Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



NeroFermento lancia l'aglio nero 100% italiano

"La nostra ambizione è quella di offrire un superfood 100% made in Italy, realizzato con materia prima certificata con marchio d'origine Dop, che possa competere in un mercato in sicura espansione, differenziandosi dai competitor stranieri". A dichiararlo a FreshPlaza è Tommaso Pavani (in foto a lato) responsabile commerciale della start-up NeroFermento.

Nero di Voghiera è un aglio nero prodotto esclusivamente con Aglio di Voghiera Dop caratterizzato da un gusto dolce e fresco.

L'aglio nero, come noto, è un bulbo bianco lasciato fermentare. La procedura consiste nel mantenere i bulbi a temperatura e umidità controllate per circa 60 giorni, in modo che l'aglio si scurisca, acquistando un sapore più delicato. Il risultato che segue il processo di fermentazione è un bulbo con lo stesso colore e retrogusto della liquirizia, che ben si sposa con varie combinazioni gastronomiche come carni, pesce, primi piatti, e sorprendentemente persino con i dolci.

Il marchio individua una startup innovativa, nata nel 2017 dall'incontro tra agricoltura e tecnologia, due anime profondamente distinte quanto sinergiche tra loro in termini di know-how, valori ed esperienza: A.I. Agricoltori in Erba, società agricola parte del Consorzio Produttori Aglio di Voghiera che da anni si occupa della produzione di Aglio di Voghiera Dop e RES, acronimo di Reliable Environmental Solutions, società cooperativa di Ravenna che opera nel campo delle energie alternative.



Attualmente l'azienda raccoglie aglio nei due ettari di terreni e dispone di un fermentatore – interamente concepito e sviluppato in azienda – capace di produrre 2 tonnellate di Aglio Nero di Voghiera per ogni ciclo.

Tecnologia, software e sensoristica sviluppata ad hoc consentono di mantenere un controllo costante e completo sul processo fermentativo.

"Grazie alla lunga fermentazione interamente naturale - sottolinea Tommaso - basata cioè solo sulla permanenza dell'aglio a temperatura e umidità controllate, i bulbi imbruniscono abbandonando il loro originario candore e facendosi più eleganti per il nostro palato. Il processo fermentativo trasforma infatti l'aroma intenso in un sapore più morbido e delicato, rendendo la consistenza degli spicchi più tenera e migliorandone la digeribilità".

Questa particolare tecnica di lavorazione dell'aglio è nata in Corea e in Giappone, da dove si è diffusa prima in America e poi in Europa. Il suo successo è dovuto al fatto che possiede tutte le virtù dell'aglio bianco, ma minori "effetti indesiderati.



I prodotti NeroFermento vengono lavorati in uno stabilimento di circa 300 mq e sono il risultato di un iter costante di ricerche e confronto con esperti del settore universitario, della ristorazione e del mondo industriale, durante il quale vengono accolti suggerimenti finalizzati a sviluppare la tecnologia più idonea ad affrontare una produzione di qualità su larga scala.

Dopo l'acquisto, il prodotto si conserva molto bene nel tempo, basta riporlo in un barattolo con chiusura ermetica per conservarlo in modo ottimale per diversi mesi.


Attualmente il prodotto viene commercializzato in confezioni da 30 g e 100 g con bulbi interi e in vasetti da 50 g per  gli spicchi già sbucciati; da febbraio 2018 il prodotto sarà disponibile anche in forma di salsa di aglio nero.


"Aggredire i mercati sarà una bella sfida - prosegue Tommaso - perché ci affacciamo  sul mercato italiano dell'aglio nero che oggi è monopolizzato da prodotti importati dalla Corea, dalla Cina, dalla Spagna, dall'Inghilterra e dal Giappone.


Al momento commercializziamo il prodotto in Italia, sebbene abbiamo aperto canali commerciali per vendere all'estero, in particolare in Germania e Austria.

I canali commerciali sono: vendita all'ingrosso, negozi specializzati e aziende che si rivolgono alla ristorazione di alto livello come Selecta Spa e piattaforme online di settore.

Tommaso conclude: "Il nostro marchio, tra gli obiettivi, punta all'innovazione e alla sperimentazione fermo restando offrire ai mercati prodotti di eccellenza e originali possibilità d'impiego dei prodotti il linea con le nuove tendenze del consumatore odierno".

Contatti:
NeroFermento Srl

via Romea Nord, 246

48122 Ravenna (RA)

Tel.: (+39) 347 6025197 (Stefano) 

Cell.: (+39) 339 1231554 (Tommaso)
Email: tommaso@nerofermento.it
Web: www.nerofermento.it

Data di pubblicazione: 21/12/2017
Autore: Concetta Di Lunardo
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

22/06/2018 Grande entusiasmo per i piccoli frutti ready-to-eat
21/06/2018 La Zuppa Toscana DimmidiSi' eletta 'Il Mio Prodotto del Cuore'
21/06/2018 Confetture di nicchia per i banchi dell'alto gusto e l'Horeca superior
21/06/2018 Sibat Tomarchio lancia la linea Sicilia in Frutta a filiera 100% italiana
20/06/2018 De Castro incontra la filiera del pomodoro da industria del Nord Italia
19/06/2018 Centrale del Latte d'Italia sigla un accordo con Zerbinati nel settore delle insalate e delle zuppe fresche
19/06/2018 Bevanda analcolica con il 30% di succo di agrumi di Calabria
19/06/2018 Solstizio d'Estate - illuminati dal gusto: evento romano dedicato alle eccellenze di nicchia
18/06/2018 Come ti trasformo l'avocado in uno snack croccante: arrivano le chip AvoLov
18/06/2018 Naturalys: frutti di bosco e trasformati di nicchia dalla Valle del Lys (AO)
15/06/2018 Curiosita': patatine fritte...ma di mele!
15/06/2018 Il settore della IV gamma e' fiorente in Germania e in Europa occidentale
14/06/2018 Il Peru' guadagna la scena europea con i suoi frutti tropicali surgelati
14/06/2018 Surgelati vegetali stabili, balzo in avanti per i piatti pronti
14/06/2018 Antico Casale Franzese presenta nuova linea di pomodoro campano per i mercati Usa e Canada
13/06/2018 Euroverde: si arricchisce la linea premium con le nuove vellutate a marchio Bonta' di Stagione
12/06/2018 Di Sano Group lancia la nuova linea dei trasformati a marchio Le Amelie
11/06/2018 Da un appassionato di sport, la bibita ai superingredienti: Leopard Natural
08/06/2018 Se i ragazzi non mangiano la frutta, noi proviamo a fargliela bere: la storia delle spremute in bottiglia Quick
07/06/2018 Australia: arriva il caffe' a base di broccoli

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*