Avvisi





Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Di Giambattista Pepi

L’Azienda agricola Moretti di Torre Canne di Fasano (BR) valorizza i prodotti tipici della Puglia

Dal pomodoro Regina di Torre Canne appeso all’olio extra vergine d’oliva, dalle rape alle fave fresche, dalle patate ai fichi. E’ una tavolozza di colori, una cornucopia di sapori, un concerto di profumi la lunga teoria di prodotti agricoli tipici della Puglia, che l’Azienda agricola Moretti realizza nella propria tenuta da oltre mezzo secolo, nel rispetto della natura, dell’etica del lavoro, degli usi e delle consuetudini.

Dieci ettari coltivati a ortaggi, verdura, frutta e olive da olio
Nei dieci ettari di proprietà situati nell’agro di Torre Canne, frazione di Fasano, centro agricolo, che segna il confine fra il Salento e la Terra di Bari, Moretti produce mediamente ogni anno oltre 4.000 quintali tra ortaggi, verdure, frutta e olive da olio, da agricoltura convenzionale, per un fatturato che viaggia tra i 200.000 e i 300.000 euro.


Pomodori Regina di Torre Canne e, a destra, in basso, il Barattiere, un cocomero autoctono, sono due prodotti di punta dell'azienda.

"Sono tutti prodotti tipicamente pugliesi, di grande tradizione, richiesti ed apprezzati dai consumatori, proprio perché, essendo frutto dell’amore per la terra, sono percepiti come genuini ed autentici" dice con entusiasmo Giambattista Moretti, imprenditore agricolo a titolo principale, animatore instancabile dell’impresa familiare, giunta ormai quasi sulla soglia della quarta generazione. "Poco ci manca per raggiungere questo traguardo".

Il sogno di una vita
Il sogno vero, quello di una vita, per Giambattista, però, è un altro. "Il sogno che ho condiviso in segreto con mia moglie è di vedere lavorare tutti i tre i miei figli nell’azienda che era di mio padre. Per noi, famiglia all’antica, ciò significa non interrompere il filo della continuità delle nostre tradizioni familiari, valorizzare con il lavoro quel patrimonio fatto di prodotti che incorporano il 'saper loci' (sapere del luogo) e offrire prospettive di sviluppo e di lavoro in agricoltura ai giovani della Puglia".


Cassette con pomodori Regina di Torre Canne.

Storia
L’azienda agricola Giambattista Moretti a conduzione familiare nasce nel secondo dopoguerra. A fondarla è Nonno Sante, rientrato in Puglia dopo aver passato la sua prigionia di guerra in Inghilterra, che decide di dedicarsi all’agricoltura acquistando un trattore. Inizia così a lavorare un appezzamento condotto in affitto di circa 11 ettari nell’agro di Torre Canne, frazione di Fasano, centro agricolo in provincia di Brindisi.


Fasano è un centro agricolo, commerciale ed artigianale tra i più fiorenti della provincia di Brindisi.

I suoi figli Teresa, Giacomo, Giambattista e Lucia imboccano strade diverse, ma nel 1994 Giambattista, dopo una parentesi di dieci anni come casaro, ritorna a lavorare i terreni che fino a qualche anno prima conduceva con il padre.

Dopo qualche anno, nel 1998, Giambattista acquista il terreno. E’ una svolta. L’impresa cresce e i figli di Giambattista, dopo aver concluso i percorsi scolastici e dopo qualche esperienza lavorativa, tornano a lavorare in azienda.

Giambattista e la consorte, Palmina, guardano intanto compiaciuti i propri figli, Sandro, Piero e Daniele, formarsi e crescere.

Nonno Sante, il fondatore di questa piccola dinastia familiare, è scomparso qualche anno fa, ma gli sono sopravvissuti il coraggio dell’intrapresa, i sani principi che lo hanno ispirato, le buone tradizioni della civiltà contadina.

L'eredità di Nonno Sante trasmessa a Giambattista Moretti
I consigli, gli insegnamenti, i "segreti del mestiere" sono stati trasmessi dal nonno Sante a Giambattista Moretti, che oggi li custodisce nella memoria, come un fuoco inestinguibile e, a sua volta, li ha trasmessi ai figli. "La passione per questo lavoro, la consapevolezza che se si crede nell’agricoltura si oltrepassa il 'semplice' lavoro manuale e si diventa custodi di tradizioni, saperi e sapori" dice Giambattista, fresco cinquantaquattrenne.

Ogni impresa agricola si caratterizza: quella di Moretti si è specializzata nel corso degli anni nella produzione e commercializzazione di prodotti agricoli della Puglia. In particolare uno dei prodotti di punta è il Pomodoro Regina (vedi scheda prodotto), un prodotto che sta al crocevia tra l’agricoltura tradizionale e l’artigianato di qualità.


Un campo di Pomodori Regina di Torre Canne in fiore.

Consiste, infatti, non solo nel produrre pomodori davvero speciali, coltivati in un territorio fertile appena irrigato con acque salmastre, ma anche nell’appendere questi pomodori mediante il lavoro certosino di abili mani femminili che intrecciano i piccioli delle bacche mediante un filo di cotone. In questo modo, si preserva il sapore dei pomodori raccolti in estate fino all’inverno.


Lavorazione dei pomodori Regina a filo.

Ampio e diversificato il calendario dell’offerta
Le colture già da allora sono quelle dell’agricoltura tradizionale pugliese. Durante i mesi invernali le olive per produrre olio extravergine, le rape Cima Grossa di Fasano e i Pomodori Regina di Torre Canne appesi. In primavera, piselli e fave novelle. Più ricca l’estate con fioroni, fichi, Barattiere (vedi scheda prodotto), pomodori Regina di Torre Canne freschi e appesi e, infine, in autunno ancora pomodori e rape.


Un campo di fave.

Contatti:
Azienda agricola Moretti
Contrada Forcatella
Torre Canne di Fasano (BR)
Tel.: (+39) 080 4897630
Cell.: (+39) 333 3614742
Tel. (+39) 339 – 2212438
E-mail: moretti.br@libero.it
Web: www.pomodorotorrecanne.it

Nella foto sotto: un campo di rape Cima Grossa di Fasano e, sullo sfondo, alcune piante di ulivo secolare.


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto