Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Egitto: frustrazione tra gli esportatori di fragole a causa di un aereo cargo rimasto a terra

L'export di fragole egiziane nei Paesi Bassi ha subito un ritardo, causando frustrazione tra gli esportatori dell'Egitto. La ragione principale è che l'aereo cargo è dovuto restare a terra a causa di problemi tecnici. Gli esportatori sono furiosi e ora sono obbligati a ritirare i loro prodotti ortofrutticoli all'aeroporto per dirottarli sul mercato domestico meno redditizio.

Tuttavia, secondo l'Associazione per il miglioramento dell'export orticolo (HEIA), i problemi sono stati grossolanamente esagerati, nonostante l'HEIA ammetta che se ne sono realmente verificati e hanno causato il ritardo.

"Abbiamo avuto alcune difficoltà con la chiusura degli aeroporti in tutta Europa a causa del maltempo - ha dichiarato Mohammed El Agamy di HEIA - Perciò non abbiamo ottenuto istruzioni chiare per le partenze degli aerei cargo. Ci avvisano sull'accessibilità degli aeroporti all'ultimo momento".

L'aereo cargo rimasto a terra, che rappresenta il problema principale per gli esportatori di fragole, doveva portare un carico di 65-70 tonnellate. "C'è stato un ritardo dovuto alle attrezzature necessarie al trasporto. Per quanto riguarda gli esportatori che starebbero ritirando i loro volumi di esportazione, posso dire che non è vero. Quando i prodotti ortofrutticoli vengono lasciati in nostra custodia per essere esportati, i volumi possono essere recuperati solo se una società richiede il permesso alla dogana e ciò non è successo".



Secondo Mohammed le fragole che sono finite sul mercato locale erano lotti di frutta che non sono neanche arrivati all'aeroporto. "Un ritardo nelle esportazioni genera un accumulo di carichi. Quando nel nostro sistema ci sono ancora fragole in attesa di essere trasportate per via aerea, non abbiamo spazio per accettare nuovi volumi. Perciò i nuovi volumi in arrivo dalla società all'aeroporto verrebbero dirottati dalle società stesse e finirebbero sul mercato locale".

Mohammed riconosce i problemi con cui hanno a che fare attualmente gli esportatori e simpatizza con loro. "Dall'1 al 24 dicembre è una stagione di picco, con un'accesa competizione ed enormi carichi da trasportare. C'è molto da guadagnare. Stati Uniti e Cina in particolare stanno attirando più traffico degli anni scorsi".

Mentre HEIA sta facendo del suo meglio per recuperare il ritardo, Mohamed ha fatto presente che alcuni problemi sono semplicemente al di fuori della loro portata. Mohammed ha concluso: "Non possiamo farci niente se gli aeroporti europei chiudono a causa di nevicate e altri problemi meteorologici. Se ciò succede, tutto quello che possiamo fare è aspettare. Teniamo le dita incrociate sperando che il clima migliori e gli aeroporti restino aperti".

Per maggiori informazioni:
Mohammed el Agamy
Horticultural Export Improvement Association (HEIA)
Tel.: +20 2 38 37 11 22
Fax: +20 2 38 37 11 33 / 44
Web: www.heiaegypt.org

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione: 22/12/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

19/06/2018 Coldiretti: nel 2017 arrivate in Italia 100mila ton di frutta secca 'anonima'
19/06/2018 Confagricoltura Ferrara: ciliegie penalizzate dal maltempo
19/06/2018 Il crollo dei prezzi cambia il mercato dei piccoli frutti
19/06/2018 Spagna: meno rischi dovuti alla diversificazione delle aree di produzione di drupacee
19/06/2018 Cina: il volume di produzione delle ciliegie diminuisce del 70%
19/06/2018 I fichi d'India sono molto richiesti
19/06/2018 Gusto ancora piu' gradevole e minore spreco: ecco il melone Cayucos Beach
19/06/2018 Albicocche: prezzi bassi per il troppo prodotto scadente
19/06/2018 I cerasicoltori spagnoli protestano contro il divario di prezzo tra produttore e consumatore
18/06/2018 Il primo lotto di ciliegie turche arrivera' presto sul mercato cinese
18/06/2018 Crollo dell'export italiano in nord Africa nel 2017
18/06/2018 Impianti pilota pre-commerciali di nuove varieta' di pero grazie al progetto UniBo-CIV
18/06/2018 Drupacee: una prima parte di stagione non cosi' deludente
18/06/2018 I Paesi Bassi ri-esportano i fichi fioroni pugliesi nei Paesi scandinavi
18/06/2018 Focus sul mercato mondiale dei mirtilli
18/06/2018 La Corte d'Appello di Anversa si pronuncia in merito alla distribuzione esclusiva delle pere Corina
18/06/2018 Kiwi rosso a marchio Zespri: tra un paio d'anni sara' sul mercato
15/06/2018 Fondazione Edmund Mach e Apot, 11 anni di sinergia a favore della frutticoltura trentina
15/06/2018 I vantaggi dell'essere specializzati in pomacee d'oltremare
15/06/2018 Le mele polacche Idared e Gloster ben accolte dai consumatori indiani

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*