Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Il commento di Marcin Swiatek

Polonia: il clima mite frena la richiesta di mele

Mentre negli ultimi anni il potere d'acquisto degli europei è aumentato insieme alla crescente consapevolezza dei benefici per la salute, molti consumatori stanno mostrando apprezzamento per prodotti di tendenza come piccoli frutti e frutta tropicale. Secondo un report recente della Commissione Europea (clicca qui), il consumo di mele fresche dovrebbe stabilizzarsi, mentre quello del prodotto trasformato dovrebbe diminuire leggermente.

Il consumo pro capite interno di mele fresche ha mostrato un calo dello 0,7% all'anno nel periodo 2006-2016. La flessione dovrebbe continuare ma a ritmo più lento (-0,3% fino al 2030).



Marcin Świątek dell'azienda polacca Bialski ha dichiarato che anche il clima insolito di questo inverno sta avendo un impatto sulle vendite. "Non so perché, ma per qualche ragione quando fa più caldo le persone non acquistano altrettante mele. Ci auguriamo che le vendite aumentino una volta che arriverà il vero freddo. Incrociamo le dita!".

La produzione UE è in via di stabilizzazione
L'UE ha prodotto oltre 12 milioni di mele nella stagione 2016/17. Quattro stati UE hanno rappresentato oltre il 70% di questa produzione (Polonia, Italia, Francia e Germania), che dovrebbe stabilizzarsi a circa 12,5 milioni di ton di mele entro il 2030. Sebbene la resa media dovrebbe risultare più alta del 17% nel 2030 rispetto a quella degli ultimi dieci anni, l'impatto sulla produzione sarà compensato in larga misura da una riduzione nella superficie coltivata (-0,7% fino al 2030). [Previsioni agricole UE - dicembre 2017]

"La modernizzazione del settore delle mele è il principale motore dell'aumento di resa, in particolare in Polonia  - ha riferito la Commissione europea - La principale spinta di modernizzazione consiste nell'estirpazione dei frutteti datati. Questi saranno sostituiti in parte da nuove piantagioni di varietà che corrispondono alle nuove preferenze dei consumatori e ai nuovi metodi di produzione, tra cui quelli adottati per adattarsi al cambiamento climatico. Contribuiranno all'incremento della resa anche il miglioramento della resistenza alle fitopatie e della gestione dei parassiti".

"Credo che in Polonia ci stiamo muovendo nella giusta direzione - ha concluso Marcin - I produttori intelligenti sono consapevoli di dovere passare a nuove varietà come la Gala e la Red Prince, quindi non solo mele Idared di qualità inferiore. Devono essere nuove varietà con una qualità ottima. Anche se ci muoviamo nella giusta direzione, abbiamo ancora molta strada da fare".

Bialski Owoc esporrà a Fruit Logistica 2018 (Berlino, 7-9 febbraio) nel City Cube, Hall B - Stand D-12.

Per maggiori informazioni:
Marcin Świątek
Bialski Owoc Sp. z o.o.
Tel.: +48 533 205 500
Email: m.swiatek@bialskiowoc.com
Web: www.bialskiowoc.com

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione: 12/01/2018



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

17/01/2018 Opportunita' di export per i mango del Kenya
17/01/2018 Georgia: le esportazioni di kiwi si concentrano su Europa e Giappone
17/01/2018 Mancano le mele e i prezzi salgono. I pugliesi optano per la seconda scelta o il prodotto estero
17/01/2018 Mela Ambrosia: programmazione dell'ultima parte della stagione, vendite dinamiche
16/01/2018 IPS: anche l'Emisfero Sud produce le Carmingo
16/01/2018 Cina: il marchio e' l’unica strada da intraprendere per le pere di Hebei
16/01/2018 Germania: meno colpiti dalla perdita di mele i produttori del nord
16/01/2018 I mirtilli vanno forte in Europa dell'Est
16/01/2018 Trovato gene per la resistenza alla ticchiolatura in Malus floribunda
16/01/2018 I lamponi della Basilicata a marchio Happy Berry in vendita sui mercati italiani
15/01/2018 Cina: problemi nelle vendite delle ciliegie importate nel 2018
15/01/2018 Mele RubyFrost: produzione piu' che raddoppiata rispetto all'anno scorso
15/01/2018 Il destoccaggio di mele Modì e' al 60 per cento delle scorte
15/01/2018 Le scorte di mele diminuiscono rapidamente
12/01/2018 Le castagne cinesi si preparano a prendere d'assalto il mercato europeo
12/01/2018 Tunisia: le esportazioni di frutta sono aumentate del 38 per cento nel 2017
12/01/2018 Giacenze di mele nella regione Trentino-Alto Adige al 1 gennaio 2018
11/01/2018 Sempre piu' produttori coinvolti nelle decisioni sul confezionamento della frutta
11/01/2018 Punto di svolta per la tecnologia a laser applicata all'ortofrutta
11/01/2018 Il Peru' rafforza la sua posizione come esportatore mondiale di uve

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*