Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Commenti recenti continua

La clessidra

Le bucce di cipolla sono la forza motrice da Ongena

Lavorare solo con l'energia prodotta dai nostri scarti

L'azienda Uienschilbedrijf Ongena ha inaugurato una nuova sede. "Volevamo sfruttare maggiormente l'energia pulita e per questo abbiamo installato un impianto a biogas, che combinato con i pannelli solari ci permetterà presto di andare a pieno regime sfruttando l'energia che generiamo autonomamente". A dichiararlo è stato il proprietario della società, Joeri Ongena.


Joeri con sua moglie Veroniek Maes. Nel 2009, i due hanno fondato insieme l'azienda specializzata nella pelatura di cipolle.

Combustione degli scarti delle cipolle
"Ovviamente produciamo un'enorme quantità di bucce di cipolla. Abbiamo notato che durante il compostaggio veniva rilasciato molto calore e che esso avrebbe potuto rappresentare una fonte di energia. Perché, quindi, non processare le bucce noi stessi ed estrarre tutta l'energia possibile? I prezzi dell'elettricità aumentano costantemente, anche questo è stato un fattore determinante". Ongena sta investendo totalmente nella produzione di biogas. "E' il nostro fiore all'occhiello. Oltre a generare elettricità, possiamo anche riscaldare l'acqua di risciacquo e gli uffici".


L'impianto a biogas deve ancora essere terminato, ma può già essere utilizzato.



Strategia d'espansione
Il nuovo edificio rappresenta una notevole espansione per Ongena. La vecchia sede, dove al momento si svolgono tutte le attività dell'azienda, resterà in pieno uso. "Durante la raccolta utilizziamo il vecchio edificio come magazzino per le cipolle non sbucciate. Dopo di che, le cipolle vengono portate nella nuova sede per essere smistate, sbucciate e trasformate ulteriormente".

Al momento Ongena produce cipolle pelate e tagliate in anelli e cubetti. La società fornisce anche cipolle centrifugate, destinate soprattutto al settore del fresco. Joeri: "Con l'espansione si genera anche spazio per pensare a nuovi prodotti". 



Il nuovo edificio non sarà pronto prima di metà febbraio, ma si comincerà a usarlo già da adesso. "Abbiamo bisogno di spazio e non possiamo attendere oltre". L'impianto di biogas è entrato in funzione e i pannelli solari saranno terminati entro questo mese. La nuova sede di Ongena ha ottenuto la certificazione IFS di livello più alto.



Ongena è una vera e propria azienda familiare. Nove persone lavorano nell'impianto di trasformazione e nell'azienda agricola, che è ugualmente gestita dalla famiglia. I clienti maggiori sono i produttori di pasti, le società che producono ortaggi di IV gamma e il settore di trasformazione della carne.


Il nuovo edificio nelle prime fasi di costruzione.



Per maggiori informazioni:
Uienschilbedrijf Ongena
Email: info@ongena-uien.be
Web: www.ongena-uien.be

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione :



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018