Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Commenti recenti continua

La clessidra

La Spagna fa fronte alla forte concorrenza di Grecia, Egitto, Turchia e Marocco

I prezzi elevati nei campi complicano le vendite di agrumi

"Nell'attuale campagna delle arance, le esportazioni risultano complicate a causa dei prezzi alti in campo e dell'incursione nel mercato internazionale delle arance di altri Paesi, come Grecia, Egitto o Turchia, con prezzi molto più bassi a destinazione, rispetto all'arancia spagnola". A dichiararlo è Iñaki Quirante, manager della Citricos Cox, una società di Alicante.



"La vendita di arance si sta dimostrando molto difficile: non possiamo offrire prezzi di vendita bassi come quelli dei nostri concorrenti, a causa di un calo dei rendimenti e degli alti costi di produzione. Questi Paesi vendono i loro prodotti a un livella che risulta uguale ai nostri costi di produzione e di confezionamento, quindi abbiamo un margine di profitto molto basso ed è impossibile per noi competere nei mercati europei".



Negli ultimi anni, la produzione di arance sta mostrando una tendenza al ribasso a favore di altri agrumi come mandarino o clementine; tuttavia, ha detto Quirante, questo non è il caso della sua società. "Continuiamo a scommettere sulle arance con colture che coprono tutte le varietà di questo frutto, quindi abbiamo la nostra produzione da ottobre a giugno".



Nel frattempo, il raccolto di limoni di quest'anno avrà calibri molto piccoli a causa della siccità che ha colpito la costa mediterranea spagnola. "Siamo riusciti a continuare a irrigare gli alberi in modo da non perdere il raccolto, ma non abbiamo abbastanza acqua per raggiungere dimensioni adeguate dei frutti. Nonostante questo, la Spagna continua a guidare il mercato europeo dei limoni. In generale, stiamo affrontando una campagna lenta, con prezzi molto alti nei campi, mai molto bassi nei mercati", ha detto Quirante.

Fornire ai clienti agrumi di qualsiasi tipo
L'azienda produce tutti gli agrumi prodotti ad Alicante, da arance, clementine e mandarini, a limoni, pompelmi e lime. In totale si muovono circa 15.000 tonnellate di agrumi l'anno, con i marchi La Caseta, 223, e Quimar, che vengono commercializzate principalmente nei mercati europei e, in misura minore, sul mercato interno. "Non abbiamo considerato l'esportazione in Paesi d'oltreoceano come la Cina, perché è molto complicato rispettare i loro protocolli e perché sarebbe molto difficile per il frutto raggiungere la destinazione in buone condizioni" ha affermato Quirante.



Inoltre, la produzione include anche nuove varietà di limoni, come il Pink Lemon, che ha una polpa rosa, e la varietà Summer Prim, che è una mutazione del limone Fino ma con un calendario del raccolto che va da febbraio a giugno (cfr. FreshPlaza del 02/02/2018).

"In questo modo - ha concluso Quirante - ampliamo la nostra varietà di prodotti per i nostri clienti e possiamo continuare a crescere poco a poco, come nel caso della nostra produzione di lime, perché ha un tempo di raccolta molto breve, da agosto a ottobre".

Per maggiori informazioni:
Iñaqui Quirantes
Email: ignacio@citricoscox.com
Manuel Cabrera
Email: manuelcabrera@citricoscox.com
Cítricos Cox
Tel.: + 34 965 36 10 00
Web: citricoscox.com

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione :



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018