Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Dirk Salentin di Biofruit crede in un settore biologico sostenibile

Una soluzione a lungo termine dovrebbe avere senso per tutti gli operatori della filiera coinvolti

Con la loro straordinaria presenza alla fiera commerciale Anuga, il premio come membro dell'Ethics Society e, non meno importante, il continuo sviluppo del commercio online, il 2017 è stato un anno di successo per Dirk Salentin, amministratore delegato di Biofruit. Anche se i prezzi al dettaglio nel settore discount e i notevoli investimenti in esotici pronti al consumo continuano a essere una sfida considerevole, l'imprenditore guarda al futuro molto positivamente. "Stiamo procedendo a piccoli passi".

Il settore del biologico sta crescendo, come dimostrano chiaramente tutti i dati e le cifre disponibili. Sempre più consumatori scelgono i prodotti bio e gli alimenti biologici vengono offerti a mercati e punti vendita sempre più grandi. La superficie coltivata con frutta e verdura biologica sta crescendo a ritmo sostenuto con l'aggiunta di centinaia di ettari ogni anno, a causa anche della crescente offerta e domanda nel settore di vendita al dettaglio. Prodotti come curcuma, zenzero, aglio e funghi sono già disponibili in grandi quantità, in modo simile agli esotici, che sfortunatamente al momento non sono pronti per essere offerti pronti al consumo.

Il problema è semplicemente che non si può usare la tecnologia convenzionale nel settore del biologico per via delle rigorose certificazioni. Salentin ha spiegato: "Il biologico è ancora agli albori, anche se si investe già parecchio in nuove tecnologie. Tuttavia, per noi c'è il rischio che i grandi investimenti richiedano necessariamente dati importanti di vendita. Ecco perché a volte siamo un po' reticenti".


Dirk Salentin, CEO e fondatore della società in occasione di Anuga.

Affidabili e trasparenti
Con le sue soluzioni, Biofruit rifornisce un gruppo di catene di vendita al dettaglio di medie dimensioni in tutto il Paese. Molte di queste soluzioni di servizio - soprattutto l'allestimento del prodotto e la gestione della categoria - stanno ridefinendo il biologico all'interno della catena del valore. Biofruit rappresenta un tipo speciale di "prodotti biologici di alta qualità" in termini di qualità e servizio.

Dal momento che è presente in diversi siti, la società cerca di affidarsi a partner regionali il più possibile, evitando quindi le rotte più lunghe. Questo vale anche per i materiali d'imballaggio. "Offriamo prevalentemente merci sfuse o in fasci. Tuttavia, dobbiamo assicurarci che tutto sia comodo e facile per il consumatore". Salentin ha fatto l'esempio dei pomodorini cocktail, che non generano molto entusiasmo rispetto ai prodotti pre-confezionati. Ma anche in questo caso ci sono diverse soluzioni di confezionamento totalmente ecologiche e adatte, come per esempio i vassoi di cartone a base di fibre vegetali.


La squadra Biofruit in occasione di Anuga

Un'altra sfida più difficile da superare è la caduta dei prezzi di molti prodotti biologici. La gamma sta crescendo rapidamente, sia nei discount, che offrono sempre più prodotti biologici su grande scala, che nelle grandi catene di vendita al dettaglio, che stanno promuovendo tali produzioni con sempre più successo e che possono offrire prezzi molto bassi grazie all'acquisto di grandi quantità.

Per il commercio di alimenti biologici bisognerebbe reinventarsi e costituire un assortimento esclusivo, allestendolo di conseguenza. Bisogna distinguersi. Limitarsi alla semplice offerta di prodotti biologici non è più abbastanza secondo Salentin. Avere le etichette a marchio Biofruit con le specifiche energetiche, i requisiti e i sigilli di qualità è un modo di differenziarsi. In ogni caso, le differenze tra le singole etichette biologiche sono spesso difficili da spiegare. Ciononostante, sono molto importanti per assicurare la tracciabilità e la trasparenza per il consumatore. "Di norma, più sono rigorose le linee guida della coltivazione e più è affidabile il sigillo".

Recentemente Biofruit ha ricevuto un premio ed è stata accettata nella Ethics Society. In particolare, Salentin ha citato una frase che riassume il valore dei suoi prodotti biologici: "Tutto ciò che facciamo deve essere fatto in modo che i nostri nipoti possano portarlo avanti. Ciò esclude la possibilità di avere grandi margini di profitto, ma significa comunque che non possiamo lavorare in modo antieconomico. Riteniamo che anche i nostri figli debbano avere un Pianeta in cui vivere. La soluzione a lungo termine che offriamo dovrebbe avere un valore per tutte le parti e i partner".



Competenza
Biofruit è stata fondata nel 2009 da Dirk Salentin e inizialmente si concentrava sull'intero settore del commercio al dettaglio alimentare. La società, che ha la sede principale a Düren, ora possiede centri di distribuzione a Kehl, Monaco e Rotterdam e rifornisce principalmente i supermercati di medie dimensioni e le società di catering in Germania, Norvegia e Austria. Con i suoi marchi "biofruit", "biogarden" e "bionissimo", la società offre un servizio completo che comprende la gestione della gamma, pubblicità e pianificazione, allestimento del prodotto e consulenza esperta. Per offrire un assortimento completo di frutta e verdura, la società lavora con produttori nazionali e cooperative di produttori estere.

Per maggiori informazioni:
Dirk Salentin
biofruit GmbH

Am Langen Graben 5, D-52353 Düren
Tel.: +49 (0) 2421 69 35 4 0
Fax: +49 (0) 2421 69 35 4-18
Email: info@biofruit.de
Web: www.biofruit.de

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione: 13/03/2018



 


 

Altre notizie relative a questo settore:


Analisi degli alimenti per individuare la regolarita' dei trattamenti fitosanitari

Agro.Biolab Laboratory. Residui da fitofarmaci e nuovi contaminanti

"Oltre ai contaminanti alimentari conosciuti ormai da decenni, ne esistono altri individuati solo di recente, i cosiddetti contaminanti emergenti. L'acqua, il suolo e i fertilizzanti sono oggi considerati come nuove potenziali fonti di contaminazione negli alimenti". A prendere in esame la problematica è.....

Il settore orticolo nell'UE: le statistiche

Il settore ortofrutticolo dell'UE vede protagonisti, per percentuali più rilevanti di produzione, commercio e lavorazione, alcuni Stati membri, mentre molti altri rappresentano individualmente volumi trascurabili. I due terzi della popolazione dell'UE-28 consumano almeno una porzione di frutta e verdura al.....

La testimonianza di un operatore del Mercabarna

Clandestini nascosti in un carico di zucche bloccato al porto di Tunisi: la storia si ripete

La vicenda s'è già presentata in passato: clandestini nascosti nei camion di frutta e verdura con la speranza di entrare in un nuovo Paese e scampare alle proprie disgrazie in patria. Protagonista di un recente episodio, risalente al 2 giugno scorso, è un camion di zucche, bloccato all'imbarco al porto di.....

Spagna in crescita

Drastica riduzione per il raccolto stagionale di albicocche in Italia: tutte le previsioni per il 2018

La coltivazione dell'albicocco in Italia prosegue con tendenza all'incremento del potenziale produttivo, aumento in atto da alcuni anni nel nostro Paese. L'espansione è stata frutto di diversi fattori, che insieme, hanno reso buone prospettive alla coltivazione fra cui: l'evoluzione delle tecniche colturali,.....

Il biologico rischia di morire di burocrazia

Troppa burocrazia uccide anche il biologico. Se ne è parlato al talk show "Dal convenzionale al biologico" dove alcuni fra i protagonisti del comparto hanno esaminato l'evoluzione del settore negli ultimi decenni cercando di approfondire gli attuali punti di debolezza. L'evento è stato organizzato da.....

Il Prof. Antonino Catara interviene sul tema del mal secco del limone

Riceviamo e volentieri pubblichiamo le seguenti osservazioni da parte del Prof. Antonino Catara, già ordinario di Patologia vegetale, Delegato alla Ricerca nell'Università di Catania e Presidente del Parco Scientifico e Tecnologico della Sicilia, sul tema del mal secco del limone, che stiamo affrontando in.....

Se n'e' discusso a Noto (SR)

Obblighi per i produttori in materia di sicurezza alimentare. E il valore dei prodotti?

VIDEO L'evoluzione del sistema agroalimentare, con il passaggio da un'agricoltura tradizionale a quella moderna, è sempre più soggetta all'innovazione ed è cresciuta assieme ai cambiamenti socio-economici e culturali dei nostri tempi. Allo stesso modo si è evoluta la sicurezza alimentare e la normativa che la.....

La Xylella non cammina se non sulle gambe della disinformazione

In risposta al nostro articolo sul disastro Xylella come diretta conseguenza dell'irrazionale opposizione alle risposte della scienza (cfr. notizia), il Prof. Francesco Giulio Crescimanno dell'Università di Palermo ci ha fornito il suo parere: "Con riferimento alla lotta alla Xylella che continua a.....

Disastro Xylella: quando in agricoltura prevale il disprezzo per il metodo scientifico

"La metodologia scientifica, specie se applicata all'agricoltura, viene spesso snobbata se non posta sotto attacco da parte di vasti settori dell'opinione pubblica e della politica"... con risultati devastanti, aggiungiamo noi. Così Marco Sassi osserva in un articolo dal calzante titolo "Il sonno del.....

L'ispirazione porta innovazione sul mercato greco

Seppure quello greco è un mercato tradizionale che attraversa una crisi finanziaria, Vasilis Bogdanis di Bogdanis Import Export è stato ispirato da tutte le grandi innovazioni viste a Fruit Logistica e ha voluto portarle in Grecia. "Abbiamo cominciato cinque anni fa importando mix di insalate italiane per il.....

Quali soluzioni per la crisi da sovraindebitamento dell'impresa agricola?

Le aziende agricole, per loro natura giuridica, non possono essere dichiarate fallite. E' partito da questo presupposto il convegno dal tema: "Strumenti di risoluzione della crisi da sovraindebitamento dell'impresa agricola" tenutosi lo scorso 18 maggio 2018 nella sede dell'Ordine dei commercialisti di.....

Urs Luder: 'La varieta' si adatta bene al profilo di gusto del consumatore europeo attuale'

Transizione fluida verso le mele Kanzi dell'emisfero sud

Le prime mele Kanzi dell'emisfero sud sono arrivate sul mercato europeo. L'amministratore delegato Urs Luder, direttore della varietà Kanzi per GKE, sembra soddisfatto della campagna europea. "Nonostante non sia stata una stagione facile per il settore delle mele, possiamo concludere che la Kanzi ha saputo.....

La testimonianza di Greg Vicherat (Halls)

'Evitiamo che l'avocado diventi un prodotto di lusso'

La storia dell'avocado è una storia di successo. A livello globale, il consumo continua a crescere a doppia cifra. I coltivatori stanno incrementando la produzione, ma nonostante le attuali percentuali di semina, non riescono a tenere il passo con la velocità di crescita dei consumi. "C'è ancora spazio sul.....

Meta' della produzione olandese di ortaggi in serra va in Germania e Regno Unito

Le verdure prodotte in serra rappresentano quasi la metà delle esportazioni complessive di frutta e verdura coltivate nei Paesi Bassi. Le cipolle sono il prodotto più importante in termini di quantità, ma subito dopo ci sono orticole da serra come pomodori, peperoni e cetrioli.Per quanto riguarda la.....

L'imballaggio EPS per estendere la shelf life dell'uva da tavola

Per quanto riguarda le uve, la difficoltà è che cominciano a deteriorarsi non appena vengono raccolte. Pertanto estendere la shelf life del prodotto è fondamentale per aiutare i punti vendita a risparmiare denaro e ridurre lo spreco alimentare.Imballare e spedire le uve in contenitori in polistirolo espanso.....

Sistema di Supporto Decisionale OPI

Smart Agriculture: Evja propone sensori e algoritmi predittivi

Evja è una startup con sede a Napoli, attiva nella Smart Agricolture e partner di RWA e BayWa (tra le maggiori aziende del mercato agricolo austriaco e tedesco). Il suo prodotto, OPI, è un Sistema di Supporto Decisionale per aziende agricole basato su sensori e algoritmi previsionali. OPI è.....

Regio'Com: la guida alle migliori pratiche per la promozione di frutta e verdura in Europa

Per contrastare la stagnazione del consumo di frutta e verdura in Europa, che rappresenta una sfida importante per il nostro settore, AREFLH ha voluto evidenziare un certo numero di azioni di promozione e di educazione alimentare attuate nelle sue regioni, sottolineandone la ricchezza e la diversità.La guida.....

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*