Cile: una stagione all′insegna dei cambiamenti

Roma - La stagione cilena dell'esportazione di frutta, che si è chiusa la settimana scorsa, passerà alla storia per le grandi trasformazioni che vi hanno avuto luogo.

E' quanto emerge da un'indagine condotta dal periodico nazionale cileno Revista del Campo. Le grandi multinazionali - Chiquita, Dole e Del Monte - hanno tutte e tre ridotto la loro quota di presenza nel mercato cileno della frutta, mentre aziende di medie dimensioni sono riuscite ad affermarsi sul mercato grazie anche alla specializzazione.

Tra le altre, aziende come Copefrut, Rio Blanco, Agricom e Subsole sono state premiate da buoni risultati in virtù proprio della loro specializzazione in prodotti come uva da tavola, mele o avocado.

Nel corso della stagione, anche le relazioni tra produttori ed esportatori sono migliorate, cosa che è emersa in un incontro al vertice lo scorso 8 agosto e nel quale entrambe le parti si sono dimostrate ben disposte a collaborare per il futuro e a sviluppare nuovi mercati.

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto