Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Ortaggi, frutti e peperoncino di montagna nell'assortimento dei trasformati di Ca' d'Alfieri

"Il nostro sogno di una nuova vita si è realizzato in un antico casale nell'Appennino parmense, dove produciamo e trasformiamo materia prima bio. E' qui che abbiamo fondato anche un agriturismo e il laboratorio dove inventiamo gustosi prodotti a base di ortofrutta, insieme a una nuova passione per il peperoncino in tutte le sue forme". Lo dichiarano a FreshPlaza Maurizio e Luisa, fondatori dell'Azienda Agricola Cà d'Alfieri.


In foto: Maurizio Bovi e Luisa Sgarbossa, fondatori dell'Azienda Agricola Cà d'Alfieri.

"L'agricoltura in montagna è un'arte eroica che richiede tanto impegno, competenza e pazienza - sottolineano o titolari. Le nostre produzioni sono limitate come quantità e molto legate alla stagionalità. La qualità dei prodotti, d'altro canto, non si discute: è ottima e molto apprezzata dai clienti che scelgono la nostra offerta perché rappresenta un valore aggiunto rispetto agli altri".

Cà d'Alfieri
è il frutto di una lunga storia d'amore nata, ormai vent'anni fa, quando Maurizio e Luisa decidono di cambiare vita. Lasciano quindi i rispettivi impegni professionali a Brescia e a Treviso e acquistano la nuova casa con l'azienda annessa in Val Noveglia, nel parmense, a 10 km dallo storico Castello".



"L'attività è nata nel 2000 come azienda biologica specializzata in orticoltura in serra e a pieno campo - racconta Maurizio -  Qui coltiviamo oltre 30 varietà di ortaggi biologici, per un totale di 10.000 mq di terreno; il resto degli appezzamenti è costituito da boschi o da campi impervi non coltivabili. Nel 2002 abbiamo aggiunto la coltivazione di fragole biologiche. I prodotti ottenuti sono la base dei piatti che serviamo nel ristorante e che trasformiamo nel nostro laboratorio".



"Tutti i prodotti della terra - certificati Bioagricert - vengono lavorati in una struttura annessa al casale, dove abbiamo realizzato un moderno laboratorio di trasformazione di 150 mq per creare salse, sottoli, composte, passate e succhi partendo dai prodotti che coltiviamo. La scelta è stata quella di privilegiare la qualità attraverso apparecchiature che permettano di lavorare il prodotto modificando il meno possibile la materia prima".

"Ad esempio: un vacuum permette di cuocere la materia prima a bassa temperatura (65° C) e per tempi brevi; questo fa sì che le caratteristiche iniziali del prodotto rimangano inalterate, cosa che non sarebbe possibile con cotture normali a 100° C".



Per l'azienda, anche la sicurezza alimentare è un fattore fondamentale: un pastorizzatore/sterilizzatore professionale consente di garantire la massima sicurezza sulla salubrità del prodotto finito.

Tra i prodotti di punta: il peperoncino: "Si tratta del peperoncino di montagna, a Bardi. Tutto ebbe origine parecchi anni fa quando, frequentando l'Azienda Agraria Sperimentale Stuard (www.stuard.it) conoscemmo Mario Dadomo, al tempo direttore della stessa azienda sperimentale e poi scomparso nel 2013. Fu lui a introdurci nel magico mondo della coltivazione del peperoncino!".



"Alla preparazione di salse e confetture - sottolinea Luisa -  si è quindi nel tempo aggiunta anche la produzione e trasformazione di diverse qualità di peperoncino, che ora costituiscono uno dei principali prodotti coltivati in azienda, andando ad arricchire l'assortimento di composte per l'abbinamento a formaggi, salse piccanti e very hot, come la salsa Carolina Reaper, realizzata con il peperoncino più piccante al mondo (oltre 2.000.000 di gradi Scoville, la scala di misura della piccantezza di un peperoncino) o La Fine del Mondo, e il nome la dice tutta!"



"Siamo l'unica azienda italiana, o quasi, che produce artigianalmente Salse Barbecue piccanti e non. Ci siamo talmente appassionati al BBQ che abbiamo collaborato alla pubblicazione di un libro intitolato 'Barbecue Piccante' insieme all'amico tedesco Harald Zoschke, esperto di peperoncino a livello mondiale".

"Trasformiamo principalmente per valorizzare il prodotto fresco e per evitare sprechi. Ci divertiamo a creare prodotti nuovi utilizzando le nostre materie prime e quelle del territorio. Per creare un prodotto artigianale di alta qualità, nuovo e particolare, ci mettiamo tanta ricerca e fantasia. Ad esempio la composta Ciliegie e Fatalii che abbina la dolcezza delle ciliegie di montagna con la piccantezza intensa e il gusto aromatico del peperoncino Fatalii, con note di agrumi e frutta esotica".



