Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Commenti recenti continua

La clessidra

In calo la qualita' degli agrumi europei

Europa: rapporto annuale di KCB sulle importazioni

La qualità degli agrumi europei sembra seguire una spirale discendente secondo quanto riportato nel suo rapporto annuale dal Kwaliteits Controle Bureau (KCB). I danni alla scorza in particolare vengono trattati con troppa tolleranza e il KCB ha trovato regolarmente lotti di arance di I classe che non potevano essere considerate neanche di II categoria. Ciò ha reso impossibile la declassificazione e ha comportato che il prodotto di scarsa qualità dovesse essere rimosso prima che i frutti potessero tornare in commercio. Gli agrumi provenienti da Paesi terzi hanno mostrato una qualità più stabile, ma il KCB indica che bisogna essere consapevoli dei danni alla scorza.



Kiwi
Il KCB ha riportato che i kiwi d'importazione sono di qualità nettamente superiore a quelli dell'Europa meridionale. A causa della carenza presente sul mercato europeo, gli esportatori cileni sono passati ad importare kiwi di dimensioni più piccole, troppo piccoli per soddisfare il peso minimo richiesto per la specifica di I classe, ma comunque esportati come I categoria; ciò ha portato a numerosi scarti. I kiwi sottopeso sono stati trovati anche in confezioni pre-imballate dai confezionatori dell'Europa meridionale, anche quando il mercato non era carente. La qualità dei frutti europei, fatta eccezione per quelli francesi, è più bassa di quella delle partite importate. La cosa che ha colpito è che ci sono stati più rifiuti dovuti a problemi gravi come marciume.

La qualità dei kiwi importati dall'emisfero sud causa raramente, se non mai, problemi durante le ispezioni delle importazioni. La qualità di questi frutti normalmente è di livello molto elevato e lo stesso vale per lo smistamento delle dimensioni.

Uve
Sebbene il livello della qualità delle uve sia solitamente buono, il mercato si è confrontato con un nuovo fenomeno. In lotti della varietà IFG (marchio Sweet Globe) sono state rinvenute strisce rosse nella variante bianca e ciò ha portato a molti rifiuti da parte dei clienti. Il KCB non ha potuto rifiutare questi frutti dal momento che non esistono richieste relative alla colorazione delle uve.

Le indicazioni hanno causato inutili difficoltà e tra i problemi comuni si è riscontrata la mancanza del nome e indirizzo completo dell'imballatore/spedizioniere e la mancanza del nome della varietà o un'indicazione sbagliata.

Fonte: KCB

Data di pubblicazione :



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018