Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Il Filo Rosso: trasformati di frutta da agricoltori di nuova generazione

E' una scelta radicale quella di Micaela Soldano e Paolo Corda quando decidono di abbandonare le precedenti occupazioni professionali per dar vita a una realtà agricola sotto il segno di produzioni rispettose dell'ambiente.



"Produciamo, a marchio Il Filo Rosso, una linea di trasformati innovativi che, partendo dallo zafferano come prodotto di punta, abbracciano un'ampia gamma di referenze che processiamo con un sistema di lavorazione artigianale, per risultati di gusto e sapori unici dalle spiccate qualità nutraceutiche". E' quanto dichiarano a FreshPlaza Micaela e Paolo, fondatori dell'attività.

Ci troviamo nel cuore delle colline astigiane del Monferrato, nella Valtriversa, dove è ubicata l'Azienda Agricola Corda Paolo. Tutto nasce quando Paolo decide di lasciare nel 2013 una solida carriera nel settore dell'architettura; di lì a poco anche sua moglie Micaela si lascia alle spalle il mondo bancario, per dedicarsi a un sogno: l'agricoltura.



"Abbiamo avviato un'iniziativa ambiziosa che - sottolinea Micaela - dopo molte ricerche, si rivela essere basata su un'antica tradizione agricola del territorio legata alla produzione dello zafferano piemontese, da tempo abbandonato. Decidiamo così di riportare questa spezia nella sua terra".




"Parallelamente alla produzione dello zafferano, abbiamo realizzato impianti di frutta, in particolare di piccoli frutti quali fragole, lamponi, more, mirtilli e altre varietà che si prestano ad arricchire l'assortimento di trasformati gourmet".



Micaela Soldano e Paolo Corda, fondatori dell'Azienda Agricola Corda Paolo


"Siamo partiti dall'idea chiara che in questo settore è impossibile fare grandi numeri, ma certamente grandi prodotti lontani dalle logiche del mercato industriale. 
Coltiviamo i frutti su 4 ettari di terreni di proprietà; trasformiamo la materia prima nel nostro laboratorio di 70 metri quadrati. E' qui il nostro piccolo mondo in cui trovano spazio estro e creatività".



"La mattina presto - sottolinea Micaela -  raccogliamo la frutta e immediatamente la trasformiamo dopo averne misurato il grado brix; quindi procediamo alla lavorazione senza l'aggiunta né di addensanti né di conservanti. Il risultato è eccezionale, perché le nostre confetture sono a basso contenuto di zuccheri e ad altissimo tenore di frutta". 




I prodotti di punta a marchio Il Filo Rosso sono: confetture extra di more, mirtilli, lamponi e fragole. Ogni confezione contiene, per 100 grammi di prodotto finito, circa 130 grammi di frutta fresca di prima scelta. Tutta la linea dei prodotti non contiene frutta proveniente da eccedenze produttive o non idonea alla vendita come fresco.




"Commercializziamo i nostri prodotti in negozi specializzati o attraverso la vendita diretta in fiere e mercati bio, ma riusciamo a farci conoscere anche con le vendite online attraverso il nostro sito di e-commerce. Recentemente abbiamo aperto canali commerciali anche all'estero, in particolare in Francia; cominciano ad arrivare anche i primi contatti con la Cina".



"E' bello vedere i nostri bimbi che mangiano le fragole direttamente in campo: quale migliore garanzia di qualità per i nostri clienti? La nostra azienda non utilizza diserbanti, ma crea le condizioni più idonee allo sviluppo delle diverse piante".



Non manca un accenno alle anomalie climatiche. "Ricorderemo il 2017 per le gelate e le grandinate di aprile, che hanno decimato quasi totalmente la raccolta dei mirtilli. Pertanto circa il 15% di prodotto lo abbiamo acquistato da aziende agricole certificate biologiche del territorio".

Problemi del settore? "Sembrerà strano - conclude l'imprenditrice - ma nel Monferrato il problema più sentito è trovare nuovi terreni per ingrandire l'azienda e i relativi quantitativi di frutta da mettere in produzione. Viviamo in un contesto sociale che risente molto della mentalità dei vecchi agricoltori i quali, piuttosto che vendere i terreni o darli in affitto, preferiscono lasciarli incolti, limitando pertanto le possibilità di crescita agli agricoltori di nuova generazione come noi".

Contatti:
Azienda Agricola Corda Paolo


Regione San Grato, 71
Villafranca d'Asti (AT)

Cell.: (+39) 349 8045848
Email: info@ilfilorosso.eu
Web: www.ilfilorosso.eu

Data di pubblicazione: 08/01/2018
Autore: Concetta Di Lunardo
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

17/01/2018 Il catering scopre la frutta e verdura, l'acquisto aumenta del 13 per cento
17/01/2018 La Regione Puglia dice no alla richiesta per l'IGP 'Pomodoro Pelato Napoli'
17/01/2018 Borgo La Rocca: premiata passata di pomodoro bio tra le migliori d'Italia
16/01/2018 L'alga spirulina e' molto popolare in Francia
16/01/2018 Casa Morana: dove il trasformato di pomodoro e' una prima scelta
15/01/2018 QB Crock, la rivoluzione nel mondo degli snack
15/01/2018 La Grecia sfida l'Argentina con le sue pesche sciroppate
15/01/2018 Il peperoncino del Piemonte nei trasformati a marchio Mongetto
12/01/2018 Frutta e verdura secondo Natura Nuova: non solo a marchio proprio ma anche per Private Label
11/01/2018 Eurofood Srl: trasformati di agrumi siciliani esportati in 65 Paesi del mondo
11/01/2018 Polonia: il succo di Haskap sara' disponibile nel 2018
10/01/2018 Fresssco: spremute di benessere ideali per colazioni e brunch a base di frutta
09/01/2018 Dal 2012, il marchio Segreti di Sicilia e' sinonimo di conserve di qualita'
09/01/2018 Le persone consumano circa il 40 per cento di frutta in piu', se sbucciata e tagliata
08/01/2018 Nuova collezione per I Triangolini Valfrutta
08/01/2018 Nasce Syramusa: Stock sceglie il Limone di Siracusa IGP per Limonce' Premium Selection
05/01/2018 I mirtilli IQF e le sfide comuni per i trasformatori
05/01/2018 Ortaggi, frutti e peperoncino di montagna nell'assortimento dei trasformati di Ca' d'Alfieri
04/01/2018 Nuovo video Dole Snack Circle: Biscotti del buonumore
04/01/2018 Clementine da agricoltura sostenibile presso la calabrese BioSmurra

 

Commenti:


Buon giorno
Voglio complimentarmi per questo articolo, e soprattutto con Micaela e Paolo.
Con grande coraggio hanno abbandonato il proprio lavoro, per dedicarsi a qualcosa di importante e che sta scomparendo.
Spero tanto che i "vecchi" proprietari di terreni nella vostra zona, capiscano l'importanza di quello che fate, e vi diano la possibilità di allargare i vostri orizzonti.
Vivo a milano, ma spero di riuscire presto nel Monferrato, che amo, e se sarà possibile fare un giro nella vostra azienda, con le mie bimbe, per acquistare i vostri prodotti.


Luigi Catalano, milano, Italia (email) - 08/01/2018 09:49:12


Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*