Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



OPAS si rivolge al canale retail per le prossime campagne uva e drupacee

"Aggregare in Sicilia è sempre stata impresa molto difficile, specialmente in agricoltura. Essere riuscito a associare 54 produttori, per un totale di 520 ettari, può pertanto considerarsi un vero successo". Così Nunzio Busacca, presidente della Organizzazione Produttori Agricoli Siciliani, in sigla O.P.A.S.


Nunzio Busacca

Dopo un avvio altalenante nei primi anni, oggi OPAS è una realtà consolidata nell'areale di Mazzarrone, in provincia di Catania, località molto nota per la produzione di eccellenti uve da tavola. OPAS però è impegnata anche nella produzione di pesche, albicocche, nettarine e melograni per 70 ettari, mentre il grosso delle superfici, ben 450 ettari, è destinato naturalmente ai vigneti.

"L'OP è nata per riunire in un'unica società le capacità produttive e l'esperienza pluridecennale dei nostri agricoltori locali - prosegue il presidente - al fine di valorizzare al meglio i prodotti da loro conferiti e per offrire al mercato beni affidabili sotto l'aspetto della sicurezza alimentare e di grande qualità. Le produzioni sono, infatti, costantemente monitorate per renderle conformi agli standard richiesti a livello europeo, in modo da offrire solo prodotti freschi e buoni".



L'intera organizzazione, annualmente, è in grado di offrire al mercato una produzione di circa 11mila tonnellate di referenze in totale, di cui il 90% è composto da uva da tavola. Tale produzione viene commercializzata per l'85% sul territorio nazionale, mentre la restante parte prende il via alla volta dei principali Paesi europei, con Francia, Belgio, Polonia e Malta in testa.

"Ben il 60% dei nostri prodotti sono venduti sulla pianta a commercianti locali - spiega Busacca, precisando la forma di vendita - il resto va ai mercati che sono ancora in fase di definizione. Da quest'anno vogliamo rivolgerci alla GDO nazionale ed estera per commercializzare direttamente i nostri prodotti. A tal fine abbiamo bisogno di adeguare meglio le produzioni agli standard che ci sono stati richiesti. Si tratta in primo luogo di rivedere i livelli di residui e le certificazioni".

"A breve saremo non solo in grado di camminare sulle nostre gambe - conclude Busacca - ma anche di rappresentare un vero e proprio polo di produzione e commercializzazione di frutta di qualità in Italia e nel mondo. Abbiamo avviato una serie di interlocuzioni con diversi potenziali partner commerciali, alcune delle quali hanno già portato concretamente a degli accordi, cui se ne aggiungono altri che ci stiamo riservando di valutare. Non vogliamo partire con il piede in fallo e pertanto ci stiamo basando solo su partnership che abbiano un background consolidato, ovvero solo i grandi nomi della GDO".

Contatti:
O.P.A.S.

via Botteghelle 65 B
95040 Mazzarrone CT
Tel.: +39 0933 28426
Email: opas.mazzarrone@virgilio.it

Data di pubblicazione: 17/04/2018
Autore: Gaetano Piccione
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

20/07/2018 Basilicata: disponibile online la carta vocazionale del nocciolo
20/07/2018 Avocado: le differenze tra le varieta' Hass e Fuerte
20/07/2018 La stagione italiana delle uve procede senza intoppi
20/07/2018 Piante danneggiate dai topi: un fenomeno in aumento
19/07/2018 Esportazioni di uva turca aumentate di oltre l'85 per cento nel 2017
19/07/2018 Tunisia: proventi delle esportazioni di frutta in crescita del 51%
19/07/2018 Positive contrattazioni per la frutta estiva, flessione fisiologica dei listini delle pesche
19/07/2018 Inizia la raccolta di Romagna Summer, nettarina con elevati calibri e Brix
19/07/2018 Fichi, un articolo caratterizzato da alti e bassi
19/07/2018 Europa: ottima accoglienza per due nuove varieta' di mirtilli
18/07/2018 Europa nord-occidentale: il mango Kent resta il preferito, ma il Palmer guadagna terreno
18/07/2018 Giacenze di mele nella regione Trentino-Alto Adige al 1 luglio 2018
18/07/2018 Quando un telo diventa alleato della colorazione di uva da tavola Crimson
18/07/2018 Angurie a fette: meglio tenerle a temperatura controllata
18/07/2018 Ortofruit Italia apre la stagione delle pesche con una strategia tricolore
17/07/2018 Bosnia ed Erzegovina: sospiro di sollievo per i melicoltori
17/07/2018 The Greenery amplia l'assortimento di Sweet and Sunny
17/07/2018 Rese basse ma ottima qualita' per le fragole di montagna
17/07/2018 Presentazione della frutta in cassetta: suggerimenti per evitare l'autogol
17/07/2018 Nocciolo in Piemonte: dall'impianto alla coltivazione, le nuove pratiche

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*