Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Azienda italiana alla conquista del mercato australiano

Kiwi, mercato a due velocita'. Guarda il video dal piu' grande stabilimento di lavorazione d'Europa

Confermandosi buone aspettative per il prosieguo della campagna, il mercato del kiwi sta andando avanti a due marce: ottime vendite e alti prezzi per i calibri maggiori, maggiore difficoltà per i calibri minori. E con una certezza: essere specialisti permette di diventare riferimento di prodotto e conquistare nuovi clienti e nuovi mercati.


Da sinistra, Cristian Moretti direttore Agrintesa e Mauro Laghi direttore Alegra

"Per noi la campagna del kiwi entra nel vivo ora - afferma Cristian Moretti direttore di Agrintesa - proponendo sul mercato frutti di altissima qualità. Non dimentichiamo, inoltre, che come specialisti di prodotto dobbiamo rifornire mercato estero e italiano fino al congiungimento con il kiwi dell'altro emisfero, che arriverà a fine primavera". Per Agrintesa, il calo di produzione dovuto alle gelate dello scorso anno, nel complesso, si attesta sul 15%.

Guarda il video della lavorazione qui sotto


La Grecia sta allentando la pressione sui mercati. Si tratta per lo più di merce di qualità inferiore rispetto al kiwi italiano: "La gestione del prodotto greco non è sempre trasparente - precisa Moretti - e i clienti, loro malgrado, non sempre capiscono la differenza fra i prodotti. C'è molta confusione".



Il kiwi di Agrintesa viene commercializzato da Alegra, il cui direttore è Mauro Laghi. "I mercati esteri rappresentano la nostra destinazione principale; da sempre, Alegra è riferimento sul mercato internazionale per i kiwi. Gli importanti volumi gestiti, la disponibilità di prodotto per tutta la stagione, unita alla capacità di offrire la qualità richiesta e servizi completi alla clientela sono i nostri punti di forza, che ci hanno contraddistinto finora. Stiamo facendo un buon lavoro sia nei mercati esteri tradizionali come Germania e Gran Bretagna, sia in destinazioni nuove come l'Australia. Ma anche Stati Uniti e Cina. Mediamente, all'estero il prodotto ottiene una remunerazione più soddisfacente".



Agrintesa conta 1800 ettari di kiwi verde e 700, fra allevamento e produzione, di giallo. Già da diversi anni, la cooperativa ha intrapreso la strada della specializzazione tramite la qualificazione della propria produzione e la segmentazione dell'offerta.



Non esiste più un prodotto standard. "Ogni mercato ha esigenze diverse - dice Moretti - e in questa ottica il nostro kiwi viene prodotto, selezionato, lavorato e confezionato. Nello stabilimento di Castel Bolognese (Ravenna) è stato organizzato un laboratorio analisi per valutare, partita per partita, la qualità intrinseca".


Un gruppo di soci Agrintesa produttori di kiwi in visita all'impianto

"L'impegno del nostro gruppo - conclude Laghi- è finalizzato a dare le migliori risposte da un lato ai clienti, dall'altro ai produttori".



Abbiamo incontrato Moretti e Laghi venerdì 2 febbraio 2018 presso lo stabilimento di Castel Bolognese, durante la lavorazione del kiwi. Grazie alla nuova linea di lavorazione e ad altri investimenti effettuati (cfr. FreshPlaza del 2/10/2017) è aumentata l'efficienza in stabilimento e la garanzia qualitativa del prodotto offerto alla clientela.

Contatti
Agrintesa

Via G. Galilei, 15
Faenza (RA)
Tel.: (+39) 0546 619111
Fax: (+39) 0546 621270
Email: moretti.cristian@agrintesa.com
Web: www.agrintesa.com

Data di pubblicazione: 06/02/2018
Autore: Cristiano Riciputi
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

25/05/2018 Al via la campagna estiva 'Amiamoci' di Zespri
25/05/2018 Imprenditore genovese ucciso in un agguato in Costa Rica
25/05/2018 Le ciliegie trentine salgono di quota e conquistano il mercato
25/05/2018 Ciliegie, a Vignola leggero calo produttivo e prezzi buoni
25/05/2018 Stati Uniti: consumo di mango quasi raddoppiato in 12 anni
24/05/2018 Cagliari: agrumi, melograni, meli cotogni e fichi nel frutteto condiviso
24/05/2018 Romania: ritardo nell'arrivo delle ciliegie locali
24/05/2018 Meloni: buona domanda, fornitura limitata e prezzi alle stelle
24/05/2018 Inutile avere una buona varieta' se il portinnesto non e' quello giusto
24/05/2018 La situazione del kiwi italiano a fine maggio
24/05/2018 Sudafrica: raccolto di cachi simile all'anno scorso
24/05/2018 Le uve Sunny Rose arrivano sul mercato
23/05/2018 Nuove forme di allevamento per il ciliegio. Ottimi risultati dal Bi-asse
23/05/2018 Francia: calibri piccoli, ma ciliegie di alta qualita'
23/05/2018 Spagna: quest'anno ci sara' una carenza di susine
23/05/2018 Esotici in Italia: il caso McGarlet
23/05/2018 Esotici in Italia: il caso Spreafico
23/05/2018 Drupacee spagnole sul mercato italiano: nessun pregiudizio se c'e' la qualita'
23/05/2018 Fragole biologiche: ancora 25 giorni di campagna per Red Season
23/05/2018 Domanda crescente per avocado e agrumi coltivati a Creta

 

Commenti:


è sempre una soddisfazione sentire di aziende italiane, che si aprono ai mercati esteri, e valorizzare i prodoti della nostra terra.
Complimenti!

Luigi Catalano, milano, Italia (email) - 09/02/2018 07:56:56


Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*