Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



La Sveglia

Data Nome Frase del giorno
21 aprile 2017 Massimo Savini (ad RLA-Rete Logistica Agro-industriale)"La logistica non la fa la classe politica, ma gli imprenditori mettendosi al servizio dei clienti e delle leggi vigenti".
20 aprile 2017 Ton van Dalen (Best of Four - Paesi Bassi)(Parlando della Brexit) "I consumatori britannici dovranno pur continuare a mangiare. Le conseguenze per il nostro commercio in gran parte dipendono dal valore della Sterlina inglese. Eventuali formalità di frontiera potrebbero causare ulteriori limitazioni".
19 aprile 2017 Andreas Schindler (Don Limón)"Per gran parte delle persone coinvolte in agricoltura o che gestiscono affari a conduzione familiare, il discorso della sostenibilità è riconosciuto e piuttosto logico, quindi non stiamo insegnando loro nulla di nuovo".
18 aprile 2017 Matteo Bortolini (direttore della Società Cooperativa Agricola Sant'Orsola)"Puntiamo su di un concetto che abbiamo sintetizzato in un neologismo, ossia la crescita 'quantiqualitativa': due aspetti blindati nella stessa parola perché li intendiamo indissolubili. Da noi non è ammesso crescere solo in volumi!"
14 aprile 2017 Evy van Gastel (Special Fruit - Belgio)"In un mercato con scarsità di approvvigionamento, c'è sempre la possibilità di infrangere i precedenti record di prezzo".
13 aprile 2017 Agrofarma"Per avvertire un qualunque effetto sull'organismo dovuto all'assunzione di residui da pomodori a norma, se ne dovrebbero mangiare circa 7.000 al giorno, ogni giorno, per un'intera vita (Fonte: ECPA)".
12 aprile 2017 Marianna Palella (AD Citrus Srl)"L'ortofrutta ha in sé un contenuto valoriale enorme, che però è stato comunicato troppo poco".
11 aprile 2017 Carmine D'Orazio (presidente di Assocampania Mercati)"I controlli, precisi e puntuali, devono essere effettuati in tutti i mercati della Campania. E direi anche di tutta Italia. Credo che sarebbe davvero l'occasione per far recuperare soldi allo Stato".
10 aprile 2017 Giuseppe Pan (assessore agricoltura Veneto)"Le prove realizzate nell'estate scorsa dei tecnici della Regione hanno dimostrato l'efficacia di metodi naturali, che contengono la proliferazione della Drosophila suzukii mediante antagonisti".
07 aprile 2017 Studio legale Eredi Moriconi"La lingua inglese e la lingua latina non sono lingue ufficiali in Cina. I consumatori cinesi si sentono pertanto più conformi con brand in caratteri cinesi".
06 aprile 2017 Georg Theiner (Fructus Meran SpA)"Settant'anni fa, nel pieno dopoguerra, non esisteva un commercio vero e proprio delle mele. Fino al 1950, non si pagavano le mele in denaro, ma con il baratto".
05 aprile 2017 Fabio Bergonzoni (direttore della Bergonzoni Frutta)"Credo che con la distribuzione si debba andare d'accordo e trovare sempre un punto di equilibrio. E' vero che noi non possiamo fare a meno di loro, ma è vero anche il contrario, perché il consumatore è sempre più attento a quel che mangia e vuole mangiare italiano".
04 aprile 2017 Enrico Casadei (responsabile IV e V gamma Canova)"Il nodo sta davvero nell'intercettare le nuove tendenze, quello che i consumatori vogliono e/o si aspettano. C'è una fascia di clientela, sempre in aumento, che cerca prodotti meno industriali e più artigianali".
03 aprile 2017 Alessandro Cenzuales (responsabile filiera ortofrutta di Terremerse)"Ormai è finito il tempo di fare solo gli agricoltori. E' giunto il momento di pensare a valorizzare di più la materia prima".
31 marzo 2017 Massimiliano Giansanti (nuovo presidente Confagricoltura)"Le produzioni assistite purtroppo sono finite da tempo, ci aspettano riforme anche importanti sulle politiche agricole comunitarie. Di conseguenza o noi capiamo quali sono le difficoltà incontrate dal mondo dell'impresa, oppure non facciamo il bene dei nostri imprenditori agricoli".
30 marzo 2017 Glenn Bainathsah (Axians)"Il cambiamento dei software ha un grande impatto sui lavoratori più anziani e quindi bisogna introdurlo per fasi. Non una rivoluzione, ma un'evoluzione".
29 marzo 2017 Rapporto 'Global 50 Remuneration Planning' della Willis Tower Watson"L'alto livello di tassazione del Paese e l'alto costo della vita fanno sì che il potere d'acquisto di uno stipendio italiano sia notevolmente inferiore a quello della maggior parte dei Paesi europei".
28 marzo 2017 Francesco Donati (presidente federazione nazionale di prodotto frutta fresca per Confagricoltura)"L'aggregazione piramidale deve essere totale o quasi, altrimenti ci sarà sempre qualcuno in grado di rovinare il mercato. Se il soggetto che fattura ha in mano l'80/90% del prodotto, i buyer devono rivolgersi a lui per forza".
27 marzo 2017 Matteo Bortolini (direttore Coop. Sant'Orsola)"Viste le dimensioni e le potenzialità del mercato al consumo dei piccoli frutti, sicuramente nei prossimi anni fioriranno molti nuovi attori in questo comparto, e molti vorranno entrare nel business".
24 marzo 2017 Davide Neri (direttore del CREA di Roma)"Non concorrenza, ma sinergia fra i sistemi produttivi spagnolo e italiano per affermare il valore dei nostri prodotti in un mercato globale che premia i territori e i segmenti più riconoscibili. Le nettarine piatte sono la prossima frontiera che esploreremo insieme".
23 marzo 2017 Cristiana Furiani (Geofur)"I mercati vanno cercati e conquistati perché difficilmente sono loro a venire a bussare alle nostre porte".
22 marzo 2017 Prof. Salvatore Barbagallo (Direttore CSEI Catania e docente UniCatania)"Ritengo fondamentale sensibilizzare sulla cosiddetta irrigazione deficitaria. La nostra ricerca dimostra quanto sia importante per l'ambiente praticare modalità di irrigazione alternative a quelle tradizionali, che consentano di irrigare con minori volumi idrici senza ridurre la resa delle colture e la qualità dei prodotti".
21 marzo 2017 Fratelli Bellia (Azienda Agricola Bellia Claudio)"Rimaniamo fondamentalmente ottimisti; credo sia questo l'atteggiamento giusto per affrontare un lavoro che esige certamente grande passione, ma che spesso è legato all'imprevedibilità degli eventi climatici e del mercato".
20 marzo 2017 Alastair Hulbert, CEO di T&G Global"E' un periodo entusiasmante per fare parte del settore ortofrutticolo".
17 marzo 2017 Manuele Camolese (Multiossigen)"Non esiste alcun batterio, spora, virus, muffa, che possa resistere all'ozono".
16 marzo 2017 Bruno Piraccini (AD Orogel)"Erano gli anni del boom del gel per capelli e in tanti, all'inizio, pensavano che i nostri prodotti Orogel servissero per la capigliatura!".
15 marzo 2017 Marco Minniti (Ministro dell'Interno)"L'agroalimentare può e deve essere pensato come bene di interesse nazionale e come tale tutelato".
14 marzo 2017 Harrij Schmeitz (Fresh Information Management Center - Paesi Bassi)"Molte imprese lavorano con sistemi superati. La tecnologia dell'informazione dovrebbe diventare parte essenziale della strategia aziendale".
13 marzo 2017 Pietro Cimatti (esperto frutticolo) "E' osceno che nei ristoranti italiani quasi nessuno abbia e proponga la frutta. Al massimo, la solita fetta di ananas. La pera è sconosciuta, mentre d'estate ci sono già varietà estive pronte al consumo".
10 marzo 2017 Vitaliano Fiorillo (SDA Lecturer e coordinatore primo corso Bocconi in Agribusiness)"Anche se l'imprenditore agricolo non deve accentrare su di sé tutta l'attività manageriale, deve però essere in grado di riconoscere le criticità e attivare le competenze necessarie. Non tutto può essere gestito dall'esterno".
09 marzo 2017 Donatella Prampolini Manzini (Presidente nazionale FIDA e Vicepresidente nazionale Confcommercio)"La convenienza di tutti, dai produttori fino ai consumatori e lungo tutta la filiera, è quella di dare informazioni corrette e non di speculare: speculazioni che non riguardano i prezzi, ma dati e informazioni diffusi in modo non corretto".
08 marzo 2017 Jacopo Majorana (imprenditore siciliano)"La quasi inesistenza di mercato del biologico in tutto il Sud Italia ci ha precluso molte strade".
07 marzo 2017 Pratik Mutha (marketing manager dell'indiana Agrion Overseas)"Questa partnership tra Don Limón e Agrion Overseas, di fatto, è stata possibile grazie a quell'articolo pubblicato su FreshPlaza".
06 marzo 2017 Europe Economics (società di consulenza londinese)"Le pratiche sleali nel commercio limitano la possibilità per i fornitori di reinvestire nelle loro imprese e creano un grado di incertezza che scoraggia impegni a lungo termine".
03 marzo 2017 Agrinsieme"A causa dell'estrema burocrazia, tutte le procedure della PAC risultano in gran parte più complicate rispetto alla precedente programmazione".
02 marzo 2017 Giovanni La Via (europarlamentare)"Se l'immagine di una confezione di succo riporta delle arance rosse, deve effettivamente contenerne".
01 marzo 2017 Giorgio Mercuri (presidente Alleanza delle Cooperative agroalimentari)"Occorre semplificare il settore attraverso un 'testo unico' per il bio, come nel vino. Regole semplici a favore delle aziende. Semplificare non significa non tutelare la sicurezza, bensì ridurre la parte burocratica".
28 febbraio 2017 Carmine Giordano (presidente CAAN)"Sulla questione degli orari, in particolare, io e la mia amministrazione offriamo la nostra piena disponibilità: se la maggior parte dei grossisti vorrà davvero aprire di giorno, noi saremmo lì a soddisfare la loro richiesta e a cercare di semplificare l'iter il più possibile. Ma deve partire da loro!"
27 febbraio 2017 Mario Mattozzi (presidente consorzio Fungo Italiano Certificato)"Mangiare funghi è come mangiare una bistecca, che però abbia la stessa leggerezza di un'insalata: un vero concentrato di salute".
24 febbraio 2017 Renzo Piraccini (presidente Cesena Fiera)"Oggi il mercato mondiale chiede sempre meno prodotti di origine animale, come carne e latte, mentre cresce la domanda di prodotti di origine vegetale e coltivati con tecniche più naturali".
23 febbraio 2017 Philippe Puech (azienda francese Idyl)"Se dai alle persone la possibilità di acquistare il prodotto, lo compreranno".
22 febbraio 2017 FreshPlaza"Un settore fondamentale per l'economia nazionale - e per larga parte sano - come l'ortofrutta, deve trovare prima di tutto in sé stesso gli anticorpi per scongiurare il rischio di infiltrazioni".
21 febbraio 2017 Patrizio Neri (presidente Consorzio KiwiGold)"I costi per gestire un marchio riconosciuto dal mercato sono ben maggiori di quelli che occorrono per una qualsiasi varietà libera".
20 febbraio 2017 Gianni Fiuscello (presidente Coop. Borgo Frutta)"Noi agricoltori, diversamente da chi sta in ufficio, lavoriamo all'aria aperta; questo significa che siamo quelli che dovremo fare maggiormente i conti con questi cambiamenti climatici".
17 febbraio 2017 Natalie Snijers (coop belga Hoogstraten)"Abbiamo notato che la confezione ha un ruolo importante nella vendita".
16 febbraio 2017 Gabriele Ferri (direttore commerciale Opera)"Quando si propone qualcosa di nuovo, si stimola anche la domanda".
15 febbraio 2017 Leonardo Odorizzi (consigliere Fruitimprese Veneto)"La situazione è insostenibile: far arrivare un camion con 20 tonnellate di ortofrutta da Catania fino a Milano (circa 1.350 km) costa di più che trasportare un container con lo stesso carico da Genova a Shanghai (oltre 11 mila km) e più del trasporto dello stesso carico dal Nord Italia alla Germania".
14 febbraio 2017 Rodolfo Brocchetti (presidente La Trentina)"Anni fa, ragionare in termini di internazionalizzazione aveva un senso. Oggi, invece, sta diventando sempre più una questione politica".
13 febbraio 2017 Paolo Carissimo (presidente RK Growers)"Potremmo portare grande beneficio a tutto l'indotto dell'ortofrutta italiana, se non avessimo le mani legate per via delle barriere fitosanitarie che non sono state ancora superate".
07 febbraio 2017 Gianluca Fabbri (tecnico Consorzio Agrario Adriatico)"La potatura è un ragionamento. Se non si ragiona, non si può fare un buon lavoro".
06 febbraio 2017 Carlo Lingua (AD di AVI e RK Growers)"Siamo di fronte a una situazione commerciale connotata dalla sovrabbondanza, in cui cioè non manca nulla e dove il consumatore ha solo l'imbarazzo della scelta tra centinaia di referenze ortofrutticole. Ma dobbiamo metterci in testa che non sempre la quantità va a braccetto con la qualità".
03 febbraio 2017 Fabio Manara (presidente Compag)"Mi spiace che tutto il settore agricolo, e quindi anche quello ortofrutticolo, sia etichettato come quello che usa in maniera indiscriminata prodotti chimici".
02 febbraio 2017 Stefano Zamagni (docente all'Università di Bologna)"Un manipolo di imprese detta le conseguenze per tutti: è giusto? Non è il mercato, non è la logica di mercato. Questa logica distruggerà l'economia di mercato".
01 febbraio 2017 Giandomenico Consalvo (presidente Civi-Italia)"In Cina hanno bisogno di volumi che nessuna azienda italiana può soddisfare singolarmente. Ecco perché dobbiamo fare massa".
31 gennaio 2017 Tiberio Rabboni (presidente OI del pomodoro del Nord Italia)"Ormai tutto ciò che è semplice è stato già fatto; è tempo di iniziare a fare quello che è difficile per mantenere alto l'orgoglio del settore produttivo italiano e non perdere la nostra forza competitiva".
30 gennaio 2017 Luigi La Montagna (responsabile acquisti ortofrutta MD-LD)"Ho visitato molte aziende agricole italiane ed estere. I nostri imprenditori sono bravissimi, però troppo individualisti. Se continuiamo a lavorare singolarmente non contrastiamo di certo le importazioni".
27 gennaio 2017 Alessandra Ravaioli (RP Circuiti)"Il mondo dell'ortofrutta è una comunità numerosa, con valori e considerazioni che sarebbe necessario comunicare di più sul web. Non trascuriamo questo mezzo importante di diffusione dell'informazione, lasciandolo in mano a chi non conosce il settore".
26 gennaio 2017 Paolo Priotti (Cascina Danesa)"Noi crediamo che il trasformato abbia la stessa dignità del prodotto fresco. Nei nostri trasformati usiamo tutta la frutta priva di difetti che interessino maturazione e gusto, perché ciò che alla fine è veramente importante è la qualità organolettica e nutrizionale di ciò che si mette a tavola".
25 gennaio 2017 Cédric Geens (imprenditore belga)"L'elettricità, i salari e molte altre voci di spesa sono diventate sempre più costose. I prezzi delle verdure, al contrario, non sono aumentati di pari passo ai costi. Ora l'effetto è visibile. Ogni anno che passa, arriva sempre meno fornitura, perché per molti non è più redditizio coltivare".
24 gennaio 2017 Francesco Tommaseo (socio della MedGroup Srl)"Una moderna concezione delle attività produttive non può essere legata al semplice lavoro dell'uomo, è invece un fatto di imprenditorialità e di programmazione, in cui la tecnologia acquisita gioca un ruolo insostituibile".
23 gennaio 2017 Fabio Girometta (presidente Agia-Cia Emilia Romagna)"Serve l'impegno di tutti, in ogni fase della catena produttiva, per valorizzare la qualità nettamente superiore della produzione italiana. Non accetto che si svenda il nostro nome e la qualità della nostra produzione perché significa svendere il lavoro degli agricoltori".
20 gennaio 2017 Fermín Sánchez Navarro (direttore generale di Gruventa)"Stiamo cercando di promuovere l'internazionalizzazione dell'ortofrutta, che poi è l'unico modo di perseguire crescita e sviluppo in una visione globale. A questo fine, diventa importantissimo fornire una formazione professionale e avere un team all'altezza, in grado di portare l'azienda su un altro livello".
19 gennaio 2017 Euromonitor International"Nel 2017, i consumatori over 50 rappresenteranno quasi un quarto della popolazione mondiale".
18 gennaio 2017 Ivan Beloica (Delhaize Serbia)"Dopo il lancio di una campagna sul sedano, le vendite sono cresciute di ben 5 volte! Non importa se si tratta di un prodotto a buon prezzo, i consumatori vogliono saperne di più. Vogliono conoscere l'origine e il sapore".
17 gennaio 2017 Renzo Piraccini (presidente Cesena Fiera)(Riferendosi alla Cina) "Noi parliamo di futuro, qui lo stanno realizzando".
16 gennaio 2017 Andrea Olivero (viceministro all'agricoltura)"Il cambiamento degli scenari internazionali è già in atto; stiamo assistendo anche al ritorno del protezionismo, il che significa che bisognerà trovare nuovi assetti, nuovi mercati, e che non possiamo muoverci solo in senso difensivo, in questo contesto. I prossimi mesi saranno fondamentali".
13 gennaio 2017 Giovanni Gullino (direttore generale e direttore acquisti di Gullino)"Dobbiamo cercare di distinguerci dal punto di vista qualitativo e del marketing, altrimenti rischiamo di finire tutti nello stesso calderone, dove non conta più l'origine di produzione o il Made in Italy. Dobbiamo essere sempre più bravi nel produrre, vendere e proporre il nostro prodotto".
12 gennaio 2017 Produttori ortofrutticoli del Sud Italia"Ora come ora c'è poco o niente. Dopo questa ondata di gelo, vedremo cosa potremo raccogliere"
11 gennaio 2017 Willem Bestbier (Ceo di SATI-South African Table Grape Industry)"La Cina è un mercato enorme e siamo riusciti a malapena a scalfire la superficie, per il momento".
10 gennaio 2017 Giorgio Mercuri (nuovo coordinatore Agrinsieme)"Bisogna agire perché non possiamo permettere che, per colpa di qualcuno, passi il messaggio che il prodotto italiano giunge dallo sfruttamento di lavoratori".
09 gennaio 2017 Andrea Cilia (Marketing Manager della Gaia Srl)"Da cinque anni abbiamo registrato un aumento della complessità della domanda, scaturita sicuramente dai bisogni del consumatore finale, ormai sempre più dinamico nelle scelte e nelle modalità d'acquisto dei prodotti ortofrutticoli".
23 dicembre 2016 Gero Baldacchino (produttore siciliano)"Il produttore tradizionale vuole la sicurezza: per questo affrontare l'ignoto riesce solo ai giovani, più propensi all'innovazione e alle nuove sfide".
22 dicembre 2016 Leonardo Odorizzi (imprenditore)"La Cina ha registrato performance eccezionali, raddoppiando in pochi anni la propria incidenza sul totale dell'export mondiale di frutta fresca. E' anche aumentata la quota di mercato detenuta da Messico e Stati Uniti, mentre al contrario i top esportatori europei quali Spagna, Italia, Belgio e Francia hanno visto ridursi il proprio peso all'interno degli scambi globali di settore".
21 dicembre 2016 Nicola Waller (direttore degli acquisti ortofrutticoli per Waitrose)"I cavolfiori si sono scrollati di dosso la loro antica immagine e ora sono l'ortaggio del momento. Per il Natale 2016, il cavolfiore diventerà il protagonista della tavola".
20 dicembre 2016 Fabio Veronesi (docente di genetica agraria e miglioramento genetico varietale all'Università di Perugia)"Credo che la maggior precisione delle tecniche di modifica del genoma non potrà che aiutare la diffusione delle nuove tecnologie e delle varietà che ne derivano".
19 dicembre 2016 Luciano Trentini (consulente esperto del settore ortofrutticolo)"La Sicilia produce da sola il 42% del totale nazionale di pomodoro da mensa, il che è un dato molto importante se si considera che generalmente chi detiene la maggior quota di un bene dovrebbe poterne fissare anche il prezzo".
16 dicembre 2016 Maria Rosa Gringhelli (Azienda L'Ambiente Naturale)"Il lavoro del contadino è un mestiere strano: non siamo mai contenti e abbiamo sempre un pretesto per lamentarci, ma questo lavoro in realtà è la nostra vita e non sapremmo farne a meno".
15 dicembre 2016 Alberto Garbuglia (consigliere delegato di Origine Group)"Non esiste una ricetta unica (per essere competitivi) e non sempre le economie di scala sono un vantaggio. Fare massa non necessariamente porta valore".
14 dicembre 2016 Ben van der Bom e Bart Peek (BB Fruit - Paesi Bassi)"Noi siamo gli occhi e le orecchie dei nostri clienti. Hai bisogno di sentire l'odore e di assaggiare i prodotti, prima di venderli".
13 dicembre 2016 Gianluca Bagnara (economista e consulente)"Per la prima volta si parla non solo di tutelare la biodiversità e quindi di creare riserve o aree protette, ma di integrare l'agrobiodiversità in un sistema alimentare sostenibile".
12 dicembre 2016 Stefano Caccavari (fondatore progetto Orto di Famiglia)"Sognavo la Silicon Valley, invece ho fondato la Bio Valley San Floro".
07 dicembre 2016 Francesco Semeraro (senior vendor manager Prime Now di Amazon)"Non siamo in competizione con gli altri canali distributivi, anzi, crediamo che l'online permetta di vendere più frutta e verdura anche a quelle famiglie che, altrimenti, non effettuerebbero l'acquisto. In tal modo, contribuiamo ad aumentare le quantità consumate nel complesso".
06 dicembre 2016 Osvaldo De Falco (Biorfarm)"Quello che vogliamo realizzare è la più grande azienda agricola condivisa, che dia la possibilità agli utenti di conoscere il proprio agricoltore e di conseguenza il cibo che si porta a tavola".
05 dicembre 2016 Renzo Piraccini (presidente di Cesena Fiera)"Quando si parla di nuovi mercati, non si può snobbare l'Africa. Un continente immenso con metropoli che noi immaginiamo solamente povere, ma non è così".
02 dicembre 2016 Julie Wouters (WDM - Belgio)"Abbiamo bisogno di mantenere tutto semplice, l'esperienza ci ha dimostrato che è la cosa migliore".
01 dicembre 2016 Klaus Gasser (VOG Products)"Il consumo di frutta tradizionale è in flessione e continuerà a esserlo. I prodotti a base di frutta dovranno essere sostenibili e pratici e chi riuscirà a proporre qualcosa con simili caratteristiche sarà vincente"
30 novembre 2016 Carlo Morini (InfinityBio)"Noi che siamo al cento per cento a produzione biologica dobbiamo sottostare agli umori della natura più di altri, ma il premio è grande".
