produzione, commercio e trasformazione.

Nel mondo si produce un volume complessivo di 71 milioni di tonnellate di banane su una superficie di 4,5 milioni di ettari, prevalentemente coltivata da piccoli produttori marginali. Le banane, oltre ad essere uno dei prodotti ortofrutticoli più commercializzati, costituiscono anche il quarto principale cibo al mondo dopo riso, grano e latte. In termini di valori commercializzati, le banane sono seconde soltanto agli agrumi.

C'è una crescita consistente nelle esportazioni di banane dall’India. In termini di volume si parla di 8.099.617 di chili, mentre il platàno (banana da consumarsi cotta) ha raggiunto un volume esportato (nel 2001/02) pari a 8.655.519 di chili, con un aumento nel 2003/04 a 10.876.781 kg.

Commercianti indiani di frutta e banane


Il crescente potenziale costituito dalle banane ha presentato una ricca opportunità per l’India. Le aree produttrici hanno creato un benefico indotto costituito da infrastrutture, linee di confezionamento e commercio. Anche la produttività è stata ottimizzata attraverso l’adozione di moderne tecnologie di microirrigazione e di impianti ad alta densità.

Numerosi anche gli esempi di utilizzo dei prodotti correlati alla banana, come per esempio l’impiego delle fibre ricavate dagli alberi di banano per la produzione di ceste, sacchi e altri beni di utilizzo quotidiano.

Fonte: www.commodityonline.com

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto