Avvisi

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Una serra ad acqua marina per coltivare ortaggi in un mondo sempre piu' arido

Il progressivo aumento della popolazione globale, entro i prossimi cinque anni saremo in otto miliardi, e i cambiamenti climatici, che influiscono negativamente sulla produzione di numerosi alimenti e sulle risorse idriche, costituiscono una grave minaccia per la sicurezza alimentare mondiale. Governi e imprese sono al lavoro, quantomeno stando alle dichiarazioni, per cercare di arginare tale minaccia, i contributi più importanti stanno però arrivando dalle startup che stanno rendendo concreto il sistema di produzione alimentare del domani. Tra queste c'è Seawater Greenhouse, società con sede a Londra nata con la missione di creare le condizioni per coltivare in aree laddove l'agricoltura sarebbe altrimenti impossibile.

Seawater Greenhouse ha sviluppato una serra che consente di produrre ortaggi nonostante l'aumento di siccità e desertificazione. La serra, ideata dall'inventore britannico Charlie Paton, è in grado di combinare due risorse illimitate, luce solare e acqua di mare, per fornire le condizioni ideali di crescita per le colture in ambienti caldi e aridi. L'acqua marina viene utilizzata per raffreddare ed umidificare l'aria, mentre il vapore acqueo prodotto tramite riscaldamento solare viene distillato per la produzione di acqua.



L'evaporazione dell'acqua di mare contribuisce dunque a raffreddare e umidificare la serra, riducendo la temperatura di circa 15 gradi rispetto a quella esterna, creando un ambiente protetto per le colture e riducendo la necessità di acqua fino al 90 per cento. Dove è necessaria ulteriore acqua dolce viene utilizzato un sistema di dissalazione alimentato ad energia solare.

La serra può essere impiegata in zone aride in prossimità del mare. Attualmente viene utilizzata in Australia, Abu Dhabi, Oman e Tenerife, dove le condizioni ambientali e climatiche rendono difficile l'agricoltura tradizionale. Seawater Greenhouse mira a dimostrare come la siccità non debba necessariamente condurre alla carestia. La loro serra è infatti in grado di aumentare l'autosufficienza alimentare delle regioni aride fornendo mezzi di sostentamento resistenti alla siccità ai piccoli agricoltori. "La carenza d'acqua è un problema globale che sta peggiorando drammaticamente – ha affermato Charlie Paton, fondatore e direttore di Seawater Greenhouse. – La nostra serra può però essere usata in aree dove l'acqua è limitata".

La startup londinese sviluppa le proprie serre utilizzando un software di modellazione per simulare l'ambiente in cui cresceranno le colture. Il design della struttura viene inoltre concepito per massimizzare gli effetti di raffreddamento e umidificazione, progettando quindi la serra per adattarla alle condizioni economiche e climatiche di una particolare regione. Secondo i progettisti praticamente qualsiasi verdura può essere coltivata nelle serre, attualmente nelle strutture esistenti vengono prodotti vari ortaggi, tra cui lattughe, peperoni, cetrioli e pomodori.

Fonte: https://www.lifegate.it/

Data di pubblicazione: 04/04/2018



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

20/04/2018 Assosementi: l'Agricoltura 4.0 inizia dal seme
19/04/2018 Nuovo metodo per informare tempestivamente i melicoltori su quando raccogliere
18/04/2018 Linfa, una mini serra idroponica in casa
18/04/2018 L'intelligenza artificiale fa passi da gigante in agricoltura
17/04/2018 La vetrina delle innovazioni della fiera Viva Fresh: il reportage fotografico
17/04/2018 Nuovo colorimetro per frutta e verdura
16/04/2018 Piccoli frutti: una macchina italiana per pesatura e confezionamento
16/04/2018 USA: il genome editing approvato per il miglioramento varietale delle piante
13/04/2018 Nuova tecnologia in post-raccolta per il trattamento degli avocado
13/04/2018 Conservazione a temperature prossime al congelamento, nuova tecnologia per le albicocche
12/04/2018 Produrre nuvole per contrastare la siccita'?
10/04/2018 Antartide: raccolta le prime verdure nell'orto sperimentale 'marziano'
09/04/2018 Scoperto ormone anti-siccita' che imprigiona l'acqua nelle piante
06/04/2018 Ikea studia il cibo del futuro e presenta cinque specialita' a base di insetti, alghe e micro verdure idroponiche
05/04/2018 I fiori di boraggine si possono conservare freschi fino a cinque giorni
04/04/2018 Analisi multiresiduale su lattuga in 15 minuti
03/04/2018 Istituto Italiano di Tecnologia: bioplastica dagli scarti ortofrutticoli
03/04/2018 Strumento non invasivo per controllare la maturazione della frutta tropicale
30/03/2018 Agricoltura verticale urbana: anche le pesche in futuro
29/03/2018 Le fragole 'tecnologiche' di Claudio Previatello vincono il premio Smau

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*