Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Spagna: in questa campagna le drupacee potrebbero essere spedite in Cina in treno

Le gelate registrate la settimana scorsa ridurranno i volumi di nettarine e pesche extra-precoci di circa 20.000 tonnellate a Murcia, una delle principali zone di produzione della Spagna (cfr. FreshPlaza del 02/03/2018); al momento, però, le previsioni attuali per questa zona indicano una produzione simile a quella della campagna 2017.

Le piantagioni in Murcia hanno avuto sufficienti ore di freddo in inverno e questo risulterà in buoni volumi di produzione, simili a quelli dell'anno scorso e in una qualità eccellente della frutta.

In Italia è stata confermata la gravità dell'impatto del gelo, con danni pesanti per le drupacee extra-precoce in Puglia e Campania. Di conseguenza, il mercato sarà sicuramente più vuoto quando comincerà la campagna di Murcia e la pressione sui prezzi sarà minore.



Dopo altre tre campagne difficili, il duro colpo che il settore delle drupacee spagnolo ha patito l'anno scorso sia in termini di domanda che di prezzi, ha interrotto la crescita della superficie coltivata, con i produttori che hanno deciso di scommettere di più sulla riconversione varietale.

Joaquín Gómez, presidente di Apoexpa, ha ricordato: "Anche se molti sembrano averlo dimenticato, l'embargo russo è ancora una delle principali cause della crisi di questo settore". Gli esportatori spagnoli di solito spedivano in Russia il 30% circa delle pesche, nettarine e pesche tabacchiere. "Né la Cina né altri mercati su cui si è concentrata l'attenzione dell'UE possono assorbire tali volumi al momento, visto che le procedure per aprirne di nuovi sono eccessivamente lente e ci vogliono molti anni prima di rimpiazzare un mercato come quello russo".

Gómez ha riportato che il settore spagnolo, come anche quello italiano, si aspetta che vengano apportati importanti sviluppi logistici per facilitare l'export di drupacee in Cina per via ferroviaria.

"Ciò comporterebbe un salto qualitativo molto importante. Sebbene le spedizioni aeree siano una valida alternativa ai lunghi viaggi via mare, nonostante i costi più elevati, il protocollo firmato con le autorità cinesi richiede che trattamenti a freddo vengano effettuati 15 giorni prima della spedizione della frutta. Se inviamo le spedizioni per via ferroviaria possiamo procedere al trattamento del freddo durante il trasporto, in modo che il tempo di transito sia simile a quello impiegato per via aerea (tenendo conto i 15 giorni di trattamento a freddo), garantendo costi nettamente inferiori. Quest'anno, tuttavia, il settore potrebbe ricorrere a più voli diretti verso Pechino, Shanghai o Hong Kong".

Inoltre, il rappresentante di Apoexpa ha dichiarato: "Il settore deve risollevarsi e riorganizzarsi per riuscire ad affrontare le pratiche di commercio abusivo degli intermediari europei che lavorano per grandi catene di supermercati, cosa che risulta in una perdita di vendite e danneggia molto questo settore. Dobbiamo imparare dall'esperienza dell'anno scorso".

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione: 09/03/2018



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

22/06/2018 Sudafrica: calibri e qualità eccellenti per le coltivazioni di avocado
22/06/2018 Ancora vietate le esportazioni di mele cinesi verso l'India
22/06/2018 Prezzi stabili e ancora mele disponibili per i produttori polacchi
22/06/2018 La Cina autorizza condizioni migliori per l'export del kiwi italiano
22/06/2018 Dal Sudafrica alla Puglia per una visita nel cuore della produzione di uva da tavola
22/06/2018 Generale flessione dei listini per le drupacee, buona domanda per l'uva da tavola
22/06/2018 Fragole Val Martello: dalla montagna con piu' sapore
21/06/2018 Spagna: i furti di meloni si possono denunciare via WhatsApp
21/06/2018 Nuova Zelanda: due produttori di kiwi ricevono riconoscimento per la coltivazione sostenibile
21/06/2018 Chi si ama si premia con Zespri!
21/06/2018 L'Europa dovrebbe rivolgersi alla Croazia per l'approvigionamento di frutti esotici
21/06/2018 UniBo: le ciliegie Alma Mater a favore delle associazioni di volontariato
21/06/2018 Vendite a rilento per gli ananas sul libero mercato
21/06/2018 AOP Luce: una campagna albicocche deludente, ottimismo sulle varieta' medio-tardive
21/06/2018 Uve egiziane: la resa di quest'anno e' piuttosto limitata
21/06/2018 Fragole al nord, un'annata in rimessa netta
20/06/2018 Una stagione positiva per le ciliegie durone della Valle del Chiampo
20/06/2018 'Speriamo che il bel tempo e i Mondiali di calcio diano una spinta ai consumi'
20/06/2018 Egitto: giornata in campo ARRA™, operatori interessati alle varieta' precoci
20/06/2018 In Nuova Zelanda superati tutti i record, i prezzi dell'avocado raggiungono il massimo storico

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*