29 novembre 2016 Phil Hogan (commissario UE all'Agricoltura)"Il 2016 è stato un anno difficile per molti agricoltori e per qualche settore in particolare. Sono lieto che la Commissione sia stata in grado di rispondere con una serie di misure aggiuntive. Abbiamo la possibilità di reagire senza ridurre il sostegno al reddito del settore agricolo".
28 novembre 2016 Prof. Marcello Di Paola (docente di Scienze Politiche alla LUISS)"La conoscenza è rinnovabile e condivisibile, illimitata nello spazio e nel tempo, quindi idonea all'arricchimento dell'altro da sé... Ogni specie, ogni mestiere, ogni cultura o lingua, opinione o stile di vita, ogni buona idea che lasciamo perdere è un'occasione perduta".
25 novembre 2016 Herbert Dorfmann (europarlamentare)(Parlando dell'accordo commerciale TTIP) "dovremo bloccarlo, perché ad oggi non sarebbe sensato continuare. Dovremo anche vedere come evolverà la politica estera americana nei prossimi mesi".
24 novembre 2016 Grossista del CAAB"Paradossalmente, si può dire che in una cassa di papaya quello che costa di meno è il frutto".
23 novembre 2016 Jorge Martínez (actinidicoltore di Valencia - Spagna)"Credo che la natura sia saggia e che i kiwi, proprio come altri frutti, finiranno con l'adattarsi alle mutate condizioni ambientali".
22 novembre 2016 Contadini per Passione (società agricola di Ribera - AG)"Siamo convinti che chi fa agricoltura debba sentirsi chiamato a quella che è una vera responsabilità sociale, dove la sinergia con tutti i protagonisti della comunità e della filiera è importantissima".
21 novembre 2016 Paolo Vasini (storico concessionario del Mercato ortofrutticolo di Cesena)"Siamo qua da decenni e ultimamente gli affari non vanno bene. Da un lato i consumi restano costanti o calano, dall'altro c'è tanta merce che arriva da ogni parte del mondo. Ma quello che più penalizza le imprese è la burocrazia con tante leggi e leggine europee, nazionali e regionali che hanno un costo e fanno perdere tempo".
18 novembre 2016 Ruben Gambina e Vincenzo Celeste (fondatori di Supervega)"Il commercio elettronico è il futuro. Anzi no, il presente. Ormai è sulla bocca di tutti e dobbiamo avere il coraggio di occupare anche le tavole di tutti".
17 novembre 2016 Massimo Salvagnin (Agricola Porto Felloni)"Nessun altro sistema diverso dall'agricoltura di precisione ci avrebbe permesso di raggiungere questi risultati e siamo convinti che ci siano ancora margini di miglioramento".
16 novembre 2016 Raffaella Rumiati (neuroscienziata)"Il sistema visivo umano è tricromatico: in particolare siamo molto efficienti nel distinguere il rosso dal verde, e nei nostri studi abbiamo dimostrato che è il colore degli alimenti che guida le nostre scelte".
15 novembre 2016 Mauro Rosati (direttore generale della Fondazione Qualivita)"Se facciamo sistema facciamolo bene, facendo attenzione a non impoverirci culturalmente, perché oggi un prodotto va di pari passo con la cultura e l'ambiente".
14 novembre 2016 Prof. Daniele Tirelli"Dai nostri studi non abbiamo trovato alcuna correlazione tra il prezzo e la qualità dei prodotti ortofrutticoli in vendita al dettaglio".
11 novembre 2016 Patrizio Neri (presidente del Consorzio KiwiGold)"Resto con i piedi per terra e ricordo che, se anche l'embargo finisse domani, ci vorrebbero almeno sei mesi di tempo prima di riorganizzare il mercato, avviare contatti, sistemare la logistica e riprendere le vendite. Non facciamoci illusioni, quindi".
10 novembre 2016 Carlo Nicotra (Avoconsult Associated Study - Catania)"Si aprono oggi nuove possibilità alla diffusione dell'avocado e forse, in una prospettiva non lontana, si potranno occupare spazi sempre maggiori nel mercato, assumendo quel ruolo che spetta all'Italia tra i paesi produttori del bacino del Mediterraneo".
09 novembre 2016 Umberto Veronesi (oncologo, 28 novembre 1925 - 8 novembre 2016)"Il nostro organismo, come quello delle scimmie, è programmato per il consumo di frutta, verdura e legumi. Non solo una dieta a base di frutta e verdura ci farebbe bene, ma servirebbe proprio a tenere lontane le malattie".
08 novembre 2016 Andrea Passanisi (produttore di avocado di Giarre, Catania)"Il segmento della frutta esotica o subtropicale deve essere considerato un alleato del comparto agrumicolo (siciliano)".
07 novembre 2016 Gualtiero Rivoira (manager Kiwi Uno)"Oggi la Cina non è un problema, ma un grande cliente!".
04 novembre 2016 Koen Vanswijgenhoven (direttore sede tedesca di VLAM)"Il concetto 'local-for-local' diventa dannoso se si estende a livello nazionale".
03 novembre 2016 Andres Ocampo (HLB Specialties - USA)"Con il prodotto sfuso si perde la possibilità di informare il pubblico".
02 novembre 2016 Salvo Garipoli (SG Marketing)"Nella comunicazione del prodotto surgelato ci si sta dimenticando dell'area di rassicurazione in rapporto alla componente agricola".
28 ottobre 2016 Roberta Paltrinieri (docente di Sociologia dei Consumi all'Università di Bologna)"Il consumatore, in un prodotto, cerca la fiducia, perché questo è un momento storico in cui è sfiduciato: la classe media si è impoverita, non confida più nelle istituzioni".
27 ottobre 2016 Luigi Scordamaglia (presidente Federalimentare)"Il cibo che fa più male è quello che mette l'ansia".
26 ottobre 2016 Alain Caparros (AD di Rewe)"Dobbiamo rendere i nostri punti vendita luoghi di esperienze. In futuro non avremo più clienti bensì ospiti".
25 ottobre 2016 Roberto Moncalvo (presidente della Coldiretti)"Il boom dei fornelli conferma il trend che vede oggi in Italia quasi uno studente su quattro scommettere su una prospettiva di lavoro futuro nell'agricoltura e nel cibo".
24 ottobre 2016 Avv. Gualtiero Roveda"Condizione imprescindibile per avere legalità è quella di mettere le persone nelle condizioni di poterla rispettare".
21 ottobre 2016 Sergio Panini (azienda Antica Via Romea - Green Life)"L'Italia dovrebbe concentrarsi di più sul mirtillo e sui berries, considerando che tra l'altro il nostro paese ha un importante vantaggio commerciale nella finestra temporale per l'export".
20 ottobre 2016 José Graziano da Silva (direttore generale della FAO)"Il cambiamento climatico ci riporta alle insicurezze di quando eravamo cacciatori e raccoglitori. Non possiamo più essere sicuri di raccogliere quello che abbiamo seminato".
19 ottobre 2016 Massimiliano Biaggioli (produttore di lamponi)"Sono fortunato, perché la mia generazione ha avuto più possibilità delle precedenti di fare scelte, e io ne ho fatte tante, giuste e sbagliate, prima di capire che ciò di cui avevo bisogno era intorno a me".
18 ottobre 2016 Prof. Giorgio M. Balestra (UniTuscia - Dip. DAFNE)"La ricerca italiana non ha nulla di specifico da invidiare a quella oltre confine ma, di fronte a emergenze negli ambiti più disparati, al contrario dei colleghi UE, eccelle nel dividersi, frammentarsi, disgregarsi, perdendo forza e rappresentanza".
17 ottobre 2016 Guido Bassi (vivaista)"I castagneti sono nati tutti come frutteti, perché una volta servivano a fare la differenza fra mangiare o morire di fame. Chiamarli boschi significa averli abbandonati, questo è il concetto".
14 ottobre 2016 FreshPlaza"Così come si dà una medaglia al merito dei cittadini che si distinguono per azioni eccezionali, altrettanto coloro che prevengono prima di curare mediante la scelta di un'alimentazione corretta andrebbero premiati per il notevole risparmio che garantiranno al servizio sanitario nazionale".
13 ottobre 2016 Walter Guerra (Centro di Sperimentazione Laimburg)"Stanno aumentando le superfici coltivate a melo e, soprattutto, sono i paesi satelliti della Russia a crescere; da anni vengono a Interpoma per capire come migliorare le loro produzioni e questa può essere una chance anche per le nostre aziende per esportare know-how e tecnologie".
12 ottobre 2016 Gianfranco D'Amico (presidente AIIPA IV gamma)"Per fare questo business devi capire che c'è un consumatore esigente e che devi alzare l'asticella, ma più è complicato il processo e più è necessaria la competenza. Non tutti possono permetterselo".
11 ottobre 2016 Eugenio Gaudio (rettore de La Sapienza)"Il settore agroalimentare italiano è in forte ritardo rispetto ad altri Paesi. Bisogna procedere sulla condivisione dei saperi per non perdere il treno dell'innovazione. La filiera è complessa e sappiamo molte più cose di quelle che mettiamo in pratica. Si deve da subito cambiare rotta".
10 ottobre 2016 Simone Pelkmans (Unilever)"Un claim nutrizionale è un'indicazione che affermi, suggerisca o sottintenda che un alimento abbia particolari proprietà nutrizionali benefiche. Ma non tutti i claim salutistici e nutrizionali possono o devono essere fatti".
07 ottobre 2016 Simone Bernardi (OP Lagnasco Group)Ci siamo accorti che le persone che hanno voglia di vivere responsabilmente stanno iniziando a dare un valore al tempo, per cui la nostra clientela è passata dalla spesa online perché non aveva tempo all'andare a comprare al mercato contadino".
06 ottobre 2016 Antonio Laudazi (Marte5)"La digitalizzazione non va confusa con la virtualizzazione, in quanto non deve spersonalizzare i rapporti interpersonali, bensì costruire nuove forme di relazione concreta con il pubblico".
05 ottobre 2016 Giuseppe Savino (fondatore di VàZapp')"Il lavoro di ascolto dal basso che abbiamo avviato ha suscitato interesse al di fuori dei confini non solo provinciali, ma anche regionali e l'invito da parte di un Ateneo prestigioso come la Luiss ne è la conferma. Un interesse che dimostra come la strada che abbiamo intrapreso per creare la 'filiera colta' in agricoltura, sia quella giusta".
04 ottobre 2016 Evgeniya Kravchenko(I professionisti russi del settore Foodservice) "si sono dovuti ricredere rispetto allo stereotipo che con i surgelati non si possa fare alta cucina".
03 ottobre 2016 Luca Granata (general manager Opera)(Riferendosi alla pera) "Conoscete un frutto più moderno di questo? Io no. Sono i nostri occhi a essere vecchi, perché non guardiamo quel che abbiamo in mano con una prospettiva diversa".
30 settembre 2016 Don Roper (Honeybear - USA)"Al giorno d'oggi non esiste una mela che si possa facilmente portare sul mercato da un giorno all'altro. La complessità dello sviluppo di nuove varietà di mele è immensa, richiede parecchio tempo e attenzione al dettaglio".
29 settembre 2016 Filippo Licari (I Frutti del Sole)"Facciamo tutto da soli, non utilizziamo fondi pubblici, perché non abbiamo tempo da perdere con la burocrazia e di questo ce ne vantiamo".
28 settembre 2016 Valtiero Mazzotti (Regione Emilia-Romagna)"L'Europa è uno dei mercati al mondo con meno dazi e meno protetta dall'ingresso dei patogeni alieni".
27 settembre 2016 Cristina Toledo (co-fondatrice di Nueve Estudio)"Raccontare una storia è essenziale, una priorità. Ci stiamo spostando verso marchi che sono sempre più emozionali".
26 settembre 2016 Roberto Marcato (Regione Veneto)"Pensare di restare e di affermarci sul mercato facendo quello che abbiamo già fatto per 20/30 anni è una strategia perdente".
23 settembre 2016 FreshPlaza"Esiste in Italia (e non solo) un problema di scollamento tra il percepito/vissuto/conosciuto dal consumatore e l'avanzamento del settore ortofrutticolo quale filiera evoluta e professionale".
22 settembre 2016 Prof.ssa Lara Maistrello (entomologa presso Università Modena e Reggio Emilia)"Le competenze e le idee ci sono, l'unico problema è sempre quello: mancano i fondi. Con niente non si fa niente, ma con poco più di niente qui in Italia siamo riusciti a fare qualcosa; il resto si basa sul volontariato e sulla buona volontà".
21 settembre 2016 Nicola Giuliano (Giuliano Puglia Fruit)"Trent'anni fa non avevamo nulla a difesa dei nostri vigneti. Poi abbiamo introdotto le reti, i teli, la combinazione di più sistemi di copertura. Oggi dobbiamo agire nella stessa direzione".
20 settembre 2016 Alessandro Dalpiaz (direttore di Assomela)"Per aprire nuovi mercati, il nostro è un paese sottodimensionato rispetto alle aspettative e alla situazione".
19 settembre 2016 Mirco Zanotti (presidente di Apofruit Italia)"Il consumatore non deve portare a casa e tenere lì un prodotto che diventa edule, e cioè buono da mangiare, solo dopo 5/6 giorni: il consumatore deve portare a casa un prodotto che è subito buono da mangiare".
16 settembre 2016 Angelo Benedetti (presidente Unitec)"Oggi serve diventare garanti di un determinato livello di qualità".
15 settembre 2016 Claudio Dall'Agata (direttore Bestack)"Se l'ortofrutta è un comparto strategico per l'agricoltura italiana, è prioritario orientare progetti di sviluppo e ricerca in quest'ambito".
14 settembre 2016 Tina Jennen (RPL, PlusGroup Horticulture)"L'attuale sfida cruciale in orticoltura è l'accesso alla manodopera".
13 settembre 2016 Gianluca Bagnara (economista e consulente)"Per cominciare ad avere peso nei mercati di tutto il mondo, dobbiamo cambiare mentalità. Occorre allearsi con altre nazioni, altrimenti resteremo dei 'contoterzisti', chiamati alla bisogna, quando serve... se serve".
12 settembre 2016 Paolo Pari (direttore Almaverde Bio)"L'azienda agricola non è un'opera pia".
09 settembre 2016 Albino Russo, (direttore generale Coop Italia)"Se in Inghilterra salute fa rima con jogging, in Italia fa rima con alimentazione".
08 settembre 2016 LancetLa carenza di frutta e verdura nella dieta è responsabile di 1,7 milioni di morti a livello globale.
07 settembre 2016 Mohsen Nasseri (climatologo iraniano)"Stiamo lentamente superando l'illusione a lungo termine di avere risorse illimitate".
06 settembre 2016 Eugenio Mellano (Nord Ovest Spa)"Il mondo delle spedizioni di merce deperibile, come la frutta, è un mondo nervoso in cui a volte emergono problematiche che bisogna affrontare e risolvere nell'arco di un'ora".
05 settembre 2016 Domenico Tuninetti (presidente del Consorzio di Tutela e Valorizzazione del peperone di Carmagnola)"Ormai, con la libera circolazione delle merci, se non sei identificabile non riesci a reggere la concorrenza".
02 settembre 2016 Rosario D'Anna (Servizio Fitosanitario della Regione Sicilia)(Per l'uva da tavola italiana in Canada) "speriamo di poter dare a breve la notizia circa la spedizione del primo carico".
01 settembre 2016 Maurizio Martina (Ministro delle Politiche Agricole)"Crediamo nell'ortofrutta e la sosteniamo con tutti gli strumenti a disposizione".
31 agosto 2016 Chris Bavin (The Naked Grocer - UK)"La maggior parte di noi non mangia abbastanza frutta e verdura, non importa in quale gradino della scala socio-economica ti trovi".
30 agosto 2016 Giorgio Mercuri (presidente Alleanza delle Cooperative Agroalimentari)"Trovo preoccupante che debba intervenire la legge per dare spazio alle donne; ma evidentemente il Paese non è ancora maturo per compiere da solo questo passo".
29 agosto 2016 Rosario Trefiletti (presidente nazionale Federconsumatori)"La crisi economica non è stata ancora superata e chi afferma il contrario non conosce la realtà della maggior parte degli Italiani".
26 agosto 2016 Marco Gonnelli e Francesco Giani (Coop Semia)"Abbiamo compreso che manca la comunicazione con chi fa la spesa. Stando dentro alle nostre attività quotidianamente, diamo per scontate troppe cose".
25 agosto 2016 Giacomo Suglia (presidente APEO)(Per l'export di uva da tavola in Canada) "non abbiamo finito di fare i conti con la burocrazia: oltre a un buon prodotto, infatti, bisogna avere buone carte!"
24 agosto 2016 Carlo De Riso (Costieragrumi De Riso)"E' proprio il caso di dire che il limone sta andando a ruba, sia sul mercato che sulle piante!"
29 luglio 2016 Fabrizio Bellavista (esperto di emotional marketing)"Ci sono più persone in Italia che vanno alle sagre di quanti non siano gli iscritti a Facebook".
28 luglio 2016 Miriam Cutillas (Uvasdoce)"Ogni anno che passa, le catene di supermercati richiedono sempre più uve senza semi".
27 luglio 2016 Carmelo Catania (produttore agricolo di Bronte-CT)"Grazie alle cooperative, ai consorzi cooperativi o privati, gli agricoltori di altre regioni non sono mai soli. C'è assistenza tecnica, ci sono svariate possibilità per collocare il prodotto. Da noi no".
26 luglio 2016 Valentino Di Pisa (Presidente di Fedagromercati–Confcommercio)"La collaborazione tra Mercamadrid e Amazon per l'acquisto online e la consegna a domicilio dei prodotti ortofrutticoli è la prova che è possibile procedere lungo un percorso per valorizzare al massimo le competenze e i servizi delle nostre piattaforme e dei suoi operatori, unendo allo stesso tempo le potenzialità dell'e-commerce"
25 luglio 2016 Prof. Ignasi Iglesias Castellarnau (Istituto di ricerca IRTA - Catalogna - Spagna)"Da un punto di vista dello stato della ricerca nelle pesche piatte, abbiamo in mano un'auto da Formula 1; ma da un punto di vista del risultato commerciale sul mercato interno spagnolo, stiamo perdendo il campionato".
22 luglio 2016 Paolo Magnani (produttore erbe aromatiche)"Ciò che manca è l'uniformità. Le aromatiche hanno aliquote Iva diverse fra loro e spesso anche gli operatori della Gdo ci chiedono se abbiamo sbagliato i conteggi. Invece no. Ci vorrebbe un'aliquota unica per tutto, non si capiscono i motivi di queste differenze".
21 luglio 2016 Mark Thomas (Università della California)"Sembra che popolazioni diverse in differenti parti della Mezzaluna Fertile siano arrivate a soluzioni simili per vivere nelle nuove condizioni createsi alla fine dell'ultima glaciazione: ciò fa pensare a un'origine 'federale' dell'agricoltura".
20 luglio 2016 Simona Caselli (Assessore all'Agricoltura dell'Emilia-Romagna)"Siamo la Regione con il più alto numero di prodotti a marchio DOP ed IGP sia in Italia, sia in Europa".
19 luglio 2016 Riccardo Calcagni (Amministratore Delegato di Besana SpA)"Per chi fa il frutticoltore per mestiere, la coltura del nocciolo è quasi un gioco da ragazzi".
18 luglio 2016 Ettore Cagna (presidente Agricola Don Camillo)"L'aggregazione può funzionare, forse, per quelle produzioni che sono distribuite in un contesto geografico più delimitato. Meloni e angurie invece si coltivano ovunque, in Italia, dal Sud al Nord, e l'ipotesi di un coordinamento unico è semplicemente impossibile. Peccato".
15 luglio 2016 Mario Guidi (presidente nazionale Confagricoltura)"Quando si parla di caporalato, ho sentito numeri relativi a 400mila lavoratori che sarebbero sfruttati. Il che sta a significare la totalità, dato che gli occupati mediamente denunciati ogni mese in agricoltura sono circa 450.000. Impossibile".
14 luglio 2016 Chiquita Italia"La compagnia si stringe alla famiglia di Maurizio Pisani e ricorderà sempre la sua figura, i suoi consigli professionali, il suo sorriso e il suo ottimismo".
13 luglio 2016 Andrea Goldstein (managing director di Nomisma)"Dobbiamo aumentare la nostra presenza nei mercati extra-europei, dove oggi il nostro export alimentare pesa per meno della metà di quello francese o addirittura per un ottavo di quello statunitense".
12 luglio 2016 Dmitri Medvedev (primo ministro russo)"La Russia non ha fretta [di sospendere l'embargo contro la Turchia] e non riceverà a braccia aperte i prodotti turchi".
11 luglio 2016 Prof. Carlo Fideghelli "[Riguardo a pesche e nettarine] La carenza di informazioni relative agli impianti esistenti (in termini di cultivar e pertanto di tipologia e calendario di maturazione) è un altro punto debole del comparto, in quanto rende praticamente impossibile una seria politica di programmazione".
08 luglio 2016 Davide Vernocchi (presidente di Apo Conerpo)"Pensiamo al più presto ad aggregare il kiwi, sulla falsa riga delle pere: se non lo facciamo rischiamo, nel giro di pochi anni, di vedere crollare il prezzo dell'actinidia, causa superproduzione non coordinata".
07 luglio 2016 Domus de Jonge (KG Fruit)"Che cosa voglio io? Cosa voglio per la mia azienda? Dove sarò tra uno, cinque o sette anni? Che tipo di imprenditore sono stato e chi devo diventare in un mercato in continua evoluzione?".
06 luglio 2016 Carlo Calenda (Ministro allo Sviluppo Economico)"Il TTIP secondo me salta perché siamo arrivati troppo lunghi sulla negoziazione e rischia di saltare anche l'accordo con il Canada".
05 luglio 2016 Claudio Mazzini (Coop Italia)"I dati ci dicono che l'agroalimentare sta diventando il primo settore produttivo italiano e dunque abbiamo il dovere di presentarci al Paese e al resto del mondo con tutte le carte in regola".
04 luglio 2016 Valeria Grimaldi (titolare omonima Azienda agricola)"La mia generazione, a differenza di quelle precedenti, ha studiato ed è più consapevole che il nostro prodotto, per avere un certo appeal, va raccontato: c'è un fenomeno di intellettualizzazione, nel senso che si mangia non solo cibo, ma anche la storia e l'ambiente di quell'alimento".
01 luglio 2016 Stefano Foschi (ricercatore Crpv)"(Causa maltempo) l'annata è stata sfortunata fino a 10 giorni fa, ma fortunata per noi breeder, perché è nelle condizioni difficili che si vedono tutte le carte che una varietà può giocare".
30 giugno 2016 Maura Latini (presidente CPR)"Nel 2015, per la prima volta sono cresciuti i consumi di proteine vegetali e diminuiti quelli delle proteine animali. Ci sono dei cambiamenti di contenuti e di posizionamento e per chi vende è necessario rimodulare l'offerta, non per il consumatore del futuro, ma per quello del presente. Crediamo ci siano grossi spazi di crescita per la frutta e la verdura".
