Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



La IV gamma rappresenta il 20 per cento del business di Vicente Peris

Le persone consumano circa il 40 per cento di frutta in piu', se sbucciata e tagliata

Anche se i marchi Peris e Vicentín per i meloni Piel de Sapo e i cocomeri, sono già consolidati sul mercato spagnolo, la gamma di frutti freschi tagliati rappresenta circa il 20% dell'attività dell'azienda valenciana Vicente Peris, che alcuni anni fa decise infatti di puntare molto su questo business.



Le nuove strutture di Vicente Peris per la lavorazione della frutta fresca tagliata sono costituite da un gigantesco magazzino refrigerato di 2.500 metri quadrati, dotato di ISO 7-8 e acqua depurata. Tutte gli ambienti, dove i frutti vengono conservati, lavati, tagliati e confezionati, sono a temperature comprese tra 1 e 6 gradi Celsius. L'intera area è completamente sigillata a pressione positiva e i locali sono sempre sterilizzati durante il passaggio da un frutto all'altro. La lavorazione segue standard di sicurezza alimentare più elevati di quelli richiesti dalla legislazione.



"Per 40 anni, abbiamo commercializzato meloni, angurie, cipollotti e sedano bianco attraverso El Corte Inglés. Un giorno questa catena di distribuzione ci ha chiesto di consegnare i meloni tagliati a metà per poter soddisfare le attuali tendenze dei consumatori" ha spiegato Alberto Montaña, CEO di Vicente Peris, in un'intervista concessa a FreshPlaza durante una visita alle sue strutture.



"Anche se ci sono già vivai di sementi che sviluppano varietà sempre più piccole, i meloni disponibili sul mercato sono grandi e le famiglie ne consumano sempre meno. Ecco perché molti supermercati vendono melone e anguria tagliati a metà direttamente nei punti vendita, con condizioni igieniche inadeguate, considerata l'assenza di una legislazione a riguardo. Noi abbiamo creato, per ogni metà di melone, un invitante contenitore termosigillato ad atmosfera controllata che garantisce i più elevati standard di sicurezza alimentare, oltre alla freschezza del prodotto".



I distributori automatici offrono molte opportunità in tal senso anche se, in Spagna, forse è ancora presto per la frutta di IV gamma. "Recentemente è stata introdotta una normativa europea che richiede che i distributori automatici contengano una parte di prodotti sani. Per adesso in Spagna ci sono più opportunità per i frutti interi che per quelli tagliati, tenendo conto della gestione della catena del freddo per i prodotti freschi durante trasporto, carico e scarico, così come la loro breve durata di conservazione".



Il fatto è che sia i tempi di trasporto sia il mantenimento della catena del freddo durante il processo logistico, cioè fino a quando il prodotto non viene messo in vendita, sono le maggiori sfide per questo tipo di prodotti. "In media una referenza impiega circa 2 giorni per raggiungere lo scaffale del supermercato o del fruttivendolo, mentre la durata di conservazione può raggiungere fino a 7 giorni, a seconda del prodotto. Forniamo principalmente supermercati spagnoli, tra cui El Corte Inglés con il marchio Peris; Carrefour e Alcampo con il marchio FrutiFresh".



Secondo Montaña, il segmento della IV gamma sta crescendo in tutto il mondo e potenzialmente questa tendenza continuerà con le prossime generazioni, poiché la popolarità dei prodotti pronti aumenta sempre di più. Sebbene i supermercati in Spagna stiano ampliando la propria gamma di prodotti freschi tagliati, c'è ancora molto spazio di crescita per la frutta fresca.



"Penso che ci sia ancora molta strada da fare in Spagna, per quanto riguarda i prodotti freschi tagliati. La notizia buona è che Mercadona, principale catena di supermercati spagnoli, inizia a interessarsi a questi prodotti. Uno studio ha rivelato che le persone consumano circa il 40% di frutta in più se sbucciata e tagliata, perché così può essere consumata in qualsiasi momento della giornata. Con questo tipo di format, contribuiremo anche a promuovere diete più sane. Entro i prossimi 20 anni, molti consumatori mangeranno solo frutta di IV gamma".



"Perché questa tendenza continui - ha continuato Montaña - dobbiamo fare un grande sforzo per garantire che il cliente rimanga soddisfatto, con alti livelli Brix e un grado di maturazione ottimale al momento del consumo. Siamo esperti in questi prodotti ed è per questo che sappiamo come lavorarli per il mercato della IV gamma. Non possiamo concentrarci solo sulla durata del prodotto, se vogliamo che il consumatore rimanga soddisfatto e torni a comprarlo".



Ananas e meloni, i più diffusi; melagrane, le più difficili
"I prodotti più diffusi sono ananas, mele, meloni e cocomeri. Lavoriamo sempre con frutti che ci permettono di mantenere un prezzo fisso tutto l'anno. Nel caso dei meloni, ad esempio, abbiamo due quotazioni: una per la stagione spagnola e un'altra per la bassa stagione, quando il frutto arriva dal Brasile".



Le melagrane sono le più difficili da trasformare in prodotti di IV gamma, secondo Montaña, dal momento che non sono ancora disponibili macchinari per rimuovere gli arilli senza danneggiare il frutto. Per questo motivo, questa fase viene ancora fatta manualmente, con molto lavoro e bassi rendimenti. "Usiamo varietà speciali di melagrane per gli arilli - ha concluso - Da settembre a dicembre, le prendiamo in Spagna e, durante la bassa stagione, le importiamo dall'India o dal Sudafrica".

Per maggiori informazioni:
Chritian Palacios
Vicente Peris
Cell.: +34 615016650
Email: marketing@vicenteperis.com
Web: frutifresh.es / vicenteperis.com

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione: 09/01/2018



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

16/01/2018 L'alga spirulina e' molto popolare in Francia
16/01/2018 Casa Morana: dove il trasformato di pomodoro e' una prima scelta
15/01/2018 QB Crock, la rivoluzione nel mondo degli snack
15/01/2018 La Grecia sfida l'Argentina con le sue pesche sciroppate
15/01/2018 Il peperoncino del Piemonte nei trasformati a marchio Mongetto
12/01/2018 Frutta e verdura secondo Natura Nuova: non solo a marchio proprio ma anche per Private Label
11/01/2018 Eurofood Srl: trasformati di agrumi siciliani esportati in 65 Paesi del mondo
11/01/2018 Polonia: il succo di Haskap sara' disponibile nel 2018
10/01/2018 Fresssco: spremute di benessere ideali per colazioni e brunch a base di frutta
09/01/2018 Dal 2012, il marchio Segreti di Sicilia e' sinonimo di conserve di qualita'
08/01/2018 Nuova collezione per I Triangolini Valfrutta
08/01/2018 Nasce Syramusa: Stock sceglie il Limone di Siracusa IGP per Limonce' Premium Selection
08/01/2018 Il Filo Rosso: trasformati di frutta da agricoltori di nuova generazione
05/01/2018 I mirtilli IQF e le sfide comuni per i trasformatori
05/01/2018 Ortaggi, frutti e peperoncino di montagna nell'assortimento dei trasformati di Ca' d'Alfieri
04/01/2018 Nuovo video Dole Snack Circle: Biscotti del buonumore
04/01/2018 Clementine da agricoltura sostenibile presso la calabrese BioSmurra
03/01/2018 Specialita' tipiche della Valle d'Aosta a marchio Alpenzu
22/12/2017 Agrumigel punta su una linea salutistica di succhi di melagrano
21/12/2017 NeroFermento lancia l'aglio nero 100% italiano

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*