Avvisi

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Oltre 80mila gli alberi interessati

Spagna: azione legale contro la commercializzazione illegale dei mandarini Orri

The Enforcement Organization (TEO), licenziatario esclusivo per la varietà di mandarini Orri in Spagna e Portogallo, ha avviato un totale di 92 azioni legali contro lo sfruttamento illegale della varietà Orri, che potrebbero riguardare circa 172 ettari di coltivazioni, con oltre 80mila alberi.

L'85,23% di questi casi si trova nella regione di Valencia (circa 45mila alberi); il 6,82% in Andalusia (circa 16mila alberi); il 6,82% nella regione di Murcia (circa 14mila alberi) e l'1,14% in Catalogna.



In tutti i casi la TEO ha richiesto la distruzione del materiale vegetale illegale e compensazioni che, in base alle normative regionali e nazionali, oscillano tra 30 euro (nel periodo di protezione temporanea) e i 60 euro ad albero (nel periodo di protezione definitivo). In totale si parla di 90 euro ad albero se lo sfruttamento illegale della varietà si è verificato in entrambi i periodi.

Ad oggi in Spagna sono stati distrutti in totale 40mila alberi illegali di mandarini Orri su oltre 80 ettari. Le fonti dal TEO hanno ricordato: "E' risaputo che questa varietà è protetta nell'Unione Europea, pertanto la produzione e/o riproduzione del materiale vegetale, la sua preparazione per la propagazione, la vendita e l'import-export nell'area CE è proibita in Spagna e Portogallo senza il consenso di TEO. Inoltre, è proibito conservare il prodotto senza l'autorizzazione del licenziatario esclusivo della varietà".

Inoltre, l'Organizzazione ha ricordato: "E' in vigore un sistema di etichettatura con cui identificare l'origine legale della produzione, perciò qualsiasi operatore può accedere alle informazioni relative all'ubicazione di tutti i lotti autorizzati tramite il sito web ad hoc (www.orcspain.es/sublicenciados)".

"La validità delle diverse azioni legali aperte, visto che nessuna di esse è stata respinta, in molti casi, ha portato i trasgressori a richiedere accordi extragiudiziali per evitare di andare in tribunale". Inoltre, la TEO ha indicato: "Tali accordi non sono mai risultati nella regolarizzazione delle piantagioni illegali, dato che l'eliminazione del materiale vegetale è obbligatoria, esattamente come lo è il pagamento di un'ammenda".

Data di pubblicazione: 11/04/2018



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

19/04/2018 Cadono i limoni in California
18/04/2018 Sudafrica: nessuna spaccatura e ottima qualita' interna per le arance della valle di Gamtoos
17/04/2018 Un bilancio della campagna dell'Arancia DOP di Ribera bio: mercato in crescita
17/04/2018 Cina: difficolta' commerciali per le arance della contea di Zigui
16/04/2018 Il settore spagnolo degli agrumi trarra' vantaggio dal conflitto USA-Cina?
16/04/2018 Convegno su Soluzioni tecnologiche innovative per valorizzare gli scarti degli agrumi
13/04/2018 Comparto agrumario: andamento stabile per scambi e quotazioni
13/04/2018 Germania: la qualita' degli agrumi importati e' molto buona
12/04/2018 Argentina, leader mondiale sul mercato dei limoni
12/04/2018 Continua la stagione dei limoni siciliani
12/04/2018 Cina: il mercato delle arance spagnole importate sta cambiando?
11/04/2018 Cina: il primo lotto di arance egiziane arriva a Henan
10/04/2018 Com'e' andata la stagione agrumaria?
09/04/2018 I limoni vanno a sostituire i lime a causa dei prezzi alle stelle
09/04/2018 La stagione agrumicola italiana termina con volumi minori
06/04/2018 Cina: il prezzo delle arance Navel Zigui rimane forte nonostante le nevicate
05/04/2018 Sudafrica: la stagione agrumicola comincia con i Satsuma
04/04/2018 Mercato del lime sotto pressione
03/04/2018 Europa: rapporto annuale di KCB sulle importazioni
03/04/2018 Distretto Agrumi di Sicilia: prorogata al 20 aprile la scadenza della call for ideas 'Agrora' Innovation'

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*