Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Il marchio 'Black King lanciato nel 2015

L'aglio nero croato e' un successo

Samir e Diana Burnić hanno creato un'attività insolita e redditizia. Non solo coltivano aglio, ma lo fanno anche fermentare in condizioni controllate in camere che hanno progettato loro stessi. L'aglio nero, a marchio Black King (Crni Kralj), ora ha conquistato i consumatori croati e si può trovare anche sugli scaffali di negozi specializzati in Austria e Germania.

Secondo Burnić, la strada verso il successo non è stata facile dal momento che ci sono voluti quasi due anni per sviluppare un buon prodotto. "I negozi erano ricolmi di aglio senza sapore proveniente dalla Cina e allo stesso tempo abbiamo letto un articolo che definiva supercibo l'aglio nero. Così abbiamo cominciato a progettare la camera di fermentazione nella quale l'aglio viene conservato sotto condizioni, temperatura e umidità rigorosamente controllate. Si tratta di un processo piuttosto complesso".



Il prodotto si vende nei negozi dall'estate del 2015 e l'intero progetto dà lavoro a familiari e amici. I Burnić lavorano con oltre 50 negozi di prodotti salutari e molti ristoranti. L'azienda offre aglio naturale e aglio in confezioni da tre diversi formati, 15, 30 e 200 grammi, con una produzione annuale di circa 400 kg di aglio nero.

Secondo un articolo pubblicato sul sito web total-croatia-news.com, i Burnić ora dispongono di circa 6.000 metri quadri di terreno e non utilizzano sostanze chimiche, agrofarmaci o fertilizzanti artificiali, ma solo prodotti naturali.

Data di pubblicazione: 12/01/2018



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

16/01/2018 Cooperativa API: finocchi e zucchine di qualita', ma i prezzi non vanno bene
16/01/2018 Produttore polacco spera di raggiungere nuovi mercati con il pomodoro rosa
16/01/2018 Carciofi: prezzi non remunerativi sul mercato italiano, va meglio all'estero
16/01/2018 Standard di qualita' molto alti nel settore dei porri
16/01/2018 Sicilia, Open Day presso il Centro sperimentale e ricerca della Vvibes
16/01/2018 Alba Bio: il biologico siciliano certificato per i mercati nazionali ed esteri
15/01/2018 La nuova baby leaf che avvicina le distanze: Batdark di Enza Zaden
15/01/2018 Focus sul mercato mondiale dei pomodori
15/01/2018 Spagna: sta accadendo cio' che si temeva nel comparto orticole
15/01/2018 Lancio ufficiale di Momi - SVTS5096: il nuovo collettato di Seminis Monsanto resistente al TYLCV
12/01/2018 Aglio, da Sulmona buone notizie per mercato e semine
12/01/2018 Il clima mite genera prezzi bassi per le verdure invernali
12/01/2018 Pomodoro siciliano: buoni i prezzi per i rossi, meno bene l'inizio di campagna dei verdi
11/01/2018 Germania: molti gli ostacoli da superare per incrementare la popolarita' dell'indivia
11/01/2018 Dopo l'Epifania, mercati italiani pieni di carciofi
11/01/2018 Trifolati, tagliati, ripieni: ecco le ricette vincenti per i funghi
11/01/2018 Dalla lattuga Iceberg alla mini-Pak Choi
10/01/2018 Francia: la produzione di carote continua a diminuire
10/01/2018 Radicchi, non male ma neppure benissimo
10/01/2018 Va meglio il cavolfiore spagnolo di quello francese

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*