Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Mauro Grossi (Origine Group): far tornare i frutticoltori protagonisti

Intervenendo alla presentazione della edizione 2019 di Futurpera, Mauro Grossi consigliere di Origine Group ha ricordato che quest'ultimo è un consorzio creato da dieci grandi soci con un'unica mission: quella di far tornare protagonisti i produttori, cercando di ridare loro quel reddito necessario che è venuto a mancare in questi anni e che ha portato alla drastica diminuzione degli ettari coltivati a frutteto in Italia.

"Futurpera è nata come una scommessa - ha dichiarato - Poi c'è stata la prova del nove alla seconda edizione; adesso questa manifestazione biennale ha davanti a sé la sfida della crescita. Sotto il nostro brand Pera Italia si raggruppa il 15% della pericoltura italiana: dalla forza dell'aggregazione nasce la volontà di ridare valore al prodotto, valore aggiunto al produttore e al territorio in cui opera. La nostra frutta ha bisogno di conquistare nuovi mercati con formule nuove e ricorrendo anche a innovative forme di collaborazione fra imprese".



Conclude Grossi: "Non è una missione facile. Però la pera è una produzione che si fa nei due emisferi, senza particolare competizione fra loro. Nella valorizzazione di questo frutto, i produttori dei due emisferi potrebbero collaborare per raddoppiare gli sforzi sulla comunicazione di un prodotto da cui il mondo agricolo si attende maggiori risultati in termini di reddito".

-----
Origine Group nasce il 7 agosto 2015 dall'alleanza strategica fra 10 aziende leader in Italia e in Europa nella produzione e commercializzazione di ortofrutta fresca. Il consorzio – fondato da Afe, Apofruit, Frutta C2, Gran Frutta Zani, Kiwi Uno, Op Kiwi Sole, Pempa-Corer, Salvi-Unacoa, Spreafico cui si è aggiunto il gruppo cileno Del Curto - è costituito da imprese già saldamente presenti sui mercati nazionali e internazionali, con un fatturato complessivo di oltre 1 miliardo di euro, che hanno unito le loro risorse per fornire un prodotto di qualità top, lavorando insieme su innovazione e nuove varietà per affacciarsi verso nuovi mercati emergenti. Questo nuovo polo dell'ortofrutta italiana parte focalizzando il suo interesse su due prodotti d'eccellenza del paniere ortofrutticolo nazionale, pere e kiwi, ma l'obiettivo è quello di allargare l'interesse anche ad altri prodotti. Il potenziale produttivo è di oltre 200.000 tonnellate di prodotto tra kiwi e pere. Due i marchi a disposizione del consorzio: Sweeki per il kiwi e PeraItalia per le pere.
Web: www.peraitalia.it    www.origine-group.com 

Data di pubblicazione: 06/02/2018



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

31/07/2018 Applicazioni che migliorano il colore dell'uva da tavola rossa Red Globe
31/07/2018 Credit Agricole sostiene le aziende del 'Progetto Nocciola Italia' di Ferrero
31/07/2018 Per i coltivatori il marchio Fine Fleur significa valore aggiunto
31/07/2018 Cominciano le esportazioni dal centro di imballaggio Desert Fruit
31/07/2018 Pronto a essere introdotto sul mercato l'imballaggio singolo per ananas
31/07/2018 Uve da tavola biologiche, un mercato in espansione
31/07/2018 Il bel tempo richiede una gestione di alto livello dei ribes rossi
31/07/2018 La Spagna prevede un raccolto di kaki notevolmente inferiore
31/07/2018 Crescono i pistacchieti in Sicilia: una coltura per la quale non si conosce crisi
31/07/2018 Nuovo packaging per l'uva Cotton Candy, in arrivo questa settimana
31/07/2018 Racemus: success story di una delle filiere principali della Puglia, l'uva da tavola
30/07/2018 Kiwi Zespri SunGold, il compagno perfetto per le tue vacanze
30/07/2018 Pesche e Nettarine di Romagna IGP: le regine dell'estate protagoniste alla notte del cibo
30/07/2018 Confagricoltura Cuneo: primi segnali incoraggianti dalla raccolta delle pesche
30/07/2018 Raccolta anticipata di uva Crimson a piena colorazione grazie a buone tecniche e coperture
30/07/2018 I produttori spagnoli di kaki prevedono un prezzo al chilo raddoppiato
30/07/2018 Scarso entusiasmo per la prossima stagione delle pomacee
30/07/2018 Portinnesto Fox 9, alta produttivita' anche su ristoppio
30/07/2018 La pesca di Verona cerca la sua strada verso la tavola dei consumatori
30/07/2018 E' partita in anticipo la stagione del ficodindia di San Cono (CT)

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*