Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Alla Fondazione Navarra una visita tecnica di professori serbo-croati sulla pericoltura

Una delegazione di professori provenienti dalle Facoltà di Agraria di Novy Sad (Serbia) e Osijek (Croazia) ha fatto visita alla Fondazione per l'Agricoltura F.lli Navarra.

L'interesse dei docenti in visita alla Fondazione si è focalizzato sulla coltivazione del pero. La pericoltura serbo-croata si concentra nelle zone a ridosso del corso del Danubio e le principali varietà presenti sono Williams e Kaiser.

I tecnici della Fondazione hanno illustrato nel dettaglio il percorso tecnico messo a punto per le varietà Abate Fètel, Kaiser e Carmen. E' stata spiegata la tecnica di potatura, il piano di concimazione e la strategia allegante utilizzata soprattutto su Abate Fètel (varietà poco produttiva anche in Serbia e in Croazia).



La delegazione ha dimostrato molto interesse nei confronti delle problematiche fitosanitarie e delle soluzioni impiegate nel rispetto del Disciplinare di Produzione Integrata della Regione Emilia-Romagna.

Parte della giornata è stata dedicata ad analizzare le criticità ancora non risolte quali:

- la moria delle piante (molto variabile in funzione del portinnesto, del terreno e dell'età);
- l'individuazione della miglior combinazione varietà-portinnesto per Carmen e Abate;
- l'eccessiva cascola post-allegagione che caratterizza Abate in alcune annate;
- la gestione del prodotto in post-raccolta.

La giornata è proseguita con la presentazione dei lavori sperimentali svolti nella Stazione ferrarese; tra questi, l'attività più interessante per i ricercatori slavi è risultata quella finalizzata all'individuazione del miglior sistema di impianto. Proprio nelle parcelle relative alle diverse forme di allevamento si è conclusa la proficua giornata di interscambio professionale tra ricercatori provenienti da areali così diversi.

Data di pubblicazione: 16/04/2018



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

20/07/2018 Basilicata: disponibile online la carta vocazionale del nocciolo
20/07/2018 Avocado: le differenze tra le varieta' Hass e Fuerte
20/07/2018 La stagione italiana delle uve procede senza intoppi
20/07/2018 Piante danneggiate dai topi: un fenomeno in aumento
19/07/2018 Esportazioni di uva turca aumentate di oltre l'85 per cento nel 2017
19/07/2018 Tunisia: proventi delle esportazioni di frutta in crescita del 51%
19/07/2018 Positive contrattazioni per la frutta estiva, flessione fisiologica dei listini delle pesche
19/07/2018 Inizia la raccolta di Romagna Summer, nettarina con elevati calibri e Brix
19/07/2018 Fichi, un articolo caratterizzato da alti e bassi
19/07/2018 Europa: ottima accoglienza per due nuove varieta' di mirtilli
18/07/2018 Europa nord-occidentale: il mango Kent resta il preferito, ma il Palmer guadagna terreno
18/07/2018 Giacenze di mele nella regione Trentino-Alto Adige al 1 luglio 2018
18/07/2018 Quando un telo diventa alleato della colorazione di uva da tavola Crimson
18/07/2018 Angurie a fette: meglio tenerle a temperatura controllata
18/07/2018 Ortofruit Italia apre la stagione delle pesche con una strategia tricolore
17/07/2018 Bosnia ed Erzegovina: sospiro di sollievo per i melicoltori
17/07/2018 The Greenery amplia l'assortimento di Sweet and Sunny
17/07/2018 Rese basse ma ottima qualita' per le fragole di montagna
17/07/2018 Presentazione della frutta in cassetta: suggerimenti per evitare l'autogol
17/07/2018 Nocciolo in Piemonte: dall'impianto alla coltivazione, le nuove pratiche

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*