Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Sudafrica: la stagione agrumicola comincia con i Satsuma

Se non fosse che in tutto il Sudafrica gli agrumi precoci Miho wase Satsuma si stanno raccogliendo con una o due settimane di ritardo rispetto alla tabella di marcia, la stagione agrumicola sarebbe cominciata senza sorprese.

A nord del Paese si temeva che i frutti potessero risultare gonfi a seguito delle recenti e forti precipitazioni, ma non sembra che queste abbiano avuto un impatto significativo, se non un leggero calo nel tenore zuccherino. Nella regione di Senwes i produttori riportano risultati migliori di quelli dell'anno scorso, soprattutto per il minor numero di problemi causati dal vento.



Nella zona di Nelspruit, invece, la tempesta di grandine registrata alla fine di dicembre ha causato moltissimi danni, ma ciò sarà più evidente sui Nadorcott e su altre varietà di mandarino (alcuni produttori prevedono una riduzione dell'80% in alcuni frutteti di Nelspruit). Esistono anche report relativi a danni causati dalla grandine a Burgersfort, dove la stagione è cominciata molto lentamente, ma per alcuni ha già superato la metà.

Nella Gamtoos Valley (Patensie) i primi Satsuma sono stati raccolti circa tre settimane fa: il raccolto sembra molto buono e ha tranquillizzato gli animi di tutti, dato che questa zona può contare su una ridottissima dotazione di risorse idriche.

"Le dimensioni dei frutti sembrano simili all'anno scorso, e alla Patensie Citrus ci aspettiamo di avere risorse idriche sufficienti ad arrivare a fine stagione - ha spiegato Madeleine Ludwig, direttore tecnico della Patensie Citrus - Tuttavia, nella Gamtoos Valley, la siccità ci colpisce tutti, e stiamo tentando di usare l'acqua con quanta più moderazione possibile. I produttori di quest'area stanno pianificando innumerevoli strategie per mitigare l'effetto della siccità, mettendo ad esempio del pacciame sotto gli alberi, dando la priorità a frutteti di valore elevato, e, dove possibile, scavando pozzi".

Alcuni produttori della zona hanno dovuto ridimensionare le irrigazioni di più del 50%, e per questa stagione non hanno potuto piantare colture commerciali, come zucche o cavoli. L'irrigazione a goccia con flusso ultra lento è diffusissima, e in alcuni casi si arriva a chiudere alcuni dosatori situati tra gli alberi in frutteti di 1-2 anni, in cui lo sviluppo delle radici è ancora limitato, riducendo così l'utilizzo di acqua di due terzi.

Aggiunge poi che, dopo la lunga assenza del Citrus Black Spot dalla Gamtoos Valley, e dopo quattro anni che utilizzano la tecnica sterile Xsit per gli insetti, oltre al sistema di monitoraggio FMS FCM, ora hanno finalmente il controllo totale della popolazione di falsa carpocapsa (FCM).

A Patensie la stagione dell'Owari Satsuma comincerà tra un paio di settimane, seguita, due settimane dopo, dalla varietà tardiva Kuno.

Nella provincia del Capo Occidentale i Satsuma stanno arrivando dalla zona di Swellendam, e lì dalla zona di Citrusdal. In quest'ultima zona, Piet Smit, direttore marketing della Favourite Fresh Export, riferisce di una colorazione ottima e di un elevato contenuto zuccherino, grazie all'allungamento delle giornate di sole.

Fino alla fine della 12ma settimana, dal Sudafrica sono stati inviati 57.000 cartoni da 15 kg ognuno di Satsuma, una piccola percentuale dei 1.862.735 cartoni previsti per questa stagione (il 7% in più rispetto all'anno scorso). Sono destinati prevalentemente a Gran Bretagna e Russia, ma nell'arco di una settimana da ora le statistiche potrebbero cambiare molto.

Alcuni esportatori sudafricani hanno eliminato i Satsuma dalla propria offerta, in parte a causa delle limitate possibilità di marketing, in parte perché i Satsuma dell'emisfero meridionale subiscono le pressioni dei mandarini tardivi dell'emisfero settentrionale, e infine perché il Satsuma ha la tendenza a gonfiarsi se sottoposto a precipitazioni eccessive in un periodo vicino al raccolto, rendendo il frutto non più commercializzabile.

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione: 05/04/2018



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

19/07/2018 Mandarini senza semi prodotti in modo sostenibile ed ecologico
19/07/2018 Arancia Lido: una stella nascente tra le varieta' rosse
19/07/2018 Andamento delle vendite agevole per il limone Verdello
18/07/2018 I lime sudafricani attraversano un periodo di scarsita' rispetto agli altri agrumi
17/07/2018 Investimenti per la Tristeza: al via il bando in Sicilia
17/07/2018 Sempre maggiore sostenibilita' per le produzioni agrumicole in Nord Africa
16/07/2018 Agrumicoltura: primato siciliano insidiato dalla Spagna
13/07/2018 Una guida alle buone pratiche igieniche negli stabilimenti per agrumi
13/07/2018 Muclem: inaugurato in Calabria il primo museo mai dedicato al Clementine
13/07/2018 Uno sguardo sulla campagna agrumicola d'oltremare
12/07/2018 Il costoso finger lime australiano attrae i consumatori cinesi
11/07/2018 Prime arance sudafricane attese in Cina tra un paio di settimane
10/07/2018 Turchia: previsti maggiori volumi di agrumi
09/07/2018 Egitto: competitor agguerrito per le arance sudafricane in UE e Russia
06/07/2018 Surplus di offerta di arance egiziane
05/07/2018 La Spagna incrementa le esportazioni di arance oltre l'Europa
05/07/2018 La stagione estiva dei limoni siciliani, analisi di mercato e previsioni
04/07/2018 Arance di Sicilia nel mondo: un bilancio di fine stagione tra alti e bassi
04/07/2018 Incertezza per l'avvio della campagna agrumi dell'emisfero australe
03/07/2018 Pompelmo sudafricano: se e' di piccolo calibro, crea problemi commerciali

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*