Sono allo studio nuove referenze, quali ulteriori salse piccanti non mono-varietali (perché di fatto parecchio inflazionate), ma ottenute bilanciando la piccantezza per creare un prodotto più mirato al tipo di utilizzo. L'impresa sta attivando collaborazioni con altre aziende agricole che producono birra e canapa… ma il risultato finale è ancora top secret.

Molto apprezzata la passata di pomodori Biologici, sia per il gusto che per il metodo di produzione: "Lavoriamo il prodotto completamente a crudo. Poi viene pastorizzato mantenendone il colore vivo, il gusto intenso e il profumo. Lavoriamo il pomodoro Cuore di Bue e il Pomodoro Riccio di Parma, antica varietà riscoperta dall'Azienda Sperimentale Stuard".



"
Il 90% dei nostri prodotti vengono commercializzati in Italia e il 10% in Germania, soprattutto per quanto riguarda i prodotti piccanti. Riusciamo a ottenere un'ampia produzione artigianale, nonostante le dimensioni tutto sommato contenute dell'azienda, grazie a una buona organizzazione interna e all'ottimizzazione dell'utilizzo delle apparecchiature. Inoltre siamo noi a lavorare direttamente in azienda con la collaborazione di pochi dipendenti fidati. Produciamo a ciclo completo: entrano le piantine all'inizio del percorso di coltivazione, ed escono i vasetti etichettati alla fine di tutta la storia!"



"Trattandosi di prodotti che si esprimono solo in una nicchia di mercato, ci troviamo costantemente costretti a fare i conti con le difficoltà imposte dalle pastoie della burocrazia, di fatto molto pesanti per una piccola azienda. I canali commerciali sono quelli alternativi alla Gdo: vendita diretta, negozi specializzati, mercati contadini e tramite in nostro sito e-commerce www.peppyshop.it. Utilizziamo, inoltre, i nostri trasformati nel ristorante dell'agriturismo: gli ospiti apprezzano e li acquistano dopo averli assaggiati".



"Viviamo quotidianamente a contatto con la natura ed è questo che offriamo a chi viene a Cà d'Alfieri: un luogo incantato da raggiungere percorrendo strade di montagna, ma che ricompensa con la bellezza dell'antico casale e con i frutti della terra buoni e sani. Qui la vita scorre a ritmi più lenti, c'è tempo per parlare, ascoltare o stare in silenzio e godersi l'incanto della vallata".

Contatti:
Azienda Agricola Cà d'Alfieri

Località Predario, 29
43032 Bardi (PR) - Italy
Tel.: (+39) 0525 77174
Email: info@cadalfieri.it
Web: www.cadalfieri.it
Ecommerce: www.peppyshop.it

Data di pubblicazione: 05/01/2018
Autore: Concetta Di Lunardo
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

16/01/2018 L'alga spirulina e' molto popolare in Francia
16/01/2018 Casa Morana: dove il trasformato di pomodoro e' una prima scelta
15/01/2018 QB Crock, la rivoluzione nel mondo degli snack
15/01/2018 La Grecia sfida l'Argentina con le sue pesche sciroppate
15/01/2018 Il peperoncino del Piemonte nei trasformati a marchio Mongetto
12/01/2018 Frutta e verdura secondo Natura Nuova: non solo a marchio proprio ma anche per Private Label
11/01/2018 Eurofood Srl: trasformati di agrumi siciliani esportati in 65 Paesi del mondo
11/01/2018 Polonia: il succo di Haskap sara' disponibile nel 2018
10/01/2018 Fresssco: spremute di benessere ideali per colazioni e brunch a base di frutta
09/01/2018 Dal 2012, il marchio Segreti di Sicilia e' sinonimo di conserve di qualita'
09/01/2018 Le persone consumano circa il 40 per cento di frutta in piu', se sbucciata e tagliata
08/01/2018 Nuova collezione per I Triangolini Valfrutta
08/01/2018 Nasce Syramusa: Stock sceglie il Limone di Siracusa IGP per Limonce' Premium Selection
08/01/2018 Il Filo Rosso: trasformati di frutta da agricoltori di nuova generazione
05/01/2018 I mirtilli IQF e le sfide comuni per i trasformatori
04/01/2018 Nuovo video Dole Snack Circle: Biscotti del buonumore
04/01/2018 Clementine da agricoltura sostenibile presso la calabrese BioSmurra
03/01/2018 Specialita' tipiche della Valle d'Aosta a marchio Alpenzu
22/12/2017 Agrumigel punta su una linea salutistica di succhi di melagrano
21/12/2017 NeroFermento lancia l'aglio nero 100% italiano

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*