Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Commenti recenti continua

La clessidra

Di Sano Group lancia la nuova linea dei trasformati a marchio Le Amelie

Un mercato in forte espansione, quello della frutta in guscio, un tempo considerata troppo calorica nei regimi alimentari ma oggi completamente rivalutata da dietologi e nutrizionisti come preziosa alleata della salute.

I consumi di frutta secca negli ultimi 10 anni sono raddoppiati, parallelamente all'espansione delle superfici messe a coltura, circostanze che hanno dato al comparto una spinta propulsiva sia per il fresco che per i trasformati con proposte superfood che spaziano dalle barrette, ai muesli, agli snack.

FreshPlaza ha incontrato al Cibus di Parma Francesco Di Sano (in foto a lato) amministratore unico della siciliana Di Sano Group Srl, il quale ci ha raccontato l'evoluzione del marchio.

Di Sano Group Srl nasce a Bronte (CT), città siciliana rinomata per la coltivazione del pistacchio. L'azienda si forma in seguito alla fusione di due società: La Mediterranea, operante nella lavorazione di frutta secca (sgusciatura, selezione e pelatura), e la Verde dell'Etna che si occupava della trasformazione della frutta secca in semilavorati, creme e pesti.



"Nel corso degli anni - racconta Francesco - abbiamo cercato di ampliare e migliorare le lavorazioni puntando soprattutto sull'innovazione tecnologica, con macchinari di ultima generazione. Commercializziamo frutta secca italiana per l'industria, oltre ai trasformati, partendo da un'accurata selezione delle migliori materie prime, sia dal punto di vista qualitativo che salutare. Il marchio è giunto alla terza generazione di imprenditori con un passaggio importante che è avvenuto nel 2005, quando ci siamo convertiti al biologico. Siamo stati tra i primi a produrre frutta secca biologica: un mercato in crescita che si è espanso a macchia d'olio e che ci sta dando molte soddisfazioni, soprattutto all'estero".

"Nel nostro stabilimento, che si estende su una superficie di 1500 mq, lavoriamo mandorle, nocciole e pistacchi sia biologici che convenzionali. Disponiamo, inoltre, di un secondo laboratorio di circa 800 mq che utilizziamo solo per la sgusciatura della frutta secca".

"Nell'ambito dei processi di sostenibilità ambientale, ampliamento e modernizzazione dei processi di trasformazione, lavoriamo i prodotti a ciclo chiuso riutilizzando gli scarti dei frutti e riducendo al minimo la produzione di rifiuti industriali inquinanti per l'ambiente. In tal senso, tra le punte d'eccellenza dell'azienda - e di questo siamo molto orgogliosi - c'è la realizzazione di pannelli fotovoltaici e di un impianto per il recupero delle biomasse a scopi energetici".



"Acquisto materia prima certificata da produttori di fiducia a filiera controllata. Tra agosto e tutto settembre inizia la raccolta in campagna; quest'anno si prevede una buona produzione malgrado un clima bizzarro caratterizzata da una siccità estivo-autunnale prolungata e temperature basse, fuori dalla media del periodo fino a due settimane fa".

"Il prodotto di punta è la mandorla: il frutto è di provenienza siciliana per il 20%, mentre l'80% lo acquistiamo dall'area vocata della provincia di Bari. La Puglia, con una superficie di circa 20mila ettari a mandorleti, si colloca subito dopo la Sicilia al secondo posto fra le maggiori regioni italiane produttrici".

"Lavoriamo, soprattutto tra settembre e febbraio, circa 90 tonnellate di frutta a guscio biologica a settimana; adesso siamo in fase di stoccaggio, pertanto lavoriamo il prodotto su richiesta. In particolare, trasformiamo per l'industria mandorle pelate, granelle, farine, pasta di mandorla in confezioni da 1000 lt e 200 lt per l'industria che li trasforma in latti di mandorla bio".

La linea di mandorle, nocciole e pistacchi:
  • mandorle, nocciole e pistacchio in guscio;
  • mandorle, nocciole e pistacchio;
  • mandorle, nocciole e pistacchio naturale;
  • mandorle, nocciole e pistacchio tostato;
  • farina di mandorle, nocciole e pistacchio (gr. 100 / gr. 500 / kg. 1 / kg. 10);
  • pasta di mandorle, nocciole e pistacchio (kg. 1 / kg. 10 / kg. 25).



"Fermo restando che - sottolinea l'imprenditore - i nostri migliori clienti sono le industrie alimentari e dolciarie, abbiamo per ciascuna linea di prodotto un canale commerciale idoneo. I trasformati di mandorle, nocciole e pistacchi tra creme spalmabili e pesti a marchio Le Buone Buone sono destinati alla piccola e grande distribuzione. Mentre la nuova linea premium che abbiamo lanciato al Cibus a marchio Le Amelie è destinata agli specializzati, negozi tipici e delicatessen".


L'intera linea di crema di mandorle nocciole e pistacchi - al 40% di materia prima è disponibile in vasetti di vetro da 190 grammi e può essere usata per farcire i dolci, ma è perfetta anche a colazione e merenda o per guarnire deliziose crostate o da spalmare sul pane.

"Siamo presenti con il 60% del fatturato in Svezia, Germania, Francia e ci stiamo aprendo anche ai mercato canadesi e australiani. La nostra materia prima biologica, per esempio, viene utilizzata in Svezia da marchi importanti per la preparazione di mix salutistici con valenze funzionali specifiche per ogni esigenza e occasione di consumo".

Contatti:
Di Sano Group Srl

Via San Nicola, 7
95034 Bronte (CT) - Italy
Tel.: 095 691405
Email: info@disanogroup.com
Web: www.disanogroup.com

Data di pubblicazione :
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018