Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Pesticida accusato di ′disastro sanitario′ nei Caraibi francesi

Le isole dei Caraibi francesi Guadalupa e Martinica sono di fronte a un "disastro sanitario", con tassi crescenti di cancro e infertilità, a causa dell'uso massiccio di pesticidi proibiti in piantagioni di banane, ha avvisato lunedì un importante oncologo.

Martinica e Guadalupa stanno attualmente affrontando "una crisi estremamente seria legata all'uso massiccio di pesticidi per tanti anni", ha detto il professor Dominique Belpomme in un recente rapporto.

Martedì Belpomme ha presentato le sue scoperte all'Assemblea nazionale francese, evidenziando i pericoli creati dall'uso a lungo termine di chlordecone, conosciuto anche come kepone, su coltivazioni di banane. Il Chlordecone, che uccide i coleotteri parassiti, è stato proibito nei territori dei Caraibi francesi nel 1993, ma è stato usato illegalmente - spesso spruzzato dagli aeroplani - fino al 2002.

"La situazione è estremamente seria. I test che abbiamo effettuato sui pesticidi mostrano che c'è un disastro sanitario nei Caraibi. La parola non è troppo forte. Martinica e Guadalupa sono state letteralmente avvelenate", ha detto Belpomme al giornale Le Parisien. "L'avvelenamento riguarda sia la terra che l'acqua. Il Chlordecone si fissa nell'argilla e ci resta fino a un secolo. Di conseguenza la catena alimentare è contaminata, specialmente l'acqua. Nella Martinica la maggior parte delle sorgenti d'acqua sono inquinate" ha detto.

Secondo l'oncologo, l'impatto sulla salute sarà "più serio dello scandalo del sangue contaminato", nel quale circa 4000 francesi furono infettati per il sangue contaminato dal virus dell'HIV negli anni 80. "Il tasso di cancro alla prostata è considerevole. I Caraibi francesi sono secondi nella classifica mondiale. Le estrapolazioni mostrano che quasi un uomo su due rischia di contrarre un cancro alla prostata" ha detto.

"Inoltre il tasso di malformazioni congenite sta crescendo nelle isole. E le donne stanno avendo meno figli rispetto a 15 anni fa. La teoria comune è che ciò sia dovuto all'uso della pillola anticoncezionale, ma io penso che sia legato ai pesticidi" ha aggiunto. Il Ministro dell'agricoltura Michel Barnier ha detto che la situazione è "molto seria" e ha promesso di "trattare la questione del chlordecone con la più grande apertura".

Ma il Ministro della salute Roselyne Bachelot ha cercato di minimizzare il rapporto, dicendo che "solleva dubbi" ma "non porta a risposte ufficiali". "Queste preoccupazioni devono essere confermate da una ricerca scientifica di alto livello" ha detto. Anche Christian Choupin, capo dell'Associazione dei produttori di banane di Martinica e Guadalupa, ha detto che il rapporto di Belpomme non è scientifico.

"Si ha l'impressione che la gente stia morendo come mosche nei Caraibi francesi, cosa che è lontana dalla realtà" ha detto. Le isole francesi producono 260.000 tonnellate di banane l'anno, che valgono circa 220 milioni di euro (305 milioni di dollari). L'industria, che impiega 15.000 persone, riceve anche 130 milioni di euro di aiuto dalla Comunità europea.

In agosto l'uragano Dean ha distrutto tutte le coltivazioni in Martinica e circa il 50% in Guadalupa. Barnier ha detto che questo rappresenta un'opportunità per ricostruire le piantagioni di banane senza pesticidi. Belpomme ha affermato anche che il chlordecone non colpisce il frutto stesso perché la contaminazione è limitata alla buccia.

Fonte: afp.google.com

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto