13 novembre 2009

Basilicata: giornata tecnica sull'agrumicoltura



E' in calendario per il 13 novembre 2009 nel Metapontino una giornata tecnica sull'agrumicoltura.

Programma (clicca per scaricare la locandina)
  • Ore 8,00 VISITE GUIDATE IN CAMPO - raduno presso la stazione di servizio AGIP – "Hermes Hotel" di Policoro (MT) S.S. 106 Jonica (clicca per info su come arrivare).
  • Ore 17,00 INCONTRO TECNICO - "Innovazione per un’agrumicoltura di qualità" - Sala Convegni Polibeck S.p.a. – Massafra (TA) - Via Chiatona - III traversa sinistra – zona "Orto delle Corte" (clicca per info su come arrivare)
Sul territorio dell’arco ionico apulo-lucano-calabro da circa un mese è partita la raccolta degli agrumi. Le produzioni di quest’area, costituite prevalentemente da agrumi a "frutto piccolo" (satsuma, clementine e mandarino-simili) e da arance ombelicate, pur essendo di ottima qualità vanno incontro ogni anno a problemi di commercializzazione a causa della "congestione" dei mercati. Per dare una risposta concreta alla forte crisi alcuni agrumicoltori pugliesi, lucani e calabresi hanno intrapreso la strada dell’innovazione.

Schema riassuntivo di alcune varietàdi agrumi attualmente disponibili, valide dal punto di vistacommerciale, che consentono di ampliare il calendario di maturazione.
Specie o gruppo di appartenenza
Varietà o Ibrido
Periodo di raccolta
Produttività
limone ibrido
Lemox*®
settembre-ottobre
medio-alta
satsuma
OkitsuIII decade settembre - I decade ottobre
alta
satsuma
Miyagawa nuc.
III decade settembre
I decade ottobre
alta
clementine
Caffin
I decade ottobre
media
clementine
Spinoso V.C.R.
II decade ottobre
medio-alta
clementine
Corsica 2
III decade ottobre
I decade novembre
alta
clementine
SRA89
III decade ottobre
I decade novembre
alta
clementineNourI decade gennaiomedia
clementine
Hernandina VCR
II decade gennaio
alta
ibrido triploide
Mandared*®
III decade gennaio
alta
clementine
Tardivo
I decade di febbraio
media
ibrido triploide
Mandalate*®
marzo
alta
arancio ombelicatoLane late
marzo-aprile
medio-alta
Legenda: (*) varietà protetta da brevetto; (®) marchio registrato.


Foto 1. Pianta di clementine "SRA89", su portinnesto Citrange, in un agrumeto presso l’Azienda Agricola Dott. Aiello in località "Marone" - Agro di Tursi (MT). Le piante di questa selezione, se gestite con adeguati programmi di fertirrigazione e interventi di potatura, sono molto produttive già a partire dal terzo-quarto anno.

L’introduzione di nuove cultivar, che consentano di ampliare il calendario di maturazione sia nel periodo precoce (ottobre-novembre) che in quello tardivo (febbraio-aprile), e l’applicazione di tecniche di coltivazione più razionali, che permettano di migliorare la qualità, incrementare le rese e abbattere i costi di produzione, sono le nuove strade da percorrere per rilanciare il settore agrumicolo del nostro Paese.

Nello schema qui accanto: Calendario di maturazione di alcune varietà di agrumi a "frutto piccolo" coltivati nell’arco ionico appulo-lucano-calabro. Attualmente, grazie alla disponibilità di nuovi cloni di clementine, "Caffin", "Spinoso VCR", "SRA89", "Corsica 2", è possibile offrire al mercato, anche nel periodo precoce, un prodotto di alta qualità e conseguire interessanti risultati economici.

Le novità varietali, le moderne tecniche di fertirrigazione, di gestione del suolo e della chioma, le problematiche fitosanitarie in campo e delle produzioni in post-raccolta, saranno gli argomenti approfonditi nel corso della "Giornata tecnica sull’agrumicoltura".


Foto 2. Attraverso la pratica del reinnesto (vedi articolo correlato) è possibile introdurre nuove varietà, senza dover ricorrere al reimpianto.


Foto 3. Per realizzare nuovi impianti è fondamentale mettere a dimora solo piante provenienti da vivai sicuri. L’etichetta riportante la scritta "Servizio o Ufficio Fitosanitario Regionale" (ente controllore) garantisce che il materiale deriva da un processo di certificazione genetico-sanitaria.

L’iniziativa è promossa e organizzata dal gruppo vivaistico CO.VI.L. - Consorzio Vivaisti Lucani, di Scanzano J.co (MT) e dalla Polibeck spa, di Massafra (TA). Al meeting interverranno le autorità dei quattro comuni del tarantino a vacazione agrumicola, (Castellaneta, Palagiano. Palagianello e Massafra), nonché tecnici e specialisti del settore agrumicolo.

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con:
  • Comuni di: Castellaneta (TA), Palagiano (TA), Palagianello (TA) e Massafra (TA)
  • Università degli Studi di Bari – Facoltà di Agraria (Tavolo Permanente di Lavoro)
  • Centro Ricerche Produzioni Vegetali – CRPV (Cesena, FC)
  • Progetto Interregionale Frutticoltura Post-raccolta
  • Tube Advancing Growth (Abrade, Mid Glam organ, UK)
  • Azienda Agricola Dimostrativa Sperimentale - "Pantanello" (Metaponto, MT) – A.L.S.I.A.
  • Aziende Agricole: "S. Fara" Riccardi (Metaponto, MT), FE.VI. Frutta (Policoro, MT), Dr Aiello (Tursi, MT)

L’incontro tecnico "Innovazioni per un'agrumicoltura di qualità" sarà interamente trasmesso in diretta radiofonica su City Radio e online su www.radiolaser.it

Per sintonizzarsi cliccare sul seguente link:
http://www.radiolaser.it/streaming/index.html

Segreteria organizzativa:
Dott. Vito Vitelli (COVIL)
Tel e fax: +39 0835 954775
Cell.: +39 339 2511629
E-mail: covil@heraclea.it
Web: www.covilvivai.com

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto