Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Commenti recenti continua

Stagione del limone: calibro piccolo in Sicilia

La stagione del Primofiore sta entrando nel vivo della campagna e, per quanto riguarda l'area del siracusano (Sicilia sudorientale) si rileva un generale ritardo nella produzione di circa un mese rispetto alla scorsa stagione. Ciò è dovuto sia al forte freddo (anche con forti gelate nel territorio di Noto) che si è registrato nei mesi invernali del 2017 e che ha ritardato la fioritura; sia al caldo record e costante verificatosi quest'estate, con punte anche di 46 gradi centigradi, tra Siracusa e Noto, e alle scarse piogge, quasi nulle a dir la verità.



Il fattore piogge è determinante: bisogna ricordare che il 2017 è stato l'anno più secco degli ultimi due secoli! Un dato, quest'ultimo, confermato proprio in questi giorni dal CNR-Consiglio Nazionale delle Ricerche.

"L'aspetto più problematico che stiamo registrando - spiega Sergio Mazzara, noto imprenditore agrumicolo del siracusano - è la mancanza del calibro grosso. Una diretta conseguenza dei fattori climatici eccezionali. L'inizio della raccolta è iniziata intorno alla terza settimana di ottobre. La qualità è ottima grazie al caldo secco che, oltre a bloccare l'accrescimento dei frutti, ha ucciso anche molti insetti che normalmente attaccano i frutti".


Sergio Mazzara

"Per quanto riguarda la resa - prosegue il limonicoltore - si stima un buon volume, pur se inferiore rispetto allo scorso anno. In particolare il forte caldo ha letteralmente bruciato le fioriture del bianchetto e del maiolino, limoni che dovrebbero essere raccolti tra maggio e giugno".

All'inizio della campagna, uno degli aspetti più critici è il colore: ricordiamo che il limone è un frutto naturalmente verde. La colorazione gialla non ha nulla a che vedere con il