29 giugno 2016 Paolo Ficili (titolare azienda Donnalucata)"(La Brexit) è una decisione che ci lascia sorpresi. Credo che i nazionalismi portino a destabilizzazioni non solo economiche, ma anche politiche e sociali. Vedremo cosa accadrà".
28 giugno 2016 FreshPlaza"L'operosita' e la costanza degli agricoltori meridionali, nonostante le enormi difficolta' sofferte, porta oggi i suoi frutti e deve costituire motivo di orgoglio e di ulteriore supporto ragionato a questo settore".
27 giugno 2016 Ilenio Bastoni (direttore di Apofruit Italia)"(Nel caso Brexit) non vorrei che la politica minasse ancora una volta il lavoro delle aziende, come accaduto con la questione della Russia".
23 giugno 2016 Graziano Vittone, (responsabile coordinamento tecnico Agrion)"Non possiamo lasciare che quest'insetto alieno mini le fondamenta del nostro sistema agroalimentare".
22 giugno 2016 Italia Ortofrutta (Unione Nazionale OP ortofrutticole)"Ci piacerebbe sentir parlare di dignità dei produttori, che spesso ricevono prezzi ampiamente al di sotto dei costi di produzione. Se non si interviene su tale aspetto, non ci sarà alcuna Rete del Lavoro agricolo che potrà garantire alcunché. La giusta remunerazione del produttore agricolo e la quadratura dei bilanci aziendali è l'elemento base da cui deriva tutto il resto!"
21 giugno 2016 Giacomo Suglia (presidente APEO)"Noi vogliamo fare la nostra parte nello sviluppo e nell'occupazione, ma dobbiamo anche essere messi nelle condizioni di farlo sul serio".
20 giugno 2016 Pier Luigi Ferrari (fu presidente dell'OI Pomodoro da Industria del Nord Italia)"Questa filiera deve restare unita. Deve dialogare, sapersi confrontare, quando serve anche aspramente, sui temi del settore. Ma poi deve ritrovare un'unità di intenti per agire compatta verso la valorizzazione".
17 giugno 2016 Giovanni Porta (psicoterapeuta esperto in alimentazione)"Riuscire a modificare il proprio stile di nutrizione non è un compito facile, soprattutto perché al cibo sono legati molti aspetti di gratificazione e compensazione".
16 giugno 2016 Laura Bettazzoli (Direttore Marketing di Bonduelle Italia)"Tutt'oggi, purtroppo, il consumo quotidiano di frutta e verdura in Italia continua a rimanere basso".
15 giugno 2016 Raffaello Bernardi (Senior Consultant SGMarketing)"Uomini e donne sembrano palesare un vissuto diversamente critico nei confronti delle iniziative promozionali sull'ortofrutta in Gdo".
14 giugno 2016 Walther Faedi (breeder)"Questi riscontri dal Brasile da un lato mi rallegrano, dall'altro mi fanno pensare che rischiamo di avere piu' fragola Pir5 in Sudamerica che non in Italia".
13 giugno 2016 Fabio Massimo Pallottini (presidente Italmercati)"Una situazione (fieristica) del genere è difficile persino da immaginare; se poi dovesse davvero verificarsi metterebbe il sistema ortofrutticolo italiano in seria difficoltà e ci porrebbe in grave imbarazzo verso fornitori e clienti esteri".
10 giugno 2016 FreshPlaza"E se Amazon ha scommesso sul fresco, un motivo ci sarà".
09 giugno 2016 Gianluca Bagnara (economista e consulente)"La Russia è una grande potenza, ma può essere messa alla fame in pochi giorni perché non è ancora autosufficiente, se non per un misero 15%; l'obiettivo di Putin però è raggiungere il 50% nel volgere di pochi anni".
08 giugno 2016 Prof. Orazio Mirabella (Az. Coda di Volpe)"Mantenere l'agrumeto è considerato per tutta la famiglia un obbligo morale".
07 giugno 2016 Gabriella Piras (Veneto Agricoltura)"Se la qualità non viene comunicata e fatta conoscere ai possibili acquirenti, rimane fine a se stessa".
06 giugno 2016 Visitatori al Rimini Wellness(Riferendosi ai prodotti ortofrutticoli in esposizione): "Dove li possiamo trovare?"
31 maggio 2016 Roberto Donà (Eurofrut)"Solo da questa settimana sembra che la raccolta di pesche e nettarine stia entrando a regime".
30 maggio 2016 Jack Welch (ex-CEO della General Electric)"Non sono mai stato il ragazzo più intelligente nella stanza".
27 maggio 2016 Claudio Scalise (managing director SGMarketing)"Una recente ricerca Nielsen ha stilato il profilo del prodotto di successo: deve essere gustoso, ad alto contenuto di servizio, deve fare bene ed essere naturale. Lavorandoci su, non potrebbe esserci nulla in grado di rivaleggiare con frutta e verdura".
26 maggio 2016 Alessandro Silvestrelli (Managing Director di Rijk Zwaan Italia)"Le grosse fusioni e acquisizioni, se possono comportare dei vantaggi, portano al contempo anche problemi di riassetti e riorganizzazioni".
25 maggio 2016 Michelangelo Rivoira (Gruppo Rivoira/Kiwi Uno)"Le sanzioni contro la Russia costituiscono una delle peggiori decisioni politiche dell'UE".
24 maggio 2016 Valentino Di Pisa (presidente nazionale di Fedagromercati)"In Italia ci sono mercati di primaria importanza che avrebbero bisogno di importanti investimenti organizzativi e infrastrutturali, vedi Milano che, a fronte dell'Expo, avrebbe potuto esprimersi di più".
23 maggio 2016 Un agricoltore"Il contadino deve avere il cuore forte".
20 maggio 2016 Davide Neri (direttore del Centro di ricerca per la frutticoltura di Roma - CREA-FRU)"Oggi si fa fatica a parlare di un clima normale come ce lo siamo immaginato per anni".
19 maggio 2016 Maurizio Gardini (presidente Conserve Italia)"Siamo un'azienda che fa del prodotto italiano un elemento di forza".
18 maggio 2016 Cristiana Furiani (presidente Consorzio Radicchio di Verona IGP)"Fra l'altro, il laboratorio che realizza la confettura si avvale anche di una cooperativa sociale e questo ci riempie di orgoglio per il fatto che vengono coinvolte anche persone diversamente abili".
17 maggio 2016 Assomela"Nonostante l'ampio richiamo per l'individuazione di un unico evento fieristico Italiano di livello internazionale o di un metodo in grado di portare a tale risultato, si rileva al contrario il persistere di proposte diverse e ben lontane da un pur minimo sforzo di coordinamento".
16 maggio 2016 Chris Loncke (Frambofruit - Belgio)"Nel corso degli anni abbiamo imparato che la sovrapproduzione è una caratteristica distintiva in agricoltura: coltivare non è difficile ma poi bisogna fare in modo che i prodotti vengano consumati. E' questa la sfida!"
13 maggio 2016 Elena Turchet (titolare azienda Turchet)"Non puoi avere un prodotto di qualità e che costi poco: o l'uno o l'altro".
12 maggio 2016 Enrico Turoni (TR Turoni)"Credo che se la frutta fosse uniforme, matura al punto giusto e quindi buona al palato dei consumatori, non parleremmo di calo dei consumi".
11 maggio 2016 Roberta Viviani (direttore export di Iper, gruppo Finiper)"Purtroppo abbiamo un gap logistico: si pensi alla miriade di voli diretti da Amsterdam per le principali capitali del Medio Oriente e al numero limitato di quelli da Milano. Ecco perché, rispetto all'Olanda, partiamo svantaggiati"
10 maggio 2016 Alessandro Liverani (CREA-FRF di Forlì)"Occorre partire dai bambini per divulgare la conoscenza della sana alimentazione. Non abbiamo alternative"
09 maggio 2016 Leonello Vesentini (Strategy & Marketing Consultant)"Lo scheletro del corpo aziendale è l'organigramma. Serve perché la struttura abbia forma. Ma il cuore del corpo è il senso di appartenenza alla proposta aziendale delle persone che collaborano a vario titolo in azienda".
06 maggio 2016 Luca Lanini (docente di Logistica e supply chain management all'Università Cattolica di Piacenza-Cremona)"La containerizzazione è cresciuta più che lo stoccaggio dei prodotti in stiva. I dati della capacità di carico reefer sono in aumento e lo saranno anche nei prossimi anni".
05 maggio 2016 Antonio Schiavelli (presidente Unaproa)"Oggi nel nostro Paese un agricoltore su tre coltiva ortofrutta".
04 maggio 2016 Stefano Soli (direttore commerciale di Valfrutta Fresco)"Rispetto a due anni fa, il mercato dei prodotti ortofrutticoli freschi sta cambiando e si sta orientando di più verso la qualità, soprattutto per quanto riguarda il sapore. E i consumatori sono disposti anche a pagare prezzi leggermente superiori".
03 maggio 2016 Carmelo Mennone (AASD Pantanello, ALSIA)"Spesso da noi tecnici volete il responso che vi siete già dati. Ma seguire le mode non è la strada. Anche perché le risposte ce le abbiamo già qui in Italia e non da oggi, ma da vent'anni".
02 maggio 2016 Maurizio Pisani (Pisani Food Marketing)"Nel food, in media solo 1 prodotto su 4 è ancora sugli scaffali dei supermercati tre anni dopo il suo lancio. Gli altri sono stati tolti prima, perché vendevano troppo poco".
29 aprile 2016 Felice Assenza (DG Politiche Internazionali e dell'Unione Europea presso il Mipaaf)"Il multilateralismo che il WTO-Organizzazione Mondiale del Commercio intendeva creare, con regole commerciali comuni è improponibile, è un progetto fallito".
28 aprile 2016 Rabobank"In Europa i volumi di consumo delle bacche aumenteranno, con una crescita prevista per mirtilli, lamponi e more pari ad almeno il 7% all'anno per i prossimi cinque anni, mentre il consumo di fragole aumenterà di quasi il 2% all'anno, superando il ritmo di crescita piuttosto fiacco del consumo totale di frutta fresca nell'UE".
27 aprile 2016 AREPO (Associazione delle Regioni Europee per i Prodotti di Origine)"Il valore delle esportazioni delle Indicazioni Geografiche (IG) europee è di 15 miliardi di euro e gli Stati Uniti sono la destinazione principale, rappresentando il 30% del totale delle esportazioni dell'UE. Di conseguenza, le IG rappresentano "un interesse essenziale" dell'UE".
26 aprile 2016 Adriano Facchini (esperto in marketing agroalimentare)"Le sagre potrebbero essere una grande occasione per sperimentare e collaudare ogni tipo di innovazione presso un ampio pubblico, promuovendo al contempo anche una migliore conoscenza circa gli usi e le proprietà dei prodotti ortofrutticoli".
22 aprile 2016 Simona Rubbi (CSO – Centro Servizi Ortofrutticoli) "Nell'Unione Europea si importa con un approccio permissivo: tutto ciò che non è vietato è consentito. Viceversa i Paesi terzi importano con un approccio restrittivo: tutto ciò che non è consentito è vietato".
21 aprile 2016 Prof. Carlo Fideghelli (Università della Tuscia)"Se il riscaldamento del clima continuerà all'attuale ritmo, aree sempre più ampie dell'Europa mediterranea avranno problemi di adattabilità delle colture frutticole. Il miglioramento genetico è chiamato da subito ad affrontare il problema per selezionare cultivar a basso fabbisogno in freddo delle diverse specie, così come è stato fatto con successo per il pesco".
20 aprile 2016 Simona Caselli (Assessore all'agricoltura dell'Emilia-Romagna)"L'unica strada che possiamo percorrere è quella della distinzione sulla qualità. Non abbiamo strumenti per competere sui costi. Chi cerca di abbassare i costi oltre un certo limite o mette a rischio la qualità oppure va nella zona d'ombra della legalità".
19 aprile 2016 Leon van den Hombergh (Frankort & Koning)"Il gelato alla papaya è un ottimo modo per far conoscere il frutto ai consumatori".
18 aprile 2016 Luca Ponzi (giornalista Rai e autore)"Se il cibo fintamente italiano fosse davvero made in Italy, allora ci sarebbero (in Italia) 300mila posti di lavoro in più".
15 aprile 2016 Josep Presseguer (CEO Fruits de Ponent)"Siglare protocolli non significa un via libera immediato all'export. Basti pensare che ci sono voluti dieci anni per l'apertura del mercato russo e un solo pomeriggio per l'embargo".
14 aprile 2016 Phil Hogan (Commissario UE all'agricoltura) "Il 50% dell'import UE dal Mercosur è costituito da prodotti agricoli e l'UE è già vicina a un deficit commerciale di 20 miliardi di euro nel comparto, senza un accordo di libero scambio".
13 aprile 2016 Chef Tino Vettorello"Non esiste un mio piatto senza verdura o frutta".
12 aprile 2016 APEO-Associazione Pugliese Esportatori Ortofrutticoli"Siamo convinti che si debba imprescindibilmente operare nella legalità e nel rispetto delle norme etiche che sono necessarie per garantire sempre la giusta dignità al lavoro".
11 aprile 2016 On. Mino Taricco"Un'immagine di qualità del paesaggio ricade anche sul prodotto: creare un contesto in cui vivere perché è bello e non solo perché economicamente produttivo rappresenta un altro punto di forza per il territorio".
08 aprile 2016 Giovanni La Via (Europarlamentare)"Il TTIP, se ben regolamentato, va considerato un volano per molti settori economici, nonché per i nostri consumatori, che potranno appieno godere di uno spazio transatlantico senza barriere, che garantisca tutti gli standard di sicurezza e qualità".
07 aprile 2016 Michele Rabaiotti (Wise Growth)"Non dobbiamo pensare che l'uso della tecnologia non modifichi il modo in cui pensiamo: i ragazzi e i giovani hanno il mondo dei social come riferimento e, se non passiamo da lì, non li raggiungeremo mai".
06 aprile 2016 Luca Granata (direttore generale Opera)"Così com'è, a mio avviso, la filiera della pera italiana non è sostenibile a lungo. Se gli agricoltori e gli altri attori della filiera lo volessero, potrebbero invertire questa pericolosa rotta, decidendo di lavorare insieme tra loro, invece che uno contro l'altro. Ma lo vogliono davvero? Per il momento sembra di no".
05 aprile 2016 Renzo Mainetti (presidente Fedagromercati Acmo Bologna)"L'obiettivo è attrarre chi oggi è lontano dal mercato: la GDO. Mettendo tutto questo a disposizione, diventiamo interessanti anche per la grande distribuzione organizzata"
04 aprile 2016 Carlo Cracco (Chef)"Solo la cultura ci salverà".
01 aprile 2016 Prof. Francesco Paolo D'Errico (Dip. di Agraria dell'Università di Napoli "Federico II")"La lotta ai nematodi deve essere applicata in modo sartoriale, operando le scelte in maniera diversa e oculata in ciascuna azienda"
31 marzo 2016 Sven Gerhard (Hull & Marine Liabilities, AGCS)"Il fatto che gli uragani provochino l'affondamento di navi cargo è preoccupante".
30 marzo 2016 Stefano Valleri (Az. Valleri)"Prevedo una stagione dura: malgrado si parli di ripresa, noi non notiamo alcun segno positivo nei commerci alimentari"
29 marzo 2016 Paolo De Castro (europarlamentare)"I negoziatori europei stanno lavorando con la piena consapevolezza dell'importanza di una difesa puntuale delle nostre eccellenze negli Stati Uniti".
23 marzo 2016 Ciro Secondulfo (OP Secondulfo)"Certificazioni quali GlobalGAP, BRC o IFS implicano l'applicazione di diversi parametri di sicurezza in molti ambiti dell'impresa, sotto standard stringenti e rigorosi; educano a un modus operandi eccellente. Finché si arriva a un punto in cui la qualità non è più un costo".
22 marzo 2016 Luciano Trentini (Areflh)"Nel 2050 l'Europa diventerà la piattaforma per l'Africa: chi ci sarà, se ne renderà conto".
21 marzo 2016 Davide Vernocchi (Alleanza delle Cooperative Italiane)"Dobbiamo informare il consumatore e spiegargli che se acquista una mela resistente alla ticchiolatura, significa che mangia il frutto di una pianta che non ha subìto 14 trattamenti con fungicidi".
18 marzo 2016 Stefano Bassi (presidente Ancc-Coop)"Solo il 50% dell'ortofrutta venduta in Italia può essere ricondotta a una filiera controllata".
17 marzo 2016 Pekka Pesonen (segretario generale di Copa-Cogeca) "Non possiamo correre il rischio di importare la fitopatia CBS-Citrus Black Spot. L'impatto sarebbe catastrofico per i produttori di agrumi europei".
16 marzo 2016 Paolo De Castro (europarlamentare)"Utilizzando nomi o immagini che richiamano l'Italia, il 67% dei consumatori americani viene tratto in inganno ritenendo che il prodotto sia realmente di origine italiana".
15 marzo 2016 Phil Hogan (Commissario UE all'agricoltura)"Va riconosciuta la gravità della crisi".
14 marzo 2016 Maurizio Martina (Ministro Politiche Agricole)"Dall'Europa ci aspettiamo risposte concrete. Non si può perdere tempo".
11 marzo 2016 Aurelio Pannitteri (presidente OP Rosaria)"Non lasceremo intentata nessuna strada per remunerare gli agricoltori. Senza il loro lavoro non può esistere alcun futuro. Meriterebbero maggiore considerazione e dignità".
10 marzo 2016 Roberto Savini (direttore Dalmonte Vivai)"La chiusura dei confini russi ha stimolato colture in aree non vocate, e perfino in aree dove erano sconosciute fino a pochi anni fa".
09 marzo 2016 Massimo Ceradini (Ceradini Group) "Sono finiti i tempi in cui si poteva vivere sugli allori".
08 marzo 2016 Silvia Salvi (socia amministratrice di Salvi Vivai)"Rispetto alle vecchie generazioni un passo avanti è stato fatto, ma ancora tanti dobbiamo farne".
07 marzo 2016 Gualtiero Rivoira (Kiwi Uno)"Oggi l'unico modo (per controllare la commercializzazione) è controllare il prodotto".
04 marzo 2016 Luca Garletti (amministratore delegato Mc Garlet)"L'ampiezza e la velocità dei cambiamenti cui stiamo assistendo, a ogni livello, sono del tutto sconosciute. Fare impresa diventa sempre più difficile".
03 marzo 2016 FreshPlaza"Come diceva Robert Baden-Powell: "Non esiste buono o cattivo tempo, ma solo buono o cattivo equipaggiamento"; di che equipaggiamento dispone il settore ortofrutticolo, oggi, per affrontare le sfide che lo attendono?"
02 marzo 2016 Simone Pilati (direttore generale La Trentina) "Dopo anni in cui eravamo abituati a mercati che si allargavano, stavolta esistono molti più freni all'esportazione e lo scenario commerciale appare in contrazione".
01 marzo 2016 Leonello Vesentini (consulente marketing)"Ogni passaggio commerciale deve aggiungere gusto al processo della vendita. Quando qualcuno ha le idee chiare su come farlo, non c'è globalizzazione o deprezzamento che tengano".
29 febbraio 2016 Leonardo DiCaprio nel suo discorso di ringraziamento per l'Oscar"Il cambiamento climatico è reale. Sta accadendo proprio in questo momento. E' la minaccia più urgente che tutta la nostra specie deve affrontare. Dobbiamo lavorare insieme e smetterla di procrastinare. Non prendiamo questo pianeta per scontato".
26 febbraio 2016 Michael Grasser (direttore marketing VI.P. Val Venosta)"Un marchio è una promessa, un impegno che ci prendiamo e che dobbiamo portare avanti. Vogliamo che il consumatore capisca cosa desideriamo trasmettergli. Vogliamo raggiungere il suo cuore".
25 febbraio 2016 Massimiliano Gremes (Melinda)"Ognuno deve pensare a comportarsi bene. Con questo possiamo fare un altro salto di qualità. Gli strumenti li abbiamo, l'informazione l'abbiamo, ora la palla passa a tutti noi".
24 febbraio 2016 Maurizio Martina (Ministro all'Agricoltura)"C'è bisogno di individuare altri strumenti per accompagnare le imprese agricole verso la regolarità nelle assunzioni".
23 febbraio 2016 Paolo Ficili (Cooperativa Agricola Arrabito)"Il mercato non aspetta certo noi!"
22 febbraio 2016 Claudio Mazzini (referente nazionale Ortofrutta di Coop Italia)"Se non riusciamo a far capire al consumatore tedesco, tanto per fare un esempio, la differenza tra un pomodoro olandese e uno italiano, il problema purtroppo è nostro, non dei Paesi concorrenti o dei requisiti della Gdo".
19 febbraio 2016 Andrea Olivero (Viceministro all'agricoltura)"(Con il Collegato agricoltura) dotiamo il sistema di strumenti idonei ad accrescere l'innovazione, la semplificazione e la competitività dell'agroalimentare italiano. Ci sono elementi strategici per l'agricoltura del futuro insieme a norme puntuali per lo sviluppo di singoli settori che possono contare su disposizioni specifiche".
18 febbraio 2016 Prof. Tiziano Vescovi (Università Cà Foscari di Venezia)"Se il consumatore italiano ed europeo in generale si pone come prima domanda nella scelta alimentare 'che sapore ha?', quello cinese chiede invece 'a cosa serve?' ".
17 febbraio 2016 Mario Guidi (presidente di Confagricoltura)"L'attuale politica agricola comune ha fallito nel suo obiettivo di stabilizzazione dei redditi, generando solo nuova burocrazia, e la continua apertura ai Paesi Terzi sta mettendo a rischio la sopravvivenza produttiva delle nostre imprese".
16 febbraio 2016 Luca Granata (direttore generale Opera)"Se saremo in tanti, ci metteremo la metà del tempo".
15 febbraio 2016 Marco Nicastro (presidente della Federazione Nazionale dei produttori di pomodoro di Confagricoltura)"O si stabilisce un quadro affidabile di regole entro cui muoverci, oppure non ci saranno le condizioni per investire".
12 febbraio 2016 Gehrard Dichgans (direttore Consorzio VOG) "(Con la mela Envy) siamo partiti sui mercati all'ingrosso, proprio come facemmo per la Fuji, che fu introdotta sullo stesso canale: il mercato tradizionale può essere molto innovativo".
11 febbraio 2016 CREA"Difficoltà sempre maggiori nella programmazione degli interventi irrigui, con stagioni che tendono ad allungarsi per carenza di precipitazioni cumulate e diversa distribuzione delle piogge, e nella programmazione dei trattamenti fitosanitari, soggetti allo sviluppo e alla diffusione degli organismi patogeni e delle fitopatie favorito dalle condizioni meteorologiche".
10 febbraio 2016 Vladimir Cob Sevilla (AD di ALifresca AG e Alifresca Italy)"I nostri fornitori non sono nostri subalterni, ma partner. Non li controlliamo: li abbiamo scelti".
09 febbraio 2016 FreshPlaza"Solo i più attenti e i più veloci, domani mattina, potranno ricevere un dono fresco e delizioso direttamente a casa propria!"
08 febbraio 2016 Sebastiano Fortunato (Presidente del Consorzio Pomodoro di Pachino IGP)"Purtroppo la domanda è concentrata e l'offerta è frantumata. Il vero problema è questo".
01 febbraio 2016 Luc Peeters (BelOrta)"Nelle nuove generazioni si passerà da una produzione su metro quadrato a una su metro cubo: cambiare (in agricoltura) è difficile, ma non farlo sarebbe fatale, per questo abbiamo bisogno dei giovani".
29 gennaio 2016 Salvatore Arrabito (titolare della Vivai Dell'Alto)"Io senza gli altri sono nessuno, è la squadra che funziona; ed è per questo che ci definisco una famiglia".
28 gennaio 2016 Giandomenico Consalvo (CIVI-Italia)"Forse non ci rendiamo conto che viviamo in un paese splendido che tutti ci invidiano, con un know how riconosciuto in tutto il mondo, con potenzialità enormi ma troppo individualismo; un po' più di autostima e rimboccarsi le maniche, ecco da dove ripartire".
27 gennaio 2016 Chef Filippo La Mantia"L'arancia rossa è un prodotto invernale che fa pensare all'estate".
26 gennaio 2016 Franco De Panfilis (OrganicSur)"Immaginate i corridoi ecologici come le piste tagliafuoco dei nostri boschi, che servono a evitare il propagarsi degli incendi: la TR4 per i bananeti è un incendio che le piste tagliafuoco della biodiversità non riescono a fermare".
25 gennaio 2016 Phil Hogan (commissario europeo all'agricoltura)"Un migliore accesso delle mele comunitarie al mercato indiano costituisce un altro passo positivo nel trovare sbocchi commerciali alternativi per i produttori europei, vista la difficile situazione dei mercati".
22 gennaio 2016 Giancarlo Bodrero (presidente OP Jolly)"A chi ci domanda dove saremo fra cinque anni, non abbiamo risposte pronte e facili da dare. Ci si chieda invece come saremo, e allora non potremo che rispondere che saremo sempre gli stessi, con la medesima passione, il solito impegno e lo stesso spirito creativo. E' così che si consolidano i sogni".
21 gennaio 2016 Antonio Schiavelli (presidente Unaproa)"Il discrimine tra la sopravvivenza e il fallimento delle aziende si gioca sui centesimi".
20 gennaio 2016 David Alba (direttore Citrus Genesis - Spagna)"I mandarini tardivi e le clementine precoci sono gli agrumi che suscitano maggiore interesse, insieme ai limoni senza semi che stanno diventando una nuova e importante tendenza"
19 gennaio 2016 Josephine Worseck (Metabolomic Discoveries)"C'è ancora molto da scoprire sul sapore del kiwi. Le informazioni oggi disponibili si concentrano su un numero limitato di composti specifici. Tuttavia, ne sono coinvolti a centinaia nel conferire un buon sapore al kiwi".
18 gennaio 2016 Henry Müller (AD della GKE)"C'è spazio sul mercato per diverse varietà e marche. Infatti i consumatori sono molti e hanno tutti gusti diversi, pertanto la segmentazione potenziale è molto ampia".
15 gennaio 2016 Marco Bordoli (AD di Crai-Secom)"Il minor prezzo non è obbligatorio. La crescita passa dalla consapevolezza di essere protagonisti delle proprie scelte. Nel fresco e nel freschissimo ci sono settori inesplorati".
14 gennaio 2016 Francesco Morace (presidente di Future Concept Lab)"Fino all'altro ieri, lanciare sul mercato al dettaglio quella che era una novità funzionava; oggi no. Oggi funziona l'innovazione".
13 gennaio 2016 Roberto Piazza (direttore di Fedagromercati-Acmo Bologna)"La strategia di ridurre il prezzo per spingere le vendite è sbagliata".
12 gennaio 2016 Massimo Pavan (vicepresidente Consorzio Pomodoro di Pachino IGP)"La dimensione planetaria e imprevedibile del fenomeno El Niño si ripercuoterà su tutte le stagioni produttive dell'anno 2016, tanto nell'emisfero Nord quanto in quello Sud. Non si è mai visto prima nulla di simile e non c'è nulla che possiamo fare"
11 gennaio 2016 Giorgio Bighelli (azienda grossista Perusi)"Non c'è più la forza di negoziare il prezzo".
08 gennaio 2016 Joel Ranck (CIP-International Potato Center)"Vogliamo che le persone comprendano che se possiamo coltivare patate in condizioni estreme come quelle esistenti su Marte, allora possiamo salvare delle vite anche qui sulla Terra".
07 gennaio 2016 Roberto Savini (direttore generale Vivaio Dalmonte Guido e Vittorio)"Questo è l'anno straordinario dell'albicocco".
23 dicembre 2015 Paolo Tamai (fondatore de "Gli Orti di Venezia")"Quando ho conosciuto la realtà dei Civici Musei di Trieste ho compreso l'importante valore artistico delle opere custodite nel Civico Museo Sartorio e ho ritenuto doveroso, da imprenditore appassionato, assumermi questo impegno con la città".
22 dicembre 2015 Lettera aperta dei partecipanti al 27mo Forum di Medicina Vegetale"La Germania, al contrario di quello che succede dall'inizio del secolo in Italia, continua a effettuare sperimentazioni in pieno campo di piante geneticamente migliorate e nel solo mese di settembre 2015 ha depositato la documentazione per svolgere cinque diverse sperimentazioni di OGM in pieno campo".
21 dicembre 2015 Marco Casalini (presidente di Terremerse)"Se come azienda agricola pensate di piantumare un noceto da frutto in un solo ettaro, allora sbagliate".
18 dicembre 2015 Francesco Pugliese (AD e Direttore Generale Conad)"Con l'online non si guadagna. Ha un valore solo se sostiene il punto vendita fisico".
17 dicembre 2015 Giorgio Squinzi (presidente di Confindustria)"Da imprenditore dico che il peggior concorrente che ho è chi non paga le tasse o evita in tutti i modi di farlo".
16 dicembre 2015 Domenico Paschetta (Presidente Ortofruit Italia e Confcooperative Piemonte)"La cooperativa è il modello per poter sviluppare dei progetti a lungo termine: dobbiamo abbandonare la politica del 'tutto e subito' e del 'mordi e fuggi'".
15 dicembre 2015 Francesca Benelli (presidente de Il Bettolino)"E' un peccato non poter riferire appieno quello che facciamo per il territorio. Sarebbe bello, una volta tanto, raccontare qualcosa di positivo"
14 dicembre 2015 Giuseppe Iasella (responsabile ortofrutta Coop Italia)"Non possiamo fare innovazione con la Coca-Cola; con l'ortofrutta invece sì"
11 dicembre 2015 Bulent Aymen (Turkey Exporters Association)"Il limone è il prodotto agrumicolo più venduto in Russia".
10 dicembre 2015 Mario Campolargo (Commissione Europea)"L'Internet delle Cose è ovunque intorno a noi".
09 dicembre 2015 Francesco Pugliese (AD e Direttore Generale Conad)"Un tempo gestire un marchio era una bella partita a poker, dove non vince chi ha tutti i punti in mano. Vince chi sa bluffare meglio. Pochi valori veri e grandi racconti. La gestione della marca oggi è una partita a scacchi, la vittoria è affidata anche alla capacità di raccontare le storie, ma deve avere valori tangibili".
04 dicembre 2015 Giovanni Gullino (direttore generale e direttore acquisti Gullino)"Dobbiamo evitare che la Grecia, con il kiwi, faccia quello che la Spagna ha fatto con le pesche. Dobbiamo essere più bravi a competere, anche quando non c'è un ritorno a breve termine, ma è garantito lo smaltimento dei volumi".
03 dicembre 2015 FreshPlaza"E' triste constatare come nell'articolo sul Daily Mail non si faccia neppure il più vago accenno all'uva da tavola italiana... come se non esistesse nemmeno".
02 dicembre 2015 Francesco Sorace (direttore OP Monte)"La Grecia, più competitiva in termini di prezzo, ci sta tagliando fuori dai giochi sul mercato del kiwi, negli ultimi anni".
01 dicembre 2015 FAO"Ripristinando suoli degradati e adottando pratiche di conservazione c'è una maggiore possibilità di ridurre le emissioni di gas serra da parte dell'agricoltura, di accrescere il sequestro di carbonio e di costruire una resistenza ai cambiamenti climatici"
30 novembre 2015 Davide Vernocchi (Portavoce e Coordinatore del Settore ortofrutticolo dell'Alleanza delle Cooperative Italiane)"Un mercato non si aiuta a colpi di decreti legge; in questo modo, anzi, si complica solo la vita delle aziende. Se l'ortofrutta italiana continua a rimanere competitiva, lo deve solo al fatto che spesso lavora a un livello molto alto".
27 novembre 2015 Claudio Mazzini (referente nazionale Ortofrutta di Coop Italia)"Nella Gdo italiana l'ortofrutta si vende ancora poco se confrontata al resto d'Europa: la filiera deve riconquistare in modo continuativo e stabile il consumatore".
26 novembre 2015 Murray Malone (Miko Asia)"Esistono varietà di kiwi ben più gustose, in via di sviluppo, che potrebbero diventare rilevanti su scala globale, perché la maggior parte dei Paesi produttori di kiwi al di fuori della Nuova Zelanda, solitamente dispone di climi più caldi e secchi nelle zone principali di coltivazione".
25 novembre 2015 Prof. Alberto Paradossi (Università di Pisa)"La maggior parte dei consumatori ritiene ancora che i prodotti coltivati in serra siano meno buoni e meno salutari di quelli in campo aperto".
24 novembre 2015 Maurizio Martina (Ministro Politiche Agricole)"I dati dell'Istat ci dicono quanto sia necessario investire nell'inclusione sociale e non abbassare la guardia nel contrasto alla povertà alimentare che riguarda ancora circa 6 milioni di cittadini in Italia".
23 novembre 2015 Luciano Trentini (vicepresidente di Areflh)"Oggi l'Italia esporta poco più del 20% delle pere che produce, ma non è sufficiente se si pensa che Belgio, Paesi Bassi e Spagna hanno numeri ben più alti".
20 novembre 2015 Luca Granata (direttore di Opera)"La priorità è raggiungere il 51%. O si diventa abbastanza grandi da avere peso e cambiare le cose o non vince nessuno. La dimensione serve a dare redditività nel tempo, ma anche ad esportare meglio".
19 novembre 2015 Cesare Bello' (consigliere delegato di OPO Veneto)"Per essere presenti in modo organizzato e continuativo sul mercato interno e anche all'estero è necessario mantenere il giusto equilibrio tra domanda e offerta, senza svalutare il prodotto".
18 novembre 2015 Luca Braia (Assessore all'agricoltura della Regione Basilicata)"I responsabili del dipartimento fitosanitario del governo cinese stanno valutando la sussistenza delle condizioni per riaprire un canale commerciale per quanto riguarda kiwi e agrumi italiani".
17 novembre 2015 Maurizio Martina (Ministro Politiche Agricole)"Bisogna rivedere l'assetto burocratico-amministrativo, che pesa molto sul settore e lo si vede dalla fatica che le imprese hanno nel gestire la nuova PAC".
16 novembre 2015 Fabio Massimo Pallottini (presidente Italmercati)"Dobbiamo chiederci: questo tema (di un'unica fiera italiana dell'ortofrutta) è di interesse nazionale? Se lo è, non può essere affrontato se non da un'entità di livello nazionale, da un tavolo davvero nazionale che dovrebbe coinvolgere tutti".
13 novembre 2015 Davide Vernocchi (presidente Apo Conerpo)"Per la prossima campagna il rischio è che le cimici asiatiche possano danneggiare in maniera importante anche altre pomacee e addirittura le drupacee".
12 novembre 2015 Gianmarco Guernelli (Resp. Ortofrutta CONAD)"Dopo tre anni negativi, il 2015 segna una significativa ripresa della IV gamma, con l'11% in più a volume. Anche in Conad risentiamo in modo positivo dei nuovi stili alimentari e del boom del salutistico".
11 novembre 2015 Francisco Piquer Mollar (Frutas Carmen - Spagna)"In appena un anno, la vendita online dei nostri agrumi è cresciuta del 750%; il secondo anno del 2.600% e la tendenza prosegue; questa modalità commerciale sta avanzando molto rapidamente".
10 novembre 2015 Mauro Esposito (Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno)"I risultati di questo studio rivelano che la frutta e gli ortaggi prodotti in Campania sono, per oltre il 99% dei campioni analizzati, sicuri per il consumo".
09 novembre 2015 Harrij Schmeitz (Forum EU FRESH INFO)"E' essenziale mettere insieme la filiera ortofrutticola con quella tecnologica almeno una volta all'anno, per stimolare nuove idee. Il contatto e il confronto portano a un'accelerazione!"
06 novembre 2015 Vincenzo Lenucci (Confagricoltura)"Guardare all'accordo commerciale tra UE e USA (TTIP) solo come un rischio è un approccio minimalista".
05 novembre 2015 Produttore pugliese di uva da tavola"Il produttore pare aver capito che bisogna produrre quello che il mercato chiede e le uve senza semi sembrano essere la tendenza da seguire".
04 novembre 2015 Marco Salvi (presidente Fruitimprese)"La fiera di Madrid cresce anno dopo anno, grazie alla partecipazione in blocco del sistema produttivo spagnolo. Per questo, in tre giorni di manifestazione, si sono visti tutti i buyer della grande distribuzione europea".
03 novembre 2015 Alessandra Ravaioli (RP Circuiti)"L'alimentazione è diventata pop, nel senso stretto del termine, tutti ne parlano, tutti cercano di costruirsi uno stile alimentare alla moda. Tutti guardano i talent show gastronomici, i giovani stanno imparando a cucinare, insomma il cibo è di moda!"
02 novembre 2015 Pietro Ciardiello (Coop Sole)"A Fruit Attraction ci si può confrontare con modelli di impresa innovativi, non ripetitivi, e si può vedere come si muove il settore ortofrutticolo in Europa".
30 ottobre 2015 Raúl Calleja (direttore di Fruit Attraction)"Fruit Attraction è andata di pari passo all'evoluzione del settore: se un tempo si vendevano categorie di prodotti ortofrutticoli, oggi si vendono marche e tipologie di confezionamento adattate ai gusti dei consumatori".
29 ottobre 2015 Justin Sherrard (Global Strategist Rabobank)"La buona notizia è che la mossa verso un sistema agroalimentare più intelligente ha già cominciato a prendere forma".
28 ottobre 2015 Tom Fusato (direttore commerciale Brio)"Rispetto agli altri Paesi europei, sul biologico siamo decisamente indietro di una decina di anni".
27 ottobre 2015 Salvatore Lotta (Dir. comm. OP Agricola Campidanese)"Per crescere, occorre strutturarsi meglio. Io propongo di dedicare una giornata al tema dell'aggregazione in occasione di una delle prossime fiere ortofrutticole in programma".
26 ottobre 2015 Mario Guidi (presidente di Confagricoltura) "Ci aspettiamo l'autorizzazione alla ricerca in pieno campo di tecniche innovative, dal gene editing alla cisgenetica, di grande rilievo per la competitività delle nostre filiere agricole e per la sostenibilità dei processi produttivi".
23 ottobre 2015 Antonino Lanza (Honeywell Vocollect Solutions)"Nonostante in alcuni settori sia in atto il passaggio verso l'automazione, molte aziende hanno capito che le persone sono ancora la risorsa più importante e flessibile".
22 ottobre 2015 Michelangelo Rivoira (Gruppo Rivoira)"Si sente parlare della Cina, come grande produttore di mele e di kiwi in termini di superficie investita e di volumi, ma in realtà non dispone di attrezzature e strutture adeguate per la conservazione della frutta; pertanto la produzione cinese deve essere consumata in 50-60 giorni, perché altrimenti poi deperisce".
21 ottobre 2015 Freshfel"Nonostante esistano raccomandazioni ben note a livello internazionale, non c'è ancora un consenso europeo circa gli effetti benefici di frutta e verdura sulla salute umana".
20 ottobre 2015 Kemal Kacmaz (Consiglio nazionale turco degli agrumi)"Annualmente, le esportazioni di agrumi rappresentano un valore di 1 miliardo di dollari. Il nostro obiettivo è quello di raggiungere 3,5 miliardi entro il 2023".
19 ottobre 2015 Gian Luca Galletti (Ministro dell'Ambiente)"Abbiamo un Paese a rischio perché purtroppo per anni, per decenni, abbiamo trascurato il territorio e non abbiamo fatto interventi di prevenzione".
16 ottobre 2015 Dott. Piero Morandini (Dipartimento di Bioscienze dell'Università di Milano)"La campagna di delegittimazione che da anni colpisce l'opinione pubblica europea con informazioni distorte ha dato i suoi effetti: la ricerca sulle biotecnologie vegetali è azzerata e il settore pubblico occupa un ruolo marginale".
15 ottobre 2015 Erminia Perbellini (presidente dimissionaria di Mercati Associati)"In Italia abbiamo una vastità di prodotti ortofrutticoli non paragonabile ad altri Paesi. Ma, benché definito primario, il settore agricolo è stato per anni considerato minore".
14 ottobre 2015 Bill Gates"Studiando la povertà abbiamo compreso che molte delle persone più povere al mondo sono i piccoli agricoltori".
13 ottobre 2015 Gianni Fava (assessore all'Agricoltura della Regione Lombardia)"In questo momento, per proteggere le nostre imprese, non abbiamo alternative alle Indicazioni Geografiche".
12 ottobre 2015 Isabella Tebaldi (agenzia Ibis)"La Grecia quest'anno può contare su volumi abbondanti di kiwi ma ha scarsa capacità di stoccaggio e quindi dovrà, almeno fino alla fine di novembre, vendere tutto il prodotto che non potrà mettere in cella, accontentandosi di un prezzo medio-basso".
09 ottobre 2015 Fausto Bertaiola (Consorzio di Tutela del Kiwi di Verona)"Senza tecniche nuove, se un actinidieto vecchio è morto, morirà anche il nuovo. Aspettiamo a togliere gli impianti"
08 ottobre 2015 Joanne Denney-Finch (amministratore delegato IGD)"Nel retail è necessario trovare un compromesso: va bene una maggiore personalizzazione, ma solo quando si aggiunge valore reale per il consumatore".
07 ottobre 2015 Francois Nuyts (presidente e AD di Amazon Spagna e Amazon Italia)"Il negozio fisico e l'e-commerce sono modelli complementari e continueranno a coesistere per molto tempo".
06 ottobre 2015 Ottavio Guala (presidente APGO)"I mercati all'ingrosso in Italia hanno ancora un ruolo importante ma devono darsi una mossa, rinnovarsi, offrire di più agli operatori, ai loro utenti e al territorio sul quale gravitano, coinvolgendo tutte le parti interessate".
05 ottobre 2015 Salvo Laudani (Oranfrizer)"L'ultima è stata una campagna agrumicola particolare, in cui abbiamo sofferto per la scarsa disponibilità di prodotto, ma rischiamo comunque di perdere quote di mercato, anche italiano, che sarebbero poi difficilmente recuperabili".
02 ottobre 2015 Rocco Tiso (presidente nazionale Confeuro)"La strada della ricerca dovrebbe essere quella da percorrere, e lo studio approfondito sugli effetti degli OGM per poterne valutare possibilità e problematiche sarebbe un segnale di serietà di cui il nostro Paese avrebbe bisogno".
01 ottobre 2015 Alessandro Dal Piaz (direttore Assomela)"Il mondo agricolo è stato carente nel comunicare. E, per aumentare di credibilità, occorre comunicare attraverso un progetto condiviso, informare sui risultati e gli impegni futuri, dando così il giusto valore al lavoro dei frutticoltori".
30 settembre 2015 Gilberto Minguzzi (AD Terremerse)"Il nostro auspicio è che vengano dedicate maggiori attenzioni a un territorio la cui frutticoltura, negli ultimi anni, non è riuscita a garantire un reddito adeguato alla produzione".
29 settembre 2015 Juan Colomina (Hortyfruta)"Noi proponiamo di sviluppare AOP e OI plurinazionali e chiediamo una modifica alla normativa affinché sia riconosciuta una OI europea, dal momento che l'area di influenza del mercato è in Europa".
28 settembre 2015 Giancarlo Minguzzi (Fruitimprese Emilia-Romagna)"A mio avviso, e ascoltando il parere anche di molti colleghi, si potrebbe migliorare la tempistica del salone Macfrut: fine settembre è un periodo troppo a ridosso di Fruit Attraction di Madrid e ad altre fiere internazionali dell'ortofrutta".
25 settembre 2015 Angelo Benedetti (presidente Unitec)"La delusione del consumatore produce danni incalcolabili, perché la disaffezione verso il consumo di ortofrutta può avere strascichi che si tramandano da una generazione a un'altra".
24 settembre 2015 Petizione Make Fruit Fair"Le scelte dei consumatori possono avere un impatto diretto su come le persone lavorano e vengono pagate, e su come è trattato l'ambiente".
23 settembre 2015 Renzo Piraccini (presidente Cesena Fiera)"Sono fortemente convinto che possiamo uscire da questa cappa di pessimismo e rassegnazione che ci opprime da troppo tempo. Possiamo farcela, ma abbiamo bisogno di una forte spinta e di un grande pragmatismo".
22 settembre 2015 Claudio Scandella (Spreafico)"Ci vogliono anni per costruire una professionalità nel settore dell'ortofrutta ed è un lavoro complesso, impegnativo, che richiede attenzione continua su ogni processo. Ma se lo prendi dal lato giusto, può regalarti grandi soddisfazioni".
21 settembre 2015 Operatore ortofrutticolo italiano"Il consumatore non sa a che prezzo il supermercato acquista dal produttore ed è convinto che l'offerta la faccia il supermercato e non il suo fornitore. L'unica cosa che possiamo fare noi è quella di dire no, qualche volta".
18 settembre 2015 Leonardo Odorizzi (consigliere Fruitimprese Veneto)"Dobbiamo studiare un sistema che consenta ai nostri produttori di proseguire le coltivazioni nel proprio Paese in maniera competitiva, e anche etica".
17 settembre 2015 Duncan Tatton-Brown (CFO di Ocado - UK)"Tutto quello che può portare sempre più consumatori nel mercato dei prodotti alimentari online è il benvenuto. Più grande è il mercato e meglio è per noi"
16 settembre 2015 Ettore Ceccarelli (titolare del marchio Julius)"Si deve investire sul consumatore, che è il vero signore del mercato. Il quale non guarda statistiche, sigle o tonnellate raggruppate ma, invece, il prezzo di vendita e la bontà del frutto".
15 settembre 2015 Prof. Guglielmo Costa (Uni Bologna)"Quello che, sul kiwi, interessa all'agricoltore in termini qualitativi (grado Brix, percentuale di materia secca) non coincide con il percepito del consumatore".
14 settembre 2015 Operatore ortofrutticolo italianoSe il commercio ortofrutticolo si muovesse a pezzo invece che a peso, si potrebbero contenere molti costi, si eliminerebbero le bilance nei luoghi di produzione, nei magazzini, nei punti vendita, ovunque; e poi il prodotto sarebbe più' competitivo".
11 settembre 2015 FreshPlaza"Mai come ora coloro che lavoreranno bene otterranno grandi risultati in futuro".
10 settembre 2015 Paolo De Castro (europarlamentare)"Neanche una parola sulla pesante crisi che sta colpendo agricoltori e allevatori europei. Una gravissima mancanza da parte della Commissione UE".
09 settembre 2015 Carlo Calenda (Vice Ministro allo Sviluppo Economico)"La decisione australiana di imporre provvisoriamente dei dazi nei confronti degli esportatori italiani di pomodoro risulta gravissima perché non è suffragata da dati concreti".
08 settembre 2015 Ricerca internazionale sulla batteriosi del kiwi"Poter identificare con tempestività e precisione le differenti popolazioni di Psa risulta di fondamentale importanza sia per interrompere/limitare la diffusione del batterio su scala mondiale, sia per circoscrivere eventuali focolai".
07 settembre 2015 Francesco Moser (campione del ciclismo e vitivinicoltore)"Come si dice, la terra è bassa e solo chi in campagna ci è nato sa quanto duro e impegnativo sia questo lavoro".
04 settembre 2015 Barack Obama "Quest'anno a Parigi (dove si terra il summit sul clima) il mondo dovrà finalmente raggiunge un accordo per proteggere il nostro pianeta... mentre ancora possiamo farlo!"
03 settembre 2015 Papa Francesco"Non è possibile frenare la creatività umana. Se non si può proibire a un artista di esprimere la sua capacità creativa, neppure si possono ostacolare coloro che possiedono doni speciali per lo sviluppo scientifico e tecnologico, le cui capacità sono state donate da Dio per il servizio degli altri".
02 settembre 2015 Claudio Mazzini (COOP Italia)"Per poter dire le cose, bisogna prima farle".
01 settembre 2015 Prof.ssa Debora Fino (Politecnico di Torino)"Analizzare e reimpiegare gli scarti agroalimentari ha ancora un costo elevato, ma dobbiamo farlo".
31 agosto 2015 Pietro Quaranta (Tuttofrutta Quaranta)"Occorre avere una chiara politica di mercato e una solida organizzazione tra tutte le aziende come la nostra, che comprenda anche una politica dei prezzi: questa è la più grande sfida per il nostro settore".
28 agosto 2015 Walter Guerra (Centro di sperimentazione Laimburg)"Il futuro della melicoltura ci riserva nuove generazioni di ibridi a polpa rossa che dovrebbero apportare tutti i benefici delle mele tradizionali, oltre a un contenuto in antiossidanti maggiore e un aspetto distintivo".
27 agosto 2015 Prof. Hans Rudolf Herren (Svizzera)"I prezzi attuali dei prodotti alimentari non corrispondono al loro valore reale. Dato che il cibo è vitale per tutti noi, perché un contadino non dovrebbe guadagnare più di un avvocato o un ingegnere?"
26 agosto 2015 Adrian Barlow (English Apples & Pears)"E' nell'interesse dei Governi che tali claim salutistici (sui benefici di frutta e verdura) siano non solo accettati, ma anche che vengano ampiamente diffusi".
25 agosto 2015 Gerhard Dichgans (direttore Consorzio VOG)"Immaginate le difficoltà che a quel tempo hanno dovuto affrontare i responsabili delle cooperative, trovandosi nell'immediato dopoguerra. Un gruppo di persone con un'incredibile energia e visione del futuro ha deciso quindi di cooperare, perché la singola realtà non era in grado di affrontare quelle difficoltà".
24 agosto 2015 Maurizio Martina"A settembre andrà in discussione la proposta di legge per il rafforzamento delle misure di contrasto al caporalato. Il governo c'è e lavora con tenacia al contrasto di questa piaga inaccettabile in agricoltura e non solo".
31 luglio 2015 FAO"Il settore agroalimentare deve giocare un ruolo nel combattere il riscaldamento della Terra".
30 luglio 2015 Giacomo Suglia (presidente APEO)"La Russia sta cercando di diventare autosufficiente in campo ortofrutticolo, sfruttando le nostre tecnologie e il nostro know how, e la cosa è preoccupante"
29 luglio 2015 Dino Scanavino (coordinatore nazionale di Agrinsieme e presidente di Cia)"Proprio noi italiani, che siamo i detentori del più sano regime alimentare del mondo, lo stiamo abbandonando".
28 luglio 2015 Francesco Avanzini (direttore commerciale Conad)"Nei prossimi dieci anni vivremo tutti da ambientalisti".
27 luglio 2015 Dmitry Medvedev (premier russo)"Siamo attivamente impegnati nella sostituzione dei prodotti agricoli e alimentari d'importazione con quelli di produzione russa".
24 luglio 2015 Domenico Sacchetto (Presidente Piemonte Asprofrut e AOP Piemonte)"Temo che i produttori comincino a estirpare pesche e nettarine per sostituirle con nuovi impianti di altre specie e/o di mele, che però sono già al limite della loro possibilità di collocamento sul mercato".
23 luglio 2015 Leonardo Odorizzi (consigliere Fruitimprese Veneto)"Il momento a mio giudizio è storico in quanto, per la prima volta negli ultimi 50 anni, sia i produttori che le cooperative e le ditte private si sono visti privare di quel reddito minimo che garantisce la sopravvivenza della filiera".
22 luglio 2015 Francesco Donati (Confagricoltura)"Coloro i quali detengono il prodotto sono gli unici ad avere interesse a modificare il sistema. Ed è ora di farlo compatti; nessuno potrà farlo al nostro posto".
21 luglio 2015 Marco Salvi (presidente Fruitimprese)"La crisi del prodotto estivo dimostra che il mercato è unico, a prescindere da quanto esportava in Russia ogni singolo Stato".
20 luglio 2015 Maurizio Martina"Vogliamo sostenere con forza il comparto ortofrutticolo italiano che vale 12 miliardi di euro, con la priorità di tutelare il reddito degli agricoltori".
17 luglio 2015 Mario Guidi (presidente Confagricoltura)"Il vero problema dell'Italia è l'assenza di una politica a favore di una ricerca per l'innovazione e la genetica in agricoltura".
16 luglio 2015 Davide Vernocchi (Alleanza Coop)"Grazie ai ritiri straordinari di pesche e nettarine, si avranno ricadute positive su tutta la commercializzazione comunitaria, evitando rischiose speculazioni a danno dei produttori".
15 luglio 2015 Giorgio Mercuri (presidente Alleanza delle Cooperative Agroalimentari)"A causa della forte deperibilità e del difficile stoccaggio delle produzioni estive, sono già emerse a livello europeo grosse difficoltà sul piano commerciale".
14 luglio 2015 Davide Vernocchi (presidente del settore Ortofrutticolo di Fedagri Confcooperative)"Ora ci aspettiamo che gli aiuti siano tempestivi e concreti".
13 luglio 2015 Confagricoltura"Abbiamo davanti uno scenario di medio periodo inquietante. Il cambiamento climatico non è più qualcosa che accadrà in futuro, è già qui e sta manifestando i suoi effetti".
10 luglio 2015 Kathleen Sebelius (ex segretario della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti) "Un'agricoltura sostenibile deve necessariamente essere collegata alla salute delle donne, che sono le prime responsabili dell'utilizzo del cibo, in tutto il mondo".
09 luglio 2015 Kris Wouters (commerciante belga)"Non dobbiamo aspettarci che nel giro di cinque anni la Cina rappresenti un degno sostituto della Russia".
08 luglio 2015 Gabriella Poli (neo presidente Confagricoltura Donna)"Promuoveremo lo sviluppo dell'imprenditoria femminile agricola in sinergia con le Istituzioni e le altre Organizzazioni".
07 luglio 2015 Codacons"Il gap da recuperare (nei consumi italiani) è pari alla maxi-cifra di 80 miliardi di euro, corrispondente alla riduzione della spesa operata dalle famiglie negli ultimi 7 anni".
06 luglio 2015 Stefano Zocca (direttore del mercato ortofrutticolo di Vignola - MO)"L'impressione è che in Europa ci sia un mercato selvaggio; come fanno Spagna e Francia, che promuovono molto il consumo di frutta nazionale, altrettanto dovremmo fare qui in Italia".
03 luglio 2015 Giancarlo Minguzzi (Fruitimprese Emilia-Romagna)"La Spagna inizia la campagna (della frutta estiva) in forte anticipo rispetto a noi, quindi ha tutto il tempo di prepararsi il mercato. Quando arrivano le nostre produzioni, i giochi sono ormai fatti".
02 luglio 2015 Giacomo Suglia (presidente APEO)"Non pensiamo che il mercato statunitense possa in qualche modo rappresentare l'alternativa a quello russo".
01 luglio 2015 Marco Salvi (presidente Fruitimprese)"Meglio sarebbe ripetere a gran voce che per il settore ortofrutticolo questo mercato (la Russia) era decisamente importante".
30 giugno 2015 Susan Carlson (Women Committee OMA)"Questa (alla fame nel mondo) è una battaglia che dobbiamo combattere tutti insieme, donne e uomini sulla stessa linea".
29 giugno 2015 FreshPlaza"La sfida della riduzione di 100 calorie al giorno a persona non è di certo irragionevole; anzi non potrebbe far altro che recare benefici alla salute della popolazione".
26 giugno 2015 Evelyn Nguleka (neopresidente World Farmers' Organisation)"Per troppo tempo il ruolo dell'agricoltore è stato dato per scontato, quasi fossimo dei distributori automatici di cibo".
25 giugno 2015 Andrea Saturnini"Con la fine della campagna spagnola può succedere di tutto sul mercato dei limoni".
24 giugno 2015 Leonardo Odorizzi"Una filiera meno etica può forse vincere nel breve termine, ma prima o poi i nodi vengono al pettine".
23 giugno 2015 Nello Alba (Oranfrizer)"Quello (dell'approvvigionamento) degli agrumi sta diventando un problema a livello mondiale".
22 giugno 2015 Ministero della Salute"Il risultato (dell'indagine conoscitiva sulla ristorazione scolastica in Italia) indica un'insufficiente sensibilità (allo sforzo per incrementare il consumo di frutta e verdura nei bambini)"
19 giugno 2015 Michelle Obama"Non siamo qui per le telecamere o per un evento una tantum. Personalmente, anche una volta lasciato il mio incarico, continuerò a occuparmi di questo problema (dell'alimentazione), perché i bambini meritano di meglio e noi dobbiamo essere in grado di offrirglielo".
18 giugno 2015 Mario Guidi"Riordinare (gli enti agricoli) vuol dire recuperare efficienza. Gli incentivi della PAC a favore degli agricoltori devono arrivare in modo tempestivo da Agea, come avviene in altri Paesi. Altrimenti c'è uno svantaggio competitivo inaccettabile".
17 giugno 2015 Paola De Micheli (Sottosegretario all'Economia)"L'internazionalizzazione, l'innovazione, e la capacità di meccanizzazione hanno caratterizzato la filiera del pomodoro in maniera assai più evidente che in altre filiere agroalimentari".
16 giugno 2015 Manuel Segura (direttore commerciale coop CASI - Spagna)"La principale minaccia per questo settore è l'ulteriore sviluppo dell'agricoltura europea senza contemporanea crescita dello spazio commerciale per i suoi prodotti e la conseguente perdita di redditività"
15 giugno 2015 Mauro Boselli (Servizio Fitosanitario Regionale dell'Emilia Romagna)"E' difficile fare delle previsioni sulla Drosophila suzukii un anno per l'altro".
12 giugno 2015 Pino Calcagni (presidente Gruppo Besana)"Abbiamo con noi personale da quattro generazioni!"
11 giugno 2015 Vladimir Putin"Le sanzioni contro Mosca hanno danneggiato la collaborazione con l'Italia, un nostro grande partner con il quale abbiamo rapporti strettissimi da oltre 500 anni, e sono un ostacolo oggettivo alle imprese italiane".
10 giugno 2015 Stefano Zocca (direttore del mercato ortofrutticolo di Vignola - MO)"Nel mondo delle ciliegie, sotto i 3 euro non c'è reddito".
09 giugno 2015 Domenico Sacchetto (Presidente Piemonte Asprofrut e AOP Piemonte)"L'embargo da parte della Russia ha creato un danno sulla vendita di mele di un certo calibro, che era esclusivamente destinato al mercato russo".
08 giugno 2015 Samuel Levie (Food Cabinet – The Netherlands)"In un mondo in cui da un lato si spendono miliardi per il mercato del cibo malsano e dall'altro gli stessi governi stanno spendendo miliardi per prevenire l'obesità e le malattie alimentari, è assurdo che si faccia così tanta fatica a promuovere i prodotti sani come frutta e verdura fresca".
05 giugno 2015 Johan De Klerk (Capespan Farms - Sudafrica)"I retailer vogliono lavorare con gli stessi fornitori durante tutto l'anno".
04 giugno 2015 Francesco Pugliese (AD Conad)"Non si deve arrivare al paradosso dell'art. 62 che, ancora oggi, viene rispettato solo da alcuni. E le aziende agricole nascondono la testa sotto la sabbia".
03 giugno 2015 Luca Pianigiani (docente new media presso Naba, Milano)"Non abbiamo più modo di capire se un pomodoro è più buono dell'altro, perché non abbiamo tempo da dedicare a tale conoscenza.
29 maggio 2015 Hein Deprez (presidente Univeg, Greenyard Foods e Peatinvest)"I prodotti ortofrutticoli a marchio hanno una quota di mercato inferiore all'1%. Come mai? Perché un marchio richiede prodotti standardizzati e uniformi, venduti a un prezzo fisso noto dai consumatori. Si può fare una cosa del genere con i prodotti alimentari trasformati, ma difficilmente il gioco riesce con frutta e verdura".
28 maggio 2015 Kate Barron (ReThink)"Se si riesce a offrire al cliente consumatore un'esperienza di acquisto positiva, la fidelizzazione verso una determinata insegna si manterrà anche quando i prezzi aumenteranno".
27 maggio 2015 Andrea Battagliola (direttore commerciale La Linea Verde)"Non bisogna illudersi di aver già fatto tutto; per questo accettiamo ben volentieri ogni ulteriore sollecitazione ci giunga dai nostri interlocutori, perché pensiamo che siamo tutti qui per migliorare".
26 maggio 2015 Orlando Olmedo (Chanitos - Messico)"Il solo modo in cui possono essere vendute più banane è quello di appropriarsi della quota di un concorrente. Il modo più comune per tentare di farlo è abbassare i prezzi".
25 maggio 2015 Salvo Garipoli (SG Marketing)"Il reparto ortofrutticolo deve comunicare il significato, il valore e la storia del prodotto".
22 maggio 2015 Eleonora Gemini (Direttore Generale IFCO System Italia)"Le doti più importanti per un manager sono Focus e Problem Solving, ovvero non perdere mai di vista gli obiettivi aziendali, e rischiare e prendere veloci decisioni di qualità basandosi su fatti oggettivi".
21 maggio 2015 Francesco Pugliese (Conad)"Per creare innovazione non bisogna inventare qualcosa. E' una variazione sul tema: significa trovare gli elementi di miglioramento della nostra attività".
20 maggio 2015 Analisti Rabobank(Sulla fusione tra Ahold e Delhaize) "E' ora o mai più".
19 maggio 2015 Andrea Arcidiacono (responsabile comunicazione del Padiglione svizzero a EXPO) "Dobbiamo ammettere che il messaggio di un consumo responsabile non è passato come speravamo".
18 maggio 2015 Agostino Falavigna (costitutore dei principali ibridi di asparago oggi in uso)"Non voglio dire di aver cambiato la vita agli asparagicoltori, ma di essere venuto loro in soccorso".
15 maggio 2015 Elena Ozeritskaya (Fresh Insight)"Per la generazione Y il cibo è un'avventura".
14 maggio 2015 Adriaan van Belzen (commerciante olandese di cipolle)"Siamo costantemente inondati di informazioni da forum, statistiche di esportazione e messaggi twitter, ma ne sappiamo sempre di meno sul reale andamento del mercato".
13 maggio 2015 Prof. Cor Molenaar (Erasmus University)"I fornitori di frutta e verdura devono regolare le loro strategie sulla base dei cambiamenti nel comportamento dei consumatori"
12 maggio 2015 Claudio Mazzini (referente nazionale ortofrutta Coop Italia)"Il consumatore è cambiato e corre più velocemente di quanto faccia la filiera o il supermercato".
11 maggio 2015 Bryan Silbermann (CEO di PMA-Produce Marketing Association)"La nostra industria deve imparare che le soluzioni ai nostri problemi non le troverà nessun altro".
08 maggio 2015 Luca Granata (Apo Conerpo)"In tutti i mass-market, piccolo non vuol dire bello, ma debole e instabile".
07 maggio 2015 Ramón Pascual (Summerfruit - Spagna)"La nostra confezione di ciliegie assomiglia a una scatola di cioccolatini. Tradizionalmente, molti Paesi asiatici considerano infatti la frutta come un regalo costoso, un lusso".
06 maggio 2015 Matteo Renzi"Ho scoperto una cosa che non conoscevo nel modo più assoluto, e quindi sono felicissimo di essere qui. Trovo che questo sia un luogo straordinario, mi affascina l'idea che si possa recuperare il 50% dell'energia elettrica da una diversa organizzazione degli spazi di conservazione delle mele".
05 maggio 2015 Domenico Oriolo (vicepresidente OP Natura)"L'agricoltura moderna richiede scelte oculate e ponderate, perché il mercato corre. E se non ci diamo una mossa, lo faranno altri al posto nostro".
04 maggio 2015 Matteo Renzi"Non ci credevano in tanti, e invece grazie al sudore dei lavoratori e delle lavoratrici l'Expo è realtà. Non è ancora una scommessa vinta, abbiamo sei mesi per vincerla"
30 aprile 2015 Gianni Cantele (presidente Coldiretti Puglia)"L'avvio dell'iter per la declaratoria di stato di calamità naturale causata dalla Xylella fastidiosa è la prima buona notizia su una vicenda disastrosa sul piano umano, ambientale ed economico"
29 aprile 2015 Gianni Cantele (presidente Coldiretti Puglia)"Non possiamo accettare quanto disposto a livello comunitario ossia la rimozione e la distruzione delle piante infette e di tutte le piante ospiti nel raggio di 100 metri, a prescindere dal loro stato di salute".
28 aprile 2015 Nichi Vendola (governatore della Puglia)"Si condanna alla desertificazione, all'abbandono e alla depressione un ampio territorio dove non solo si impedisce di piantare specie, tipo il mandorlo, che sebbene ospiti del batterio Xylella lo sono con frequenza e effetti molto più ridotti dell'olivo, ma si impedisce addirittura l'impianto di specie - quali albicocco, pesco, susino - per le quali non è stata mai intercettata una pianta infetta".
27 aprile 2015 Walter Monari (direttore Consorzio Ciliegia, Susina e Frutta Tipica di Vignola)"Speriamo che a Bruxelles comprendano un elemento molto importante, e cioè che le ciliegie sono frutti che stanno sulla pianta appena 40 giorni e solo una volta all'anno".
24 aprile 2015 Claudio Scalise (SG Marketing)"Il carciofo fresco proposto tal quale è un prodotto difficile da utilizzare. Eppure se guardassimo ai plus, il carciofo possiede una serie di valori decisamente importanti e in linea con le esigenze più attuali del consumo".
23 aprile 2015 Mario Guidi (Confagricoltura)"Deve essere data assoluta fiducia alla scienza nel valutare i pro e i contro dell'ingegneria genetica. Finora si è fatta degli OGM solo una battaglia ideologica, senza approfondire, ad esempio, il loro ruolo per la sostenibilità ambientale sociale ed economica, cui anche le tecnologie genetiche possono dare una risposta efficace".
22 aprile 2015 Marco Pedroni (presidente Coop Italia)"Il Supermercato del Futuro non è un laboratorio, ma un punto vendita reale: funzionerà, venderà e consentirà un'esperienza di spesa molto diversa dall'attuale".
21 aprile 2015 Alessandra Ravaioli"Rilevando le citazioni su web di categorie ampie di prodotti ortofrutticoli si ottengono risultati sorprendenti: le pere sono le più citate sul web (98 milioni di citazioni), seguite da arance, uva, fragole e frutta secca".
20 aprile 2015 Maurizio Gardini (presidente nazionale di Confcooperative)"Non c'è spazio e non ci sono scorciatoie per chi pensa di acquisire, anche dentro il movimento cooperativo, competitività varcando la soglia della legalità".
17 aprile 2015 Luigi Einaudi"Il gusto, l'orgoglio di vedere la propria azienda prosperare, acquistare credito, ispirare fiducia a clientele sempre più vaste, ampliare gli impianti, costituiscono una molla di progresso altrettanto potente che il guadagno".
16 aprile 2015 Denis Griffin (Teagasc - Irlanda)"La coltivazione delle patate come prodotto agricolo non è più una scelta commerciale praticabile in questo Paese. I coltivatori devono sviluppare una mentalità orientata al valore aggiunto".
15 aprile 2015 Marco Salvi (presidente Fruitimprese)"Conosciamo i mercati ma non possiamo più presentarci da soli se vogliamo cogliere le grandi occasioni che si stanno presentando".
14 aprile 2015 Ian Ferguson (Brandcheck)"Il settore ortofrutticolo è molto competitivo e spesso il solo modo di differenziarsi con un prodotto da largo consumo è l'imballaggio".
13 aprile 2015 Luca Granata (Apo Conerpo)"Neanche i venditori delle vostre pere o chi le compra hanno interesse che vi aggreghiate. L'interesse è solo vostro, dunque non aspettatevi che qualcuno decida per voi".
10 aprile 2015 Frank Döscher (Elbe-Obst Vertriebsgeselschaft)"I prezzi delle mele potrebbero anche aumentare, ma al momento non vedo possibile un rialzo significativo"
09 aprile 2015 FreshPlaza"Con la cura del "buon padre di famiglia" che lo connotava, Maldini sentiva profondamente il rapporto di cooperazione tra azienda e base produttiva, tanto da soffrire per le annate di risultati scarsi, di liquidazioni poco redditizie per i soci produttori, come era stata quella 2014."
08 aprile 2015 Angelo Corsetti (direttore di Coldiretti Puglia)"Cronaca di un embargo annunciato, quello per il rischio Xylella, perché l'Italia sapeva da tempo di rischiare il blocco su tutti i fronti da parte degli altri Paesi UE".
07 aprile 2015 Nichi Vendola (governatore della Puglia)"Ci aspettiamo un immediato intervento del Governo contro il provvedimento adottato da un altro Stato membro dell'Unione che, attivando una misura di salvaguardia, viola la decisione comunitaria e si pone in procedura di infrazione creando un grave danno all'economia della Puglia".
02 aprile 2015 Dieter Tepel (presidente DKHV - Germania)"Niente è talmente buono da non aver bisogno di miglioramenti".
01 aprile 2015 Antonio Pagano (Pagano Company)"C'è da dire che quello di cipolle e cipollotti dolci è un trend globale: tutto il mercato americano sta virando verso la cipolla dolce, mentre nel Regno Unito, a febbraio, è stata lanciata una nuova varietà di cipolla rossa dolce che ha subito sbancato il mercato".
31 marzo 2015 Francesco Pugliese (Conad)"E' arrivato il momento di tagliare i rami secchi della filiera. L'agricoltore deve gestire in prima persona la fase dell'industrializzazione per arrivare alla grande distribuzione. L'unica strada è cooperare e realizzare aziende grandi e importanti".
30 marzo 2015 Mario Guidi (presidente Confagricoltura)"La qualità del credito alle imprese agricole in questi anni è molto peggiorata. Ne è testimonianza l'aumento dei finanziamenti a breve termine a discapito di quelli a medio-lungo".
27 marzo 2015 Antonino Lanza (Business Development Manager, EMEA di Honeywell Vocollect Solutions)"Considerando che normalmente il ritiro della merce ordinata con formula Click&Collect avviene nel giro di 2 ore dall'ordine, la reattività diventa l'elemento vincente per tutti i retailer che vogliono offrire questo servizio innovativo".
26 marzo 2015 Raffaele Benedetti (Unitec)"Oggi grazie alla tecnologia e' possibile garantire al consumatore la qualita' al 100%, che si tratti di un melone, di una ciliegia o di un mirtillo".
25 marzo 2015 Gabriele Ferri (Naturitalia)"Come disse Henry Ford, mettersi insieme e' un inizio, rimanere insieme e' un progresso, lavorare insieme e' un successo".
24 marzo 2015 Mario Tamanti (AOP VI.VA)"L'obiettivo e' operare tra le imprese in forma sempre piu' aggregata nei territori, per migliorare non solo l'impatto delle azioni di prevenzione e gestione delle crisi ma anche gli effetti degli aiuti comunitari complessivi dedicati al settore".
23 marzo 2015 Salvatore Giardina"La Grande distribuzione nazionale si è accorta che non può permettersi di far morire la patata novella di Siracusa, e siciliana in generale".
20 marzo 2015 Andrea Olivero (viceministro all'agricoltura)"Dobbiamo assicurarci che a una globalizzazione dei mercati si accompagni una globalizzazione dei controlli che riesca a far fronte ai fenomeni di contraffazione nell'agroalimentare".
19 marzo 2015 Carmelo Melilli (OP Le Buone Terre)"La maggior parte dei produttori considera il proprio agrumeto come una specie di figlio; è perciò difficile e quasi impensabile spezzare un simile legame".
18 marzo 2015 Fausto Vasta (presidente AGO-Associazione Grossisti Ortofrutticoli)"L'Ortomercato di Milano decade giorno dopo giorno e sono stati persi altri mesi per un progetto irrealizzabile, che si aggiunge agli altri 4 già presentati negli anni scorsi".
17 marzo 2015 Giandomenico Consalvo (presidente CIVI-Italia)"In futuro le filiere produttive nazionali rischiano di essere alimentate da materiali di propagazione che non assicurano le stesse garanzie delle produzioni vivaistiche italiane".
16 marzo 2015 Luca Garletti (Mc Garlet)"Non ci stiamo a farci prendere in giro dal primo che passa, visti gli ingenti investimenti che facciamo ogni anno in analisi e certificazioni".
13 marzo 2015 Bruno Francescon (OP Francescon)"Non veniamo da annate semplici, è vero, ma senza struttura, il nostro comparto non può pensare di avere ancora un futuro".
12 marzo 2015 Prof. Harvey (Duke University - USA)"Le tattiche di risparmio sui costi di manodopera hanno conseguenze drammatiche e permanenti. Quando i posti di lavoro vanno persi, non si potranno più recuperare"
11 marzo 2015 Ángeles Camacho (Mandarina Queen - Spagna)"I clienti europei richiedono sempre di più imballaggi speciali, che rendono la frutta molto più costosa; al contempo però i buyer spingono per prezzi d'acquisto bassi e paragonabili a quelli per il prodotto sfuso".
10 marzo 2015 Eric van der Louw (Xenia Europe)"Anche i produttori devono ottenere un buon reddito. Non lo si può garantire, certo, tuttavia la mia filosofia è che i costi debbano sempre essere coperti, assicurando una percentuale minima di rendimento".
09 marzo 2015 Sergio Mattarella (Presidente della Republbica Italiana)"Recenti ricerche ci dicono che più della metà della produzione del cibo mondiale passa attraverso le mani sapienti delle donne. Nei Paesi in via di sviluppo questa percentuale arriva anche all'80%. Le donne conoscono l'importanza del cibo per la vita umana".
06 marzo 2015 Richard Soepenberg (Frunet Bio)"I prodotti biologici non devono essere dei prodotti a basso costo".
05 marzo 2015 Oscar Martín (presidente della Camera dei Frutticoltori dell'Argentina-CAFI)"Questa crisi delle esportazioni all'inizio della stagione comporterà gravi conseguenze finanziarie per l'intera filiera produttiva, danneggiando seriamente anche la logistica".
04 marzo 2015 Helmut Rauch (AD società formazione)"In una strategia aziendale efficace ogni elemento è coordinato con tutti gli altri: solo l'interazione organizzata delle parti porta infatti al successo duraturo".

03 marzo 2015 Markus Jarvstrom (TCL Packaging)"La pellicola di copertura della frutta viene spesso percepita come qualcosa di relativamente semplice, tuttavia svilupparla è un compito molto complesso".
02 marzo 2015 Adrian Barlow (English Apples & Pears)"Se procediamo di questo passo, le mele Cox saranno terminate entro metà marzo, ossia incredibilmente presto".
27 febbraio 2015 Cirino Scatà (Gruppo cooperativo calabrese)"Abbiamo vissuto di rendita e con grande miopia non abbiamo voluto vedere lo sviluppo del settore in tutte le aree mediterranee vocate all'agrumicoltura o più in generale all'agricoltura".
26 febbraio 2015 Così parlava nel 2013 il compianto Romeo Lombardi"Ricordiamo che concorrenti senza scrupoli si stanno organizzando per occupare spazi importanti, con finalità legate al profitto e non a una sana alimentazione e alla promozione di prodotti salutari".
25 febbraio 2015 Valentina Mazzuca (biologa nutrizionista)"Solo in Italia i vegetariani e i vegani sono più di 4 milioni, mentre nel mondo sono circa un miliardo. Eppure a proposito dell'alimentazione vegana e vegetariana se ne sentono di tutti i colori!".
24 febbraio 2015 Harvard T.H. Chan School of Public Health degli Stati Uniti"La nostra comprensione dell'obesità - spiegano - deve essere completamente riformulata. Le persone hanno una responsabilità individuale verso la loro salute, ma esiste pure un ambiente biologico (come la preferenza per i cibi zuccherati), uno psicologico (vedi il marketing), uno sociale ed economico (come la convenienza e il costo), che rende più facile mangiare cibi non sani".
23 febbraio 2015 Fiona Fell (Potato Council)"Coltivate quello che vi viene richiesto dal mercato; cioè solo quello che siete sicuri di vendere".
20 febbraio 2015 Angelo Benedetti (UNITEC)"E' un dato di fatto che i paesi che esportano di più sono anche quelli che investono di più in tecnologie per la selezione qualitativa della frutta".
19 febbraio 2015 Marc Peyres (Blue Whale)"Se riusciremo a inviare con successo la nostra frutta negli Stati Uniti, allora dovremmo essere in grado di inviarla in qualsiasi altra nazione nel mondo".
18 febbraio 2015 Gianluca Pasi (Geoplant Vivai)"Oggi abbiamo circa 150 varietà di ciliegie in circolazione, per un frutto che ha un calendario di raccolta di 50 giorni. A conti fatti, abbiamo tre varietà al giorno"
17 febbraio 2015 Joey Deen (Denimpex - Paesi Bassi)"L'anno scorso circa 100 container di arance egiziane sono stati inviati in Cina; è stato un successo tale per entrambe le parti che quest'anno si procederà con un quantitativo notevolmente maggiore".
16 febbraio 2015 Line Rønnow (buyer presso il retailer Dansk)"A noi piace pensare i piccoli frutti come le caramelle del reparto freschissimi".
13 febbraio 2015 Giacomo Vaccari (Consorzio Fitosanitario Provinciale di Modena)"L'anno scorso si sono verificate tutte le condizioni per un attacco eccezionale di Drosophila suzukii".
12 febbraio 2015 Jeffrey Brandenburg (The JSB Group - USA)"Viviamo tempi entusiasmanti per l'industria del packaging!"
11 febbraio 2015 Il Bettolino di Reggiolo (RE)"Non possiamo arrenderci, perché il Bettolino è il luogo dove tanti ragazzi già sfortunati vengono a stare meglio e a loro dobbiamo dare ascolto"
10 febbraio 2015 Loreto Cerrato (Ortofrutticola F.lli Cerrato)"L'articolo 62 del Decreto Legge 1/2012 sancisce che la merce deteriorabile deve essere pagata entro e non oltre i 30 giorni data fattura; ma così non è nella realtà!"
09 febbraio 2015 Giancarlo Minguzzi (Fruitimprese Emilia-Romagna)"Sia il Ministro che i dirigenti incaricati delle problematiche fitosanitarie non si sono visti a Berlino, perdendo così una preziosa occasione di confronto con le imprese del sistema ortofrutta Italia".
03 febbraio 2015 Patrick Struebi (Fairtrasa China)"La Cina è uno dei mercati del futuro per la frutta biologica, spendibile in termini di salute e sicurezza".
02 febbraio 2015 Pietro Ciardiello (Coop. Sole)"Dobbiamo moltissimo alla terra e sentiamo l'obbligo di restituirle quanto ci ha dato".
30 gennaio 2015 Maurizio Martina"Per quanto riguarda la decisione di estendere, fino al prossimo 30 giugno, il periodo di intervento, ritengo inaccettabili i nuovi criteri di assegnazione del plafond nazionale per i ritiri".
29 gennaio 2015 George Frangistas (Gefra - Grecia)"Da un punto di vista monetario, non vedo come potremmo passare da una valuta forte e accettata ad un'immaginaria e inesistente moneta locale".
28 gennaio 2015 Nicola Zannoni (Etichettificio LGL)"Oggi le etichette sono un prodotto molto elaborato e accattivante, qualcosa che deve essere in grado di colpire il cliente".
27 gennaio 2015 Simone Bernardi (OP Lagnasco Group)"L'agricoltura non deve essere vissuta come un problemificio: soprattutto, ci deve insegnare che, seppure siamo noi stessi la causa di alcune difficoltà, allora possiamo anche diventarne la soluzione".
26 gennaio 2015 Salvo Laudani (Oranfrizer)"La stagione delle arance non può essere concentrata in pochi mesi dell'anno; bisogna puntare sull'ampliamento del calendario produttivo con varietà precoci e tardive".
23 gennaio 2015 Esportatore di pere"E' possibile che le pere belghe finiscano sul mercato russo, ma noi non ne siamo responsabili".
22 gennaio 2015 Joe Skorupa (RIS News)"Per un rivenditore che incassa un miliardo di dollari, non avere una strategia di vendita omnichannel può costare 100 milioni di dollari".
21 gennaio 2015 Guglielmo Costa (Universita' di Bologna)"Oggi i teli stanno diventando strumenti agronomici preziosi, in grado di anticipare o ritardare il momento della raccolta, migliorare la qualità organolettica dei frutti, ostacolare lo sviluppo di fitopatie".
20 gennaio 2015 Andrea Schneider (Deutsche Speisezwiebel)"Qui in Germania l'embargo russo viene utilizzato solo come pretesto per abbassare i prezzi delle cipolle".
19 gennaio 2015 Michele Piccolo (Supermercati Piccolo)"Mi hanno insegnato che quello che si possiede, nella vita, è solo quello che si costruisce con le proprie mani".
16 gennaio 2015 Prof.ssa Marta Mari (Università di Bologna)"Le imprese italiane lavorano in modo frammentario; spesso i mercati esteri per le nostre ciliegie si limitano a Germania, Svizzera o Austria, ma il grosso della produzione viene collocato sul mercato interno. Peccato non sfruttare meglio le nostre potenzialità".
15 gennaio 2015 Mario Marabello (negoziante di Brooklyn, New York)"La dimensione delle banane è eccessiva! Dobbiamo trovare una soluzione".
14 gennaio 2015 Andrea Bernardi (presidente del Consorzio della Ciliegia, Susina e Frutta Tipica di Vignola)"Affronteremo in modo assolutamente comprensibile tutti i temi più importanti del comparto cerasicolo, basati su esperienze fatte sul campo".
13 gennaio 2015 Andrea Saturnini (nuovo presidente Fedagro Verona)"Considero la presenza femminile un'arma vincente"
12 gennaio 2015 Matteo Freddi"Migliorando le condizioni di lavorazione della cipolla siamo passati dai 5/6 giorni di shelf-life a ben 21 giorni".
09 gennaio 2015 Giuseppe Maldini (presidente Orogel Fresco)"Il 2014 è il peggiore anno che io ricordi".
08 gennaio 2015 George Orwell"Il giornalismo è scrivere ciò che qualcun altro non vorrebbe fosse scritto. Tutto il resto sono pubbliche relazioni".
07 gennaio 2015 Angelo Russo (Eurofrut)"In certi momenti nemmeno sembrava fosse Natale, tanto erano basse le contrattazioni".
05 gennaio 2015 Alberto Diomedi (Rio Negro - Argentina)"Sono state registrate enormi perdite sul mercato russo e questo avrà sicuramente un impatto per il settore delle pomacee".
22 dicembre 2014 Carlo Porro (Agricola Famosa)"Il Brasile non è una nazione low cost; solitamente il prezzo unitario di un melone è di circa 3 dollari, mentre nei supermercati di San Paolo un melone premium può raggiungere i 10 dollari".
19 dicembre 2014 Erminia Perbellini (presidente nazionale di Mercati Associati)"Il mondo intero soffre la crisi dei consumi, però è anche sempre più popolato. Ci sono quindi spazi in cui muoversi".
18 dicembre 2014 Gert Bouman (Frutaria - Spagna)"Con prezzi del genere non c'è futuro nel settore. Nessuno vuole più investire nella produzione agrumicola".
17 dicembre 2014 Alessio Orlandi (buyer nazionale ortofrutta Conad)"Con Sapori&Dintorni siamo riusciti a proporre le tipicità di parecchie regioni italiane, confermando la nostra volontà di dare spazio e visibilità alle specialità esclusive dei singoli territori".
16 dicembre 2014 Operatore italiano"Se poi gli esportatori italiani di kiwi fossero di meno e più coordinati tra loro, non dubito che potremmo ricavare prezzi migliori sul mercato".
15 dicembre 2014 Sebastiano Alba (Oranfrizer)"La frutta e la verdura non sempre sono le principali protagoniste dei pasti delle famiglie, i grandi mezzi di comunicazione e la pubblicità non ci aiutano molto a distinguere ciò che è veramente buono da ciò che ha solo una confezione attraente e un jingle divertente".
12 dicembre 2014 Francesco Pugliese (Conad)"Stiamo affrontando la crisi tagliando ancora i nostri margini, ma sappiamo che per rilanciare i consumi è indispensabile creare le premesse per sostenere la ripresa del Paese. E' un invito che rivolgiamo al Governo perché provveda al più presto".
11 dicembre 2014 Renzo Piraccini (presidente Cesena Fiera)"L'80% degli espositori 'storici' di Macfrut ha già riconfermato la sua partecipazione al nuovo format, ma noi puntiamo a portare in fiera 400 nuovi buyers e 10.000 produttori ortofrutticoli".
10 dicembre 2014 Fabio Roverso (Monsanto)"Oggigiorno, le buone pratiche in agricoltura sono troppo spesso poco considerate".
09 dicembre 2014 Agrinsieme"Una buona parte degli agricoltori italiani si trova già nella fase della semina e potrebbe incorrere in violazioni delle disposizioni previste dal cosiddetto greening (inverdimento)".
05 dicembre 2014 Arno Überbacher (direttore Evelina Srl)"Confido che, nonostante il difficile momento di mercato, le mele club possano ottenere prezzi più remunerativi rispetto alle varietà tradizionali, soprattutto verso la fine della stagione".
04 dicembre 2014 Robb Fraley (Chief Technology Office Monsanto)"Se avessimo avuto a disposizione queste conoscenze e queste tecnologie 80 anni fa, forse avremmo potuto prevenire o ridurre gli effetti del cambiamento climatico".
03 dicembre 2014 Juan Colombo (Exportadora Subsole - Cile)"Se si potesse accedere in Cina attraverso una modalità commerciale diversa da quella attuale, il potenziale per un prodotto come l'uva da tavola sarebbe immenso".
02 dicembre 2014 Cee (musicista hip-hop)"Mangiare male è come smettere di respirare".
01 dicembre 2014 Maurizio Pisani (Pisani Food Marketing)"Costruire una marca di successo non è una cosa per niente semplice".
28 novembre 2014 Pieter Maarleveld (GS1 Nederland)"Un rivenditore mi ha detto: non si acquista solo il prodotto, ma anche l'informazione".
27 novembre 2014 Konrad Zawadzki (Fruit Union - Polonia)"Esportare in Asia consiste soprattutto nell'instaurare relazioni e conoscere gente. Altre nazioni europee possono già inviare le loro mele in Cina, per esempio la Francia e la Repubblica Ceca".
26 novembre 2014 Karen Lewis (Washington State University)"Afferrare una mela, staccarla dall'albero e riporla nella cesta è una routine che viene ripetuta qualcosa come 20 miliardi di volte all'anno".
25 novembre 2014 Josef Wielander (direttore VI.P)"Ci auguriamo che da febbraio la situazione si sblocchi e i prezzi delle mele ritornino sui livelli consueti, che permettano una remunerazione sufficiente per gli agricoltori".
24 novembre 2014 Luca Granata (direttore Melinda)"Sognare non costa nulla e finora quello che sembrava soltanto un sogno ci ha portato già molto lontano!"
21 novembre 2014 Dominik Wozniak (Gruppo Rajpol - Polonia)"Questo è il momento di unire Est e Ovest dell'Europa per vendere insieme le nostre mele e insieme promuovere la nostra produzione frutticola in India, negli Emirati e, perché no, in Cina".
20 novembre 2014 Gabriele Ferri (Naturitalia)"Mi auguro che tutta la produzione nazionale comprenda in fretta che la soddisfazione del consumatore si trasforma velocemente in un aumento delle vendite e, di conseguenza, in migliori risultati economici per l'intera filiera".
19 novembre 2014 Melinda Gates (co-presidente della Bill & Melinda Gates Foundation)"Porre fine alla malnutrizione nel mondo richiede un'azione su più fronti. Il settore sanitario non può farlo da solo. Ma l'impegno politico è in costante crescita".
17 novembre 2014 Angelo Cappi (Magif)"Un nuovo sistema si giustifica solo se è economicamente sostenibile. Quella di abbattere i costi è stata quasi una paranoia per noi."
14 novembre 2014 Cristiano Carli (CReSO)"La sola lotta chimica non è sostenibile, poiché richiederebbe un numero elevato di trattamenti, la cui efficacia è comunque limitata essendo poche le molecole con attività sulle uova e gli stadi giovanili dell'insetto Drosophila suzukii".
13 novembre 2014 Rosario Ferrara (direttore APOC)"Abbiamo deciso di dare vita ad un progetto comune di valorizzazione dell'uva da tavola che mettesse sotto un'unica denominazione la forza di impatto commerciale rappresentata dalle O.P. aderenti e dalle proprie aziende".
12 novembre 2014 Alessandro Boccardo (Agri Australis)"Il consumo di noci e nocciole è già in ascesa, soprattutto in Asia, e potrebbe costituire un settore cruciale per i coltivatori australiani per i prossimi 10-20 anni".
11 novembre 2014 Maurizio Martina"Sono soddisfatto perché anche gli altri Stati membri hanno compreso che la disoccupazione giovanile va contrastata mettendo in campo provvedimenti urgenti e straordinari".
10 novembre 2014 Prof. Michele Morgante (Università di Udine)"Un'agricoltura aperta all'innovazione è fondamentale per non risultare perdenti a livello globale anche come sistema Paese."
07 novembre 2014 Giovanni Gullino (Gullino Import/Export)"Parlando di esportazioni, non ci sono mercati più promettenti di altri ma tipologie di clienti che richiedono e valorizzano meglio il prodotto italiano, certificato e con determinate specifiche di qualità."
06 novembre 2014 Nicola Giuliano (Giuliano Puglia Fruit)"I fondi previsti dall'Unione europea a beneficio dei prodotti colpiti da embargo non serviranno a nessuno perché saranno talmente polverizzati da non poter incidere sul bilancio di nessuna azienda."
05 novembre 2014 Marco Eleuteri (AOP Armonia)"C'è un altro elemento che mi impressiona: come produttori italiani rientriamo in un mercato dominato da 10 anni dagli spagnoli."
04 novembre 2014 Bruno Rouquette (Groupe Rouquette - Francia)"La preferenza per la frutta con un bell'aspetto è diventata un problema, in quanto non è detto che la frutta più bella abbia anche il sapore migliore."
03 novembre 2014 Maurizio Pisani (Pisani Food Marketing)"In passato il successo del marketing era funzione della grandezza del tuo portafoglio; ora è funzione della grandezza del tuo cervello".
31 ottobre 2014 Maurizio Martina (Ministro delle politiche agricole)"Fino al 2020 abbiamo a disposizione 52 miliardi di euro con cui proiettare nel futuro il nostro modello agricolo. Dovremo spendere bene e nei tempi stabiliti le risorse, perché gli sprechi non sono più ammissibili."
30 ottobre 2014 Martin Kodde (Syngenta)"Una filiera che voglia dirsi di successo è quella che crea valore dal campo alla tavola."
29 ottobre 2014 Gerasimos Kerantinos (agrumicoltore greco)"Abbiamo urgentemente bisogno di un clima più freddo!"
28 ottobre 2014 James Walton (Chief Economist, IGD) "Dobbiamo immaginare il retail multicanale come un attacco di piranha: in tanti danno piccoli morsi ma questo è il futuro."
27 ottobre 2014 Gabriele Ferri (Naturitalia e OI pesche e nettarine)"Nel 2014 è impensabile che il mondo della produzione non sia in grado di parlare direttamente con la Gdo tedesca a causa della sua frammentazione, e se vogliamo pensare a una peschicoltura moderna allora dobbiamo dialogare direttamente con loro!"
24 ottobre 2014 Paolo De Castro"Possiamo essere bravi quanto vogliamo a fare un prodotto buono, ma se non riusciamo a intercettare il consumatore allora è inutile"
23 ottobre 2014 Prof. Elvio Bellini (presidente Centro Studi e Documentazione sul Castagno)"Dobbiamo passare dall'essere dei raccoglitori di castagne come siamo oggi a frutticoltori, il che significa conoscere le piante e ammodernare le tecniche di coltivazione."
22 ottobre 2014 Giancarlo Minguzzi (OP Minguzzi e Fruitimprese Emilia-Romagna)"Gli agricoltori, le strutture di lavorazione e commercializzazione hanno capito che occorre togliere urgentemente dal mercato, quindi dalla produzione, oltre il 30% della merce perché è inaffidabile."
21 ottobre 2014 Operatore del settore patate"Troverai sempre qualcuno disposto ad offrire la stessa merce ad un prezzo minore del tuo."
20 ottobre 2014 Roberto Zanichelli (ILIP)"La passione e l'intraprendenza dei nostri cugini iberici è ben percepibile anche nella fiera Fruit Attraction; un evento professionale dedicato all'ortofrutta nel quale è possibile leggere una politica attenta e coerente da parte delle Istituzioni, le quali valutano adeguatamente il peso e la rilevanza di questo settore economico e produttivo."
17 ottobre 2014 Ezio Giraudo (coop. Agrifrutta)"Nella produzione di piccoli frutti, la manodopera pesa per il 70% dei costi totali."
16 ottobre 2014 Riccardo Bargellini (Gobbi Gino snc)"E dire che questo sarebbe un periodo in cui l'uva da tavola si dovrebbe vendere con una certa facilità."
15 ottobre 2014 Prof. Olivier de Schutter"La pubblicizzazione e la vendita di alimenti e bevande non salutari non è ben regolamentata nell'UE."
14 ottobre 2014 Prof. Jonathan Holslag"Non siamo ancora alla fine del tunnel; anzi, è chiaro che non abbiamo imparato niente dalle crisi precedenti."
13 ottobre 2014 Nino Leonardi (Leonardi snc)"Le prospettive non sono rosee e se in passato si potevano anche fare delle programmazioni, oggi si lavora molto alla giornata."
10 ottobre 2014 Lucien de Wit (PeDe)"A gennaio dell'anno scorso, erano ancora presenti volumi sufficienti di uve italiane nelle scorte, ma non credo che ciò accadrà di nuovo quest'anno; tutto terminerà per la fine di ottobre/inizi di novembre."
09 ottobre 2014 Jonathan Holslag"Il fatto è che i redditi europei non sono mai scesi così tanto dalla Seconda Guerra Mondiale e siamo ancora molto lontani dal vedere la fine del tunnel della crisi."
08 ottobre 2014 Mike O'Brien (catena statunitense Schnuck Markets Inc.)"Ricordatevi che non state vendendo qualcosa ad un supermercato, bensì alla clientela di quel supermercato. Se capite questo, allora avete già fatto un grande passo per lavorare in sinergia con il distributore e per provare ad essere leader nel mercato."
07 ottobre 2014 Giuseppe Panetta (titolare azienda sita a Ginosa-TA)"In Italia avremmo bisogno di un Prada della frutta, è questo che manca nel nostro settore."
06 ottobre 2014 Elena Cattaneo (su Repubblica.it)"Singolare un Paese che uccide la propria innovazione agitando spauracchi privi di analisi approfondite dei rischi e dei benefici."
03 ottobre 2014 Marc Rauffet (Pominter - Francia)"Dopotutto, per la maggior parte dei clienti, una mela è una mela e i commercianti sono sempre in cerca dei prezzi più competitivi."
02 ottobre 2014 Daniela Milana"In un'epoca globale e di omogeneità, è necessario trovare la propria unicità e diversità. Se questo vuol dire vendere la mia Sicilia insieme alle mie carote, ben venga."
01 ottobre 2014 S.E. Michiel Den Hond (ambasciatore dei Paesi Bassi in Italia)"Il progetto Fresh Port potrà essere un ottimo volano per la tanto auspicata programmazione tra Puglia e Paesi Bassi."
30 settembre 2014 Rappresentanti dell'Ufficio Economico-Commerciale del Perù a Milano"Il nostro nei confronti dell'Italia è un approccio win win, nel quale si vince tutti insieme."
29 settembre 2014 Mario Guidi (Confagricoltura)"Esistono molti spazi per le nostre produzioni, a partire dai mercati in crescita, come quello cinese."
26 settembre 2014 Cesare Bellò (OPO Veneto)"Noi consideriamo la tutela delle vita negli ambienti naturali come una strategia prioritaria e direi quasi come una scelta obbligata per l'agricoltura italiana."
25 settembre 2014 Domenico Scarpellini (presidente Cesena Fiera)"E' il mio ultimo Macfrut da presidente. Si è trattato di una profonda esperienza professionale e umana. Esprimo tanti auguri al mio successore."
24 settembre 2014 Cristian Befve (consulente internazionale asparago)"Questa per me è la base: produrre a basso costo, di qualità e in modo salutare."
23 settembre 2014 Stefano Zocca (direttore mercato ortofrutticolo di Vignola)"La Russia assorbiva un prodotto di bassa qualità, che molto spesso altrove non si riusciva a piazzare e questo era perfetto."
22 settembre 2014 Walter Guerra (Centro sperimentale Laimburg)"Se fino a pochi anni fa i tedeschi consumavano un 30% di mele Golden Delicious, oggi questa percentuale è scesa al 5%."
19 settembre 2014 Matteo Freddi"Dobbiamo riuscire a portare qui da noi le persone che contano per mostrare loro che non scherziamo più e che vogliamo riprenderci il posto che ci spetta nel mondo dell'ortofrutta, cioè la vetta."
18 settembre 2014 Francesco Donati (presidente Sezione Frutticola Confagricoltura Ravenna)"Sognare eventi fieristici tipo Berlino o Madrid rischia di rimanere, per l'appunto, solo un sogno."
17 settembre 2014 Philippe Aymard (presidente CdA HM.Clause)"L'agricoltura ci insegna la pazienza."
16 settembre 2014 Pierino Romagnolo"L'aglio è come un bambino che resta nel grembo della madre per nove mesi."
15 settembre 2014 Steve Jobs"La creatività non è altro che connettere le cose."
12 settembre 2014 Raffaele Rossi (Apofruit)"Affrontare questioni lavorative e vederle anche con gli occhi di altre aziende o altre realtà, aiuta a pensare in modo più completo, uscendo dalla routine quotidiana."
11 settembre 2014 Davide Vernocchi (Fedagri-Confcooperative)"La Polonia ha fatto richieste che assorbirebbero quasi il 90% delle risorse UE messe a disposizione per la crisi."
10 settembre 2014 Lino Nori (presidente Consorzio il Biologico)"Il successo del SANA di quest'anno è segnato dal lavoro di tutti gli operatori del settore insieme; può sembrare una banalità, ma da qui dobbiamo partire."
09 settembre 2014 Alex Tallone (tecnico cooperativa Sanifrutta)"La qualità costante è la migliore risposta al mercato."
08 settembre 2014 Maurizio Pisani (Pisani Food Marketing)"Le aziende che usano il trade marketing sono molto più efficaci sul mercato: non cercano semplicemente di vendere quello che hanno, ma offrono quello che i canali distributivi richiedono."
05 settembre 2014 Walter Lorenz (rettore Libera Università di Bolzano)"La ricerca e la tecnologia aiutano a trovare nuovi equilibri nell'interesse dell'economia e dei consumatori, nonché della società tutta."
04 settembre 2014 Marco Pedroni (presidente Coop Italia)"Sarà inevitabile una maggiore concentrazione nel settore della distribuzione nei prossimi anni, con crescita dell'efficienza e della dimensione media dei principali operatori."
03 settembre 2014 Eurofrut"Non c'è un mercato regolare; è tutto un po' confuso: stiamo navigando a vista."
02 settembre 2014 Cathy Burns (presidentessa PMA)"In media, i bambini sono esposti ogni anno a 5.500 spot pubblicitari sul cibo spazzatura e ne vedono meno di 100 sul cibo sano."
01 settembre 2014 SG Marketing Agroalimentare"La gestione dei 'piccoli frutti' appare relegata ad un ruolo di mero 'servizio'; fatto che ne compromette la visibilità e la diffusione nella rete di vendita."
29 agosto 2014 Produttore calabrese di agrumi"Altri acquirenti come la Federazione Russa non penso di poterne trovare."
28 agosto 2014 PMA Fresh Connections Brazil"Non importa quanto sia grande la tua impresa, la capacità di comunicare è sempre fondamentale."
27 agosto 2014 Marc Peyres (Blue Whale)"Quello stesso giorno (della diffusione dei dati Prognosfruit) la Russia, il nostro maggior cliente, ha annunciato che avrebbe smesso di acquistare; è stato un giovedì nero."
26 agosto 2014 Produttore di uva da tavola"In Italia non si vende niente, a causa del maltempo, e l'esportazione è bloccata perché sia chi commercia direttamente sia chi opera indirettamente dipende dal mercato russo!"
25 agosto 2014 Gerhard Dichgans (Direttore Consorzio VOG)"Per via dell'embargo russo, si avrà uno spostamento globale dei flussi di merce, dove non è ancora chiaro chi uscirà vincitore o sconfitto."
31 luglio 2014 Alessandro Schiappa (Enza Zaden)"Per investimento non intendiamo solamente costruire strutture; un ruolo fondamentale lo giocano le persone: investire è creare una cultura aziendale, un team di persone, diffondere nuove metodologie per fare ricerca."
30 luglio 2014 Davide Modigliani (Modigliani Frutta)"Quando il cliente non ha problemi, allora ritorna ad acquistare. E il prezzo lo decido io."
29 luglio 2014 Giacomo Suglia (Presidente APEO)"Purtroppo, gli imprenditori agricoli devono combattere prima contro il meteo, in campagna, e poi con il mercato."
28 luglio 2014 Wired"Expo è a tutti gli effetti un grande parco a tema, bandito ogni cinque anni."
25 luglio 2014 Ortofrutta Italia"Il kiwi italiano, soprattutto all'inizio del periodo della sua commercializzazione – che va da novembre fino a maggio dell'anno successivo – subisce una diminuzione di valore rispetto al kiwi dell'emisfero sud di circa un terzo."
24 luglio 2014 Massimo Brusaporci (Alimos)"Il messaggio che vogliamo far passare è quanto sia semplice mangiare frutta e verdura, esattamente come lo è mangiare delle patatine in sacchetto."
23 luglio 2014 Carlo Risi (crop manager orticole di Bayer)"Per sviluppare tutto il loro potenziale, i semi di qualità hanno bisogno di una difesa adeguata."
22 luglio 2014 Operatrice ortofrutticola"Oggi il concetto di qualità, salubrità ed etica del prodotto non interessa a nessuno. Se a raccogliere la frutta e la verdura in campagna c'è gente pagata a 1 o 3 euro all'ora, non ci interessa; l'unico elemento di rilievo diventa il prezzo finale di vendita."
21 luglio 2014 Domenico Citterio"Dobbiamo renderci conto tutti, noi operatori e i consumatori, che ormai certi servizi sono un lusso e che come sistema non ce li possiamo più permettere."
18 luglio 2014 Sergio Ronchetti (grossista Caab)"L'uva da tavola è l'unico prodotto che tira, insieme alle fragole e alle ciliegie, per le quali la raccolta è quasi terminata; esattamente l'opposto di quanto sta accadendo per i meloni e le albicocche."
17 luglio 2014 Papa Francesco"Per un contadino restare sulla terra non è rimanere fisso: è un dialogo creativo, e il dialogo di un uomo con la sua terra la fa fiorire, la rende feconda."
16 luglio 2014 Maurizio Martina"Il settore ortofrutticolo è volano centrale per tutto il sistema agroalimentare italiano."
15 luglio 2014 FreshPlaza"Il mercato è una brutta bestia; è imprevedibile, spietato, non guarda in faccia nessuno. Impossibile imbrigliarlo o imporgli una direzione; ci sarà sempre una variabile che non era stata presa in considerazione e che arriva a scompaginare di nuovo tutte le carte in tavola."
14 luglio 2014 Antonio Dosi (presidente Cia Emilia-Romagna)"In questo ultimo periodo stiamo assistendo ad un vero e proprio crollo delle quotazioni che sono ormai almeno del 40% al disotto dei costi di produzione."
11 luglio 2014 Pier Carlo Padoan (Ministro dell'Economia)"Non ci sono scorciatoie per la crescita. E' necessaria una strategia a più piani."
10 luglio 2014 Pietro Malaspina (past president CNCC)"Il consumatore è infedele ad ogni piattaforma. Il difficile sta nel convincere i retailer ad adeguarsi alla mutazione genetica del consumatore!"
09 luglio 2014 Michael Grasser (direttore marketing VI.P)"Considero molto positivo lanciare un nuovo modello di fiera ortofrutticola e non semplicemente riprendere una cosa esistente e portarla in una città più grande."
08 luglio 2014 Giuseppe Termanini (OP Lagnasco Group)"Il mercato della frutta estiva presenta ad oggi prezzi quasi scandalosi e direi incompatibili con la sopravvivenza dell'economia agricola."
07 luglio 2014 Mediatore del settore patate"Il costo di produzione delle altre nazioni per noi rappresenta soltanto le spese di raccolta"
04 luglio 2014 Enzo Nisoli (SIO-Società Italiana dell'Obesità)"La spesa sanitaria diverrà insostenibile se non vengono adottate politiche di prevenzione adeguate per sovrappeso e obesità, non disgiunte da programmi di gestione in grado di contenere il fardello delle malattie concomitanti."
03 luglio 2014 Armando Jatosti"In Italia si manifesta molto viva la necessità di elaborare con grande impegno unitario un piano di politica industriale rivolta ad aumentare la competitività del settore agrumi."
02 luglio 2014 Università di Oxford"La riduzione del consumo di carne può aiutare notevolmente a tagliare il volume di gas serra immessi nell'atmosfera."
01 luglio 2014 Operatore ortofrutticolo"Al 30 giugno abbiamo gli stessi prezzi, per la frutta estiva, che in una brutta campagna commerciale avremmo avuto al 20 di luglio."
30 giugno 2014 Operatori del settore pesche e nettarine"Ogni commento è superfluo. Non occorre la sfera di cristallo per fare una previsione scontata circa la debacle delle quotazioni."
27 giugno 2014 Domenico Paschetta"L'aggravarsi del trend negativo dei prezzi dei prodotti agricoli è una minaccia diretta e ancora sottovalutata alla sicurezza alimentare di centinaia di milioni di persone, non solo nei Paesi più poveri."
26 giugno 2014 Maurizio Martina (Ministro delle politiche agricole)"Abbiamo davanti grandi sfide, come quella di EXPO 2015, ma siamo decisi ad affrontarle con lo stesso spirito di squadra che ci ha permesso fino a oggi di ottenere importanti risultati."
25 giugno 2014 Jussi Alitalo (STC Ibérica)"Il settore della quarta gamma sta crescendo molto in Scandinavia, con una notevole domanda di buste d'insalata già pronta"
24 giugno 2014 José Manuel Alcaíno (CEO Decofrut)"Bisogna stare molto attenti a quello che sta succedendo in Europa con il Sudafrica, perché le restrizioni all'importazione possono alterare completamente lo scenario della fornitura e della domanda di agrumi."
23 giugno 2014 Mauro Lusetti (Legacoop)"Siamo un Paese che non può permettersi di non usare i talenti e le capacità delle donne"
20 giugno 2014 Simón Conesa Albadalejo (presidente di +Broccoli)"La cosa più difficile è stata sradicare i falsi stereotipi e dimostrare ai consumatori che non si deve rinunciare alla salute per avere gusto e piacere."
19 giugno 2014 Renzo Piraccini"Sono contento perché lascio un'impresa in salute, efficiente e ben gestita. Continuerò il mio impegno in Apofruit, ma in seconda fila."
18 giugno 2014 Francesco Pugliese (Conad)"Abbiamo ottenuto risultati positivi ma non possiamo ancora dire di esserci lasciati la crisi alle spalle."
17 giugno 2014 Shawn Harris (Nature's Pride)"Chi ci derideva, otto anni fa, per l'idea del 'pronto da gustare', oggi sta seguendo le nostre orme. Nel giro di cinque anni sarà praticamente impossibile imbattersi al supermercato in prodotti duri e immangiabili come accadeva una volta."
16 giugno 2014 Hans-Jürgen Kirsch (Globus - Germania)"L'importanza dei banchi di degustazione non è da sottovalutare, il gusto significa tutto nel processo di acquisto. Fatelo anche in posti diversi dal punto vendita, come nell'area parcheggio o in un mercato all'aperto: il successo è garantito."
13 giugno 2014 Tiziano Caprioli (Melavì)"Si tratta di un nuovo modo di consumare le mele, che dobbiamo comunicare al pubblico, al quale offriamo un'occasione per assumere frutta più frequentemente e agevolmente."
12 giugno 2014 Nick Dulcich (J.P. Dulcich & Sons - California)"Ci siamo accorti che i clienti non trovavano le uve bianche che desideravano, perciò abbiamo deciso di introdurla noi, quest'uva perfetta!"
11 giugno 2014 Filippo Valenzano (Giuliano Puglia Fruit)"Negli ultimi due anni, la sostenibilità è diventata una parte molto importante del processo di produzione e una priorità per la nostra azienda."
10 giugno 2014 Francesco Pugliese (Conad)"Dividersi la povertà non significa fare ricchezza; gran parte degli utili viene assorbita dai costi energetici, dal packaging e dai trasporti. Sono queste le voci che rendono la filiera non competitiva. Ed è qui che bisogna intervenire".
09 giugno 2014 Domenico "Mimmo" Palumbo (Ortofrutticola Palumbo Più)"A causa della competizione del prodotto estero e della crisi dei consumi, l'ottimo melone di quest'anno spunta prezzi molto bassi se confrontati con quelli del 2013. Speriamo che ci sia una controtendenza in questa seconda fase della campagna."
06 giugno 2014 Peter Landolt (USDA, Washington)"Siamo andati ben oltre l'obiettivo iniziale di trovare sostanze chimiche attrattive per la mosca D. suzukii quanto quelle del vino e dell'aceto: le nuove trappole sono infatti efficaci più del doppio."
05 giugno 2014 Retail Group" (Kiev, Ucraina)"Grazie alla fornitura diretta, senza intermediari, le importazioni di frutta e verdura dalla Spagna saranno più convenienti rispetto a prodotti simili di altri operatori commerciali."
04 giugno 2014 Produttore siciliano di uva da tavola"Resto convinto che dobbiamo imparare a produrre bene, ma spendendo decisamente meno di quanto facciamo adesso."
03 giugno 2014 Marco Eleuteri (AOP Armonia)"L'omicidio di Gennaro Galdiero rischia di far retrocedere di trent'anni l'agricoltura del territorio."
30 maggio 2014 Davide Sacchi (Life Srl):"La voce del consumatore sui social network rappresenta un driver importantissimo per il nostro orientamento produttivo e commerciale."
29 maggio 2014 Alfio Messina (Agrimessina Srl)"La torta diminuisce, ma gli invitati aumentano."
28 maggio 2014 Tiberio Rabboni (assessore agricoltura Emilia-Romagna)"I paesi più euroscettici sono proprio quelli che hanno ottenuto da questa Pac 2014-2020 i vantaggi più significativi."
27 maggio 2014 Elliot Grant (HarvestMark)"Il futuro si giocherà tutto sulla personalizzazione di massa, questo è certo."
26 maggio 2014 Renzo Piraccini (presidente Almaverde Bio)"Un elemento che ritengo importante per il futuro del biologico è la costante innovazione e l'acquisizione di una cultura di prodotto che renda sempre più percepibile, anche a livello sensoriale, la differenza."
23 maggio 2014 Raffaele Bucella (Granfrutta Zani)"Avendo costi di produzione e lavorazione inferiori ai nostri, Spagna e Grecia risultano i principali competitor dell'Italia per la frutta estiva. Questo significa che potremo continuare a fare ortofrutta solamente se riusciremo a fare qualità."
22 maggio 2014 Roberto Savini (Dalmonte Vivai)"Nella critica della certificazione o del Bollino Blu c'è da capire se abbiamo speso tanto per qualcosa che non è sufficientemente efficace. Questo è il punto."
21 maggio 2014 Angelo Benedetti (UNITEC)"Se devo effettuare spedizioni verso mercati lontani, avrò bisogno di selezionare i frutti idonei a questo obiettivo. Le nostre tecnologie possono davvero fare la differenza."
20 maggio 2014 Simone Pizzagalli (Verdelab)"La prevenzione e i controlli sul materiale vegetale non rappresentano un costo bensì un investimento."
19 maggio 2014 Nicola Giuliano (Giuliano Puglia Fruit)"La logica degli aiuti 'a pioggia', in cui non si vuole scontentare nessuno, senza però accontentarne nemmeno uno, deve terminare."
16 maggio 2014 Grossista del CAAB"Ho venduto bene trecento colli di lattuga, ne sono rimasti sei: li dono ai bisognosi, chissà che Dio non mi aiuti anche domani!"
15 maggio 2014 Caprotti (Esselunga)"Il nostro primo supermarket, nel 1957, era di 480 metri quadrati e 2.500 articoli. Oggi, nei nostri superstore, la superficie di vendita della sola frutta e verdura è grossomodo di 500 mq."
14 maggio 2014 Fruitecom"Quello che mi stai chiedendo di fare non è ufficio stampa... è spam!"
13 maggio 2014 Bruno Francescon (OP Francescon)"Non nego di aver criticato per tanti anni alcune produzioni italiane di melone per la loro scarsa appetibilità; quest'anno, però, devo ricredermi."
12 maggio 2014 VI.P-Val Venosta"Le Gala sono mele trasversali; ricercate dalla Norvegia a Malta e dal Portogallo alla Polonia."
09 maggio 2014 Gianfranco D'Amico (AD Bonduelle)"Oggi raccogliamo i risultati di una sfida ("Gli Orti per l'Arte"), che rappresentano una vittoria non solo per noi, ma per tutto il Paese."
08 maggio 2014 Mario Guidi (Confagricoltura)"Non siamo ancora pronti ad uscire dalla crisi."
07 maggio 2014 Andrea Olivero (viceministro delle Politiche agricole, forestali e alimentari)"La quarta gamma è un settore strategico e importante per il nostro paese. Certo, in tempi di crisi, ha risentito del calo dei consumi, ma le imprese hanno aperto un mercato che ha saputo conquistare i consumatori."
06 maggio 2014 Graziano Vittone (Creso)"Occorre far convergere l'architettura del meleto verso la meccanizzabilità delle operazioni colturali, a partire dal diradamento."
05 maggio 2014 Maurizio Pisani (Pisani Food Marketing)"Oggi si possono creare personaggi e marche nel giro di giorni, non di anni; ma allo stesso modo, marche e personaggi possono essere distrutti in qualche ora, se fanno o dicono le cose sbagliate."
02 maggio 2014 Judy Garland (attrice, 1922-1969)"Sii la versione originale di te stesso, non la brutta copia di qualcun altro."
30 aprile 2014 Giuseppe (Pippo) Campisi (Comitato Limoni OI Ortofrutta Italia)"Per essere interessanti, è necessario fare massa critica".
29 aprile 2014 Gualtiero Rivoira (Kiwi Uno)"Tutto il settore frutticolo è condizionato da una pressione promozionale perenne che – anche di fronte ad annate interessanti – ne mortifica in partenza il potenziale commerciale."
28 aprile 2014 Vito Vitelli (COVIL)"E' in annate così difficili che scaturiscono gli stimoli e le idee a progettare nuovi impianti, con approcci tecnici moderni e innovativi."
24 aprile 2014 Bruce Rasa (titolare Tekwear - USA)(Parlando dei Google Glass) "E' come uno smartphone, ma ce l'hai sul viso."
23 aprile 2014 Maurizio Martina"In Italia, negli ultimi 5 anni, abbiamo perso 8 metri quadrati al secondo di terreno, 70 ettari al giorno. Dobbiamo intervenire in fretta."
22 aprile 2014 Pierre Nicolas Peres (Fraiburgo - Brasile)"Il mercato per le mele più piccole è incredibilmente ampio qui da noi, in Brasile."
18 aprile 2014 Renzo Piraccini (Apofruit)"Il kiwi, sia a polpa verde che gialla, è certamente la specie che potrà dare maggiori soddisfazioni ai produttori e alle imprese commerciali. E' forse l'unico prodotto in cui siamo leader incontrastati a livello mondiale e dobbiamo, possiamo, aumentare il gap con gli altri paesi produttori. Il consumo mondiale cresce a un ritmo molto superiore rispetto alla produzione."
17 aprile 2014 Giampiero Gasparro (Nordiconad)"Come tutti i compiti, anche quello della solidarietà va svolto per bene; serve un'organizzazione efficiente e flessibile per dare vita a un modello facilmente replicabile: un progetto ambizioso, su cui cercheremo di porci delle domande e cercare delle risposte, fedeli alla nostra filosofia di essere 'persone, oltre le cose' che ci caratterizza e che deve fare la differenza."
16 aprile 2014 Costantino Vaia (direttore Consorzio Casalasco del Pomodoro)"La compatibilità con l'ambiente è sempre più un tratto di distintività delle imprese e una risposta adeguata alla crescente sensibilità del consumatore verso i prodotti sostenibili."
15 aprile 2014 FreshPlaza"Il vero problema è come riportare il nostro cibo migliore nel carrello della spesa degli Italiani."
14 aprile 2014 Claudio Scalise (SG Marketing Agroalimentare)"Oggi i fattori sociali, ambientali ed economici vincono solo se vincono tutti insieme; se infatti si perde anche soltanto su uno di questi fronti, la perdita è sempre collettiva e totale, mai parziale."
11 aprile 2014 Tom Vilsack (Ministro USA all'agricoltura)"Ogni singolo dollaro investito nella ricerca agricola genera un ritorno di 20 dollari per la nostra economia."
10 aprile 2014 Matteo Renzi"Vogliamo aumentare del 50 per cento la capacità di export agroalimentare e possiamo farlo. L'obiettivo è di passare dagli attuali 5 miliardi di export a 7 e mezzo nel 2020, cioè in sei anni."
09 aprile 2014 Theo Houwen (Driscoll's of Europe)"Il mercato europeo dei piccoli frutti è ben lungi dall'essere maturo. Prevediamo ancora 5 anni di crescita almeno."
08 aprile 2014 Maurizio Gardini (Confcooperative)"Confcooperative ha lanciato al Vinitaly 'il vino a Km illimitato'. Significa che i prodotti della nostra agricoltura hanno bisogno di fare molti km per portare il Made in Italy nel mondo, stare sul mercato e remunerare al meglio i soci."
07 aprile 2014 Marco Salvi (Fruitimprese)"Le statistiche Istat ci dicono che importiamo più agrumi e frutta secca di quanti ne esportiamo, solo con i kiwi riusciamo a registrare l'80% di export. L'Italia dovrebbe ispirarsi al modello olandese che esporta più di quanto importa e, anche per effetto delle triangolazioni, spesso più di quanto produce."
04 aprile 2014 Francesco Pugliese (CONAD)"L'agricoltura italiana deve uscire dalla dipendenza dai finanziamenti pubblici e guadagnare in competitività sui mercati esteri."
03 aprile 2014 Gerlando Burgio (produttore siciliano di patate)"Per chi dovrà produrre il coltivatore se, nel suo stesso territorio, in nome della globalizzazione, arriva tutto da altri mercati?".
02 aprile 2014 Marcin Mularski (produttore polacco)"In Polonia, stimiamo che circa il 70% dei pomodori e cetrioli vengano venduti dai grandi supermercati. I mercati più piccoli stanno scomparendo; erano remunerativi per noi produttori, ma dobbiamo fare i conti con la realtà."
01 aprile 2014 Tom Vilsack (Ministro USA all'agricoltura)"Il dipartimento statunitense all'agricoltura è in prima linea nel combattere l'obesità infantile, che minaccia la salute e la futura produttività di tutta la nostra nazione."
31 marzo 2014 Denis Carnello (az. Carnello)"A volte pensare solo alle rese produttive distoglie da obiettivi più ambiziosi, ostacolando l'entusiasmo e quindi bloccando sperimentazioni e nuove possibilità di coltivazione e di reddito."
28 marzo 2014 Lain Jager (Zespri)"Se si dà un'occhiata ai 10 frutti più popolari del mondo, sei su dieci sono prodotti pratici da mangiare. Avere a disposizione un kiwi che si può addentare come una mela sarebbe fantastico."
27 marzo 2014 Encarna Pitarch (Anecoop)"Sviluppare il corridoio mediterraneo ferroviario permetterebbe di risparmiare fino al 35% sui costi di trasporto, ossia 3 centesimi per ogni chilo di frutta e verdura esportate."
26 marzo 2014 Franco Scaramuzzi (Accademia dei Georgofili)"Nel prossimo futuro, l'avanzare delle conoscenze potrà portare altre grandi rivoluzioni, oggi neppure immaginabili. Dobbiamo esserne consapevoli e prepararci".
25 marzo 2014 Walther Faedi (CRA-FRF)"Siamo alle solite: se la qualità non è adeguatamente remunerata, il produttore per fare reddito sceglie le varietà che gli offrono le maggiori garanzie produttive. E' anche per questo che oggi in Italia vengono coltivate molte, anzi troppe varietà di fragola."
24 marzo 2014 Cristian Moretti (Agrintesa)"Con l'apertura del nostro nuovo punto vendita confermiamo di essere un'azienda del territorio che lavora per il territorio, dimostrando la vicinanza ai soci produttori e anche ai consumatori, proponendo un modello di filiera corta, senza alcun passaggio intermedio tra agricoltore e mercato."
21 marzo 2014 Matteo Renzi"Noi fatturiamo nel settore agroalimentare la metà delle aziende concorrenti che utilizzano indebitamente il nome italiano. Un elemento di sofferenza per l'economia, l'occupazione e l'orgoglio nazionale."
20 marzo 2014 Maurizio Martina"Più appesantiamo con burocrazia e meccanismi tortuosi chi vuole fare impresa, più il rischio di vedere attività irregolari diventa elevato."
19 marzo 2014 Dario Brendolan (Selex)"Metti in tavola la solidarietà è solo l'ultima di una serie di iniziative promosse negli anni a favore delle persone più svantaggiate. Progetti di grande respiro, che hanno coinvolto punti di vendita e clienti di tutta Italia, riuscendo a dare un aiuto concreto e significativo a chi è in difficoltà."
18 marzo 2014 Domenico Sacchetto (Assortofruta)"L'opportunità di coltivare noci in Piemonte mi riporta a pensare ai valorosi pionieri del kiwi che - negli anni Settanta – introdussero con coraggio quella che oggi è per noi una tradizione assodata, seppure indebolita dalla batteriosi."
17 marzo 2014 George Frangistas (Gefra)"La Grecia è in difficoltà. La gente è triste e depressa, nessuno vuole più fare niente, e penso che sia questo il motivo per cui finora non è ancora accaduto nulla di grave".
14 marzo 2014 Drew Reynolds (Total Produce)"Se si considera quanto forte e sviluppato sia il settore britannico del retail, il category manager deve di conseguenza attenersi ad un programma molto serrato e che offra consistenza e continuità."
13 marzo 2014 Coen Bos (Fyffes)"Ci piace avere dei partner. E' per questo che la nostra storia è piena di acquisizioni e alleanze; sono state un fattore importante per la crescita di Fyffes negli ultimi decenni."
12 marzo 2014 Oliviero Toscani "Come milanese mi sento offeso da una robaccia simile" (riferendosi alla mascotte scelta da Milano per Expo 2015).
11 marzo 2014 Jay Jacobowitz (Retail Insights LLC)"Per quasi un secolo il modello del supermercato si è basato sulla convenienza. Ma oggi la freschezza, la salubrità e il benessere derivante dagli alimenti stanno acquistando sempre maggior importanza".
10 marzo 2014 Maurizio Pisani (Pisani Fresh Marketing)"La realtà è che le marche forti hanno un potere trainante sugli acquisti in ogni categoria (compresa l'ortofrutta) ed influiscono notevolmente sulla soddisfazione di chi compra. Farne a meno è una scelta che, nella maggior parte dei casi, porta a risultati inferiori a quelli che si potrebbero ottenere."
07 marzo 2014 Michael Kester (Syngenta Benelux)"Chiediamo solo un piccolo contributo al costo che abbiamo sostenuto per inventare il "chip" e per continuare la nostra ricerca sulle innovazioni rivoluzionarie a beneficio di tutti."
06 marzo 2014 Richard Worzel (futurologo)"Anche se dovessero esserci dei problemi e delle aree in cui sarà necessario investire, il potenziale di crescita in agricoltura è enorme, ben più di quanto non sia stato negli ultimi 50 anni e oltre".
05 marzo 2014 Anna Ginevra (Agricoper)"Si parla sempre più spesso di internazionalizzazione come strategia di successo per le aziende italiane: ma per fare ciò, le Autorità italiane competenti devono sostenerci e finalizzare protocolli di intesa con paesi quali il Canada, il Sudafrica e il Giappone. L'abbattimento delle barriere doganali aprirebbe un mercato ancora poco esplorato e stimolante, permettendoci di diventare ancora più competitivi".
04 marzo 2014 Alain de Botton"Il lavoro è quella cosa che prende il via solo quando il timore di non far niente supera quello di fare qualcosa di sbagliato".
03 marzo 2014 Oscar Farinetti"Dobbiamo difenderci da soli dal danno della contraffazione agroalimentare, inventando un marchio unico per il cibo italiano. Dobbiamo dare la possibilità ai cittadini del mondo di riconoscere quello che è italiano e dobbiamo lavorare su questo. C'è molto da fare, ma si può fare in 3 mesi, non in otto anni."
28 febbraio 2014 Maurizio Martina (Ministro delle politiche agricole)"Dobbiamo cambiare passo e dobbiamo farlo adesso, mettendo in chiaro che l'agroalimentare è un pilastro fondamentale della ripresa del Paese, che può dettare la sua agenda."
27 febbraio 2014 Annarita Secondulfo (OP Secondulfo)"Abbiamo perso un po' il gusto antico dell'attesa nei confronti di un prodotto stagionale (albicocca, pesca o fragola che sia) e credo che, tutto sommato, non sia stato proprio un bene".
26 febbraio 2014 Romeo Lombardi (1940 - 2014)"Ho svolto il mio ruolo con impegno, professionalità e per il bene di tutti? Questa la domanda che mi faccio sempre più spesso negli ultimi tempi, mentre giungo alla fine di una carriera vissuta con entusiasmo e vedo un Paese in difficoltà sempre più grandi."
25 febbraio 2014 Mario Guidi (Confagricoltura)"Un Paese che inibisce la ricerca scientifica è un Paese che non ha civiltà né futuro."
21 febbraio 2014 Giuseppe Castiglione (Sottosegretario Mipaaf)"E' importante mantenere alto l'impegno contro le agromafie, salvaguardando l'intera filiera agroalimentare e tutte le aziende oneste che operano in questo settore."
20 febbraio 2014 Matteo Renzi"Rinnovo l'appello a tutte le deputate e i deputati a non buttare via questa occasione gigantesca che si apre di fare le riforme insieme. Abbiamo bisogno di cambiare l'Italia."
19 febbraio 2014 Sonia Ricci (Ass. Agricoltura Regione Lazio)"Se l'edilizia può generare economia a breve-medio termine sfruttando e consumando il territorio, l'agricoltura genera ricchezza a lungo termine preservandolo, tutelandolo e mettendolo a reddito.".
18 febbraio 2014 Michael Grasser (VI-P Val Venosta)"La tecnologia ha modificato completamente il nostro rapporto con il consumatore. Siamo solo ai primi passi di un percorso che ci darà nuove opportunità per differenziarci sul mercato."
17 febbraio 2014 Maurizio Pisani (Pisani Fresh Marketing) "Senza un piano di marketing ben impostato e un budget prestabilito, il rischio maggiore è quello di investire denaro in tante piccole attività scollegate tra loro che, alla fine, non porteranno da nessuna parte."
14 febbraio 2014 Giorgio Squinzi (Confindustria)"Dateci un Paese normale e vi faremo vedere di cosa siamo capaci."
13 febbraio 2014 Hiroshi Sakata (Sakata Seed)"Le verdure nutrono l'organismo, mentre i fiori nutrono l'anima."
12 febbraio 2014 FreshPlaza"Buyers, importatori, esportatori, produttori, confezionatori, spedizionieri: tutte le professionalità che affollano i corridoi e i saloni delle fiere di settore non evaporano magicamente nel nulla per il resto del tempo. Sono ancora qui, per tutti gli altri giorni che separano una fiera dall'altra. Sono i nostri lettori."
11 febbraio 2014 Federico Ghizzoni (Unicredit) "L'agricoltura è, a livello globale, uno dei settori caratterizzati dalle migliori prospettive per il futuro, grazie alla crescente domanda e alla relativa stabilità dei prezzi. Tuttavia per rimanere competitive sul complesso scenario globale, è necessario che le imprese agricole italiane sappiano innovarsi".
10 febbraio 2014 Davide Vernocchi (Apoconerpo)"Il nostro Paese era rappresentato in modo massiccio a Fruit Logistica 2014, con più di 400 operatori. Il rammarico più grande è stata la totale assenza della politica: non un rappresentante istituzionale per un settore che da sempre fa da traino all'economia italiana."
05 febbraio 2014 Kevin Moffitt (Pear Bureau Northwest)"Le pere non sono tra i frutti preferiti dalle persone. Non tutti le comprano. Sono un frutto acquistato d'impulso da un piccolo ma solido gruppo di consumatori che si accaparra la maggior parte del prodotto posto in vendita."
04 febbraio 2014 Ibrahim Saadeh (Pempacorer)"La crisi del mercato interno e il calo dei consumi fanno sì che le imprese debbano rivolgersi sempre più ai mercati esteri: è una scelta obbligata per competere e per garantire un minimo di reddito ai produttori."
03 febbraio 2014 Massimo Longo (T18)"Anche nei contesti economici più critici, le aziende possono riscoprire risorse di dinamicità e adattamento ai cambiamenti che possono contribuire al superamento delle difficoltà. Questa crisi è una cosa nuova per tutti ed è proprio dalle cose nuove che bisogna sempre imparare e fare esperienza."
31 gennaio 2014 Giuseppe Alonzo (Consiglio per la Ricerca e sperimentazione in Agricoltura)"Il modello alimentare mediterraneo è nato da gente povera che mangiava poco e lavorava nei campi molte ore al giorno. Occorre quindi renderlo più attuale, sia sul fronte degli alimenti sia su quello del movimento."
30 gennaio 2014 Paolo De Castro (Commissione Agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento europeo)"Ci troviamo di fronte a un cambio di paradigma: la lunga epoca del cibo abbondante e a basso costo è terminata per lasciare il posto a un'era di nuova scarsità, in cui dobbiamo essere capaci di produrre di più inquinando meno."
29 gennaio 2014 Leonardo Bolis (Confai)"Expo 2015 è un appuntamento internazionale di enorme importanza per l'agroalimentare italiano: non vorremmo che questa grande opportunità per il Paese finisse nel tritacarne di una crisi in ogni caso deleteria per il nostro Ministero di riferimento."
28 gennaio 2014 Mario Guidi (Confagricoltura)"L'agricoltura non è una cenerentola dell'economia e il suo Ministero di riferimento va ripensato. Ancor più in questo momento in cui l'Europa guarda lontano per il settore primario, con una riforma della Politica agricola comune fissata al 2020 e che già si interroga sul dopo."
27 gennaio 2014 Maurizio Pisani (Pisani Fresh Marketing)"Per entrare nella mente di chi compra, bisogna essere costanti."
24 gennaio 2014 Nelson Mandela"Un giardino era una delle poche cose in carcere su cui si poteva avere un controllo. Piantare un seme, vederlo crescere, coltivarlo e poi raccoglierne i frutti rappresentava una soddisfazione semplice ma duratura. La sensazione di essere il custode di questo piccolo lembo di terra mi aveva offerto un assaggio di libertà."
23 gennaio 2014 Juan Pedro Beltran (azienda spagnola V.Ros)"Sul mercato sopravviveranno solo le aziende che sono state capaci di gestire tutto nella maniera giusta. Una società è come un'orchestra in cui ogni musicista deve suonare bene la sua parte. Molti hanno paura della globalizzazione, ma questa è la via per raggiungere destinazioni che in passato sarebbero state inaccessibili. Se non avessi fiducia nel futuro, avrei smesso immediatamente di investire nella mia impresa."
22 gennaio 2014 Nunzia De Girolamo (Ministro delle politiche agricole)"Chi farebbe la fila in un museo per vedere un Van Gogh evidentemente falso? Lo stesso concetto si può applicare a tavola, perché quello che mangiamo ha certamente un impatto più forte su di noi e sulla nostra salute. Per questo come consiglio dico: scegliete italiano, diffidate dalle imitazioni!"
21 gennaio 2014 Claudio Abbado (1933 – 2014), direttore d'orchestra"Un cachet fuori dall'ordinario. Novantamila alberi piantati a Milano. Un pagamento in natura. Se accadrà, sono pronto a tornare. A Milano, alla Scala."
20 gennaio 2014 Maurizio Pisani (Pisani Fresh Marketing)"Una marca perde immagine e prestigio se esagera con i tagli prezzo. Ci sono, invece, altri tipi di promozione che aiutano a costruire l'immagine di una marca agli occhi dei consumatori. Sono le promozioni che permettono alla marca di comunicare, di dire qualcosa di sé a chi acquista, di farsi ricordare."
17 gennaio 2014 Andreas Schindler (Don Limon)"Quello che ci caratterizza come impresa, è che abbiamo posto l'accento sulle persone. Ciò richiede apertura mentale e reale interesse nell'umanità, nella storia di coloro con cui lavoriamo. Vogliamo sinceramente incontrare le persone e farle sorridere, contribuire in qualche modo alla loro vita."
16 gennaio 2014 Mario Guidi (Confagricoltura)"Non si può pensare di contrastare l'importazione dei prodotti da Paesi extra-UE attraverso motivazioni generiche. Quello che dobbiamo pretendere è che, oltre alla tradizione e alla storia di un prodotto, siano presenti anche i requisiti legati alla qualità, compresa quella igienico sanitaria, il cui rispetto può essere misurato solo attraverso puntuali controlli".
15 gennaio 2014 Ronny Gottschlich (Lidl UK)"Eliminando dolci e cioccolatini dalle nostre casse e sostituendoli con la frutta, possiamo rendere più facile per i genitori premiare i loro bambini in modi più sani. Siamo il primo supermercato a compiere un passo così coraggioso."
14 gennaio 2014 Roberto Moncalvo (Coldiretti)"E' iniziato un anno determinante per l'attuazione della riforma della politica agricola europea (Pac) e l'agricoltura italiana non può permettersi una ulteriore fase di destabilizzazione dopo che sono già cambiati alla guida del Dicastero ben 5 Ministri negli ultimi cinque anni".
13 gennaio 2014 Domenico Paschetta (Ortofruit Italia)"Il Made in Italy? Raccontare e vendere il valore aggiunto di una mela, come fosse la nostra New York."
09 gennaio 2014 Stefano Pezzo (Cherry Passion)"Rispetto a tanti altri settori merceologici, la spesa ortofrutticola dovrebbe essere quella di gran lunga preferita dai consumatori."
08 gennaio 2014 Confeuro"La popolazione globale prevista per il 2040 sarà di circa 9 miliardi: una cifra insostenibile per il fabbisogno alimentare senza forti politiche di sostegno al settore agricolo."
07 gennaio 2014 Sabino Dipierro (Frudis)"Non potremo mai dimenticare il suo profondo attaccamento alla terra, quanto gli piaceva tenere l'azienda agricola in ordine, il suo amore per gli ulivi come simbolo di forza e bellezza. Nonostante le posizioni e gli incarichi precedentemente ricoperti, nostro padre Giannino è sempre voluto rimanere, come lui diceva, un agricoltore."
03 gennaio 2014 Marco Eleuteri (AOP Armonia)"Quando nel nostro settore si fa un gran parlare di prodotti Premium, non dobbiamo dimenticare che 'per cantare ci vuole la voce', e che la qualità in campagna di sicuro non si improvvisa."
20 dicembre 2013 Alessandro Canalella (Simba - GF Group)Un prodotto non è solo il complesso dei suoi attributi merceologici (peso, colore, qualità) ma un insieme di valori simbolici e di servizi, teso a soddisfare l'acquirente finale.
19 dicembre 2013 Karina von Detten (Bayer CropScience)"La competitività dell'agricoltura italiana deve essere una meta strategica per i governanti di questo paese."
18 dicembre 2013 Massimo Bragotto (La Linea Verde)"La figura dell'imprenditore italiano gode di stima e apprezzamento in Russia. In altri Paesi, invece, spesso si fa fatica a trasmettere l'idea del valore dell'imprenditoria italiana."
16 dicembre 2013 Carmela Suriano (Planitalia)"Se da un lato il prezzo 'più conveniente' continua a orientare gli acquisti di molti, dall'altro non si può trascurare quel mercato in rapida espansione fatto da consumatori che guardano l'etichetta, l'origine del prodotto e l'emotività che è in grado di suscitare".
13 dicembre 2013 FreshPlaza"Il problema del nostro Paese non sta nel fatto che manchino le idee, ma nel fatto che non c'è il minimo coraggio di metterle in pratica da parte di chi pure potrebbe e dovrebbe farlo."
12 dicembre 2013 Sarah Dunwell (supermercato sociale Comunity Shop)"Comunity Shop è la dimostrazione che, se lavoriamo tutti insieme, possiamo fare in modo che il cibo in eccedenza diventi un bene sociale."
11 dicembre 2013 Giuseppe Maldini (Orogel Fresco)"Il problema, oggi, è che non possiamo fare tutto da soli, perché ci sono fattori che semplicemente non dipendono dalle imprese agricole. Per quanto possiamo aggregarci e cercare di far pesare la nostra voce, non possiamo sostituirci al Legislatore."
09 dicembre 2013 FreshPlaza"Il prodotto non tutelato e indifferenziato – sia a livello nazionale che comunitario – è inevitabilmente soggetto al confronto con prodotti provenienti da altri mercati e deve accettare le regole del libero scambio."
06 dicembre 2013 Claudio Gamberini (CONAD)"Un reparto del fresco ben tenuto, pulito e segmentato è tra i motivi di preferenza del cliente consumatore nella scelta tra un punto vendita e l'altro."
05 dicembre 2013 Hein Deprez (Univeg)"Frutta e verdura costituiscono una soluzione percorribile per garantire alle persone il cibo di cui hanno bisogno. Sono il modo più semplice per risolvere il problema alimentare nel mondo."
02 dicembre 2013 Gilberto Minguzzi (Terremerse)"L'agricoltura sarà sempre di più un settore strategico e il controllo dei suoli costituirà un fattore cruciale per lo sviluppo delle nazioni."