Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



E' cominciata la raccolta del Nadorcott di produzione italiana: il mandarino che mancava

Dopo lo storico accordo siglato qualche anno fa (cfr. FreshPlaza dell'11/07/2014), prosegue l'espansione per il mandarino 100% italiano Nadorcott, di cui la O.P. Giuliano Puglia Fruit detiene l'esclusiva della produzione nel nostro Paese.

La superficie coltivata ha raggiunto i 50 ettari, per un volume stimato di 2.500 tonnellate. Nel frattempo, la raccolta e la commercializzazione sono cominciate; la campagna proseguirà fino ad aprile. Una finestra temporale che va a colmare il vuoto esistente nell'offerta italiana nei mesi di febbraio, marzo e aprile, quando il mercato era occupato quasi esclusivamente da prodotti provenienti dall'estero.

Nadorcott è un mandarino senza semi, dalla buccia liscia e colore intenso, con un ottimo equilibrio tra zuccheri e acidità, sapore e dolcezza unici (grado Brix 12-14), tutte caratteristiche che proiettano il frutto nella fascia più alta della qualità.




Nicola Giuliano dichiara a FreshPlaza: "Il mandarino Nadorcott è una varietà di agrume molto generosa. Ogni albero può fornire oltre 100 kg di frutta; tanto che dobbiamo procedere alla legatura dei rami per evitare che si spezzino sotto il carico. Il frutto è decisamente un easy peeler, a facilissima sbucciatura, con un calibro naturalmente superiore rispetto a quello di una comune clementina; inoltre risulta succoso e assai gradevole per il consumo fresco".



Presso lo stabilimento della OP Giuliano Puglia Fruit, i mandarini Nadorcott vengono selezionati attraverso una calibratrice ottica, in grado di eliminare i frutti non perfetti. Il confezionamento avviene in diverse tipologie di imballaggio: dai classici cartoni 30x40 (5 Kg) e 30x70 (7 kg), ai cartoncini usa e getta da 2 kg, fino alle reti di vario formato (1, 1,5 e 2 kg).



"La pianta non necessita di molti trattamenti con agrofarmaci, sicché il frutto risulta a basso residuo. Trattandosi di un prodotto pugliese e meridionale, coltivato a breve distanza dal nostro stabilimento, siamo in grado di fornire anche Nadorcott con foglia a quei clienti che ne facciano espressamente richiesta. Per l'80%, questo mandarino è destinato al mercato italiano (grossisti e GDO), mentre un 20% viene esportato verso commercianti all'ingrosso di Paesi Bassi e Belgio".



Nicola Giuliano conclude sottolineando altri due aspetti di pregio della varietà: "La sua buccia naturalmente lucida, non richiede alcuna ceratura supplementare. Inoltre, i frutti si caratterizzano per una lunghissima conservabilità, tanto a temperatura ambiente quanto in frigo. Il consumatore può degustarli anche dopo un mese dall'acquisto!".

Nei prossimi anni andranno in produzione impianti di recente costituzione, mentre altri sono già programmati.



Essendo una varietà tutelata dalla legge, si raccomanda agli operatori e distributori di prestare attenzione al rispetto della privativa internazionale e, nel caso di interesse al circuito Nadorcott Italia, di chiedere alla Giuliano Puglia Fruit informazioni sugli operatori autorizzati.

Contatti:
OP Giuliano Puglia Fruit
SP 65 km 4,8
70010 Turi (BA) - Italy
Tel.: (+39) 080 4771540
Fax: (+39) 080 4771524
Web: www.giulianopugliafruit.it

Data di pubblicazione: 31/01/2018
Autore: Rossella Gigli
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

23/02/2018 Gli easy peeler si vendono bene, ma le arance incontrano un mercato piu' difficile
23/02/2018 Il limone italiano ritarda? Presupposti comunque positivi per il 2018
22/02/2018 California: scarsita' di piccoli calibri per le arance Navel
21/02/2018 I coltivatori di limoni biologici californiani registrano una forte domanda
21/02/2018 L'export di mandarini marocchini si 'scioglie' per il caldo estivo
20/02/2018 Le arance e i limoni sono nati 8 milioni di anni fa ai piedi dell'Himalaya
20/02/2018 C'e' carenza di agrumi per la trasformazione e i prezzi sono alti quest'anno
19/02/2018 Rete d'imprese People of Sicily: al via export agrumi in Polonia
19/02/2018 Spagna: piante di kaki e melagrane rimosse per fare spazio agli agrumi
16/02/2018 Novita' per La Costiera: limoni Primofiore biologici
16/02/2018 Le arance del Carnevale di Ivrea diventano biometano e compost a Pinerolo
15/02/2018 Blida (Algeria): aumento di oltre il 100% nella produzione agrumicola rispetto al 2000
15/02/2018 Spagna: raccolto di limoni superiore a 1 milione di tonnellate
14/02/2018 EFSA decide di verificare lo studio condotto sulla Macchia Nera degli agrumi in Europa
14/02/2018 Problemi di cracking per gli agrumi valenciani
14/02/2018 I francesi vogliono ancora i pompelmi della Florida, nonostante i prezzi elevati
13/02/2018 L'Arancia di Ribera DOP al Biofach di Norimberga
13/02/2018 Ivrea (TO): in 42 mila alla battaglia delle arance
12/02/2018 In crescita la vendita online degli agrumi siciliani
12/02/2018 Il Distretto Agrumi di Sicilia punta sull'innovazione e lancia la call for ideas 'Agrora' Innovation'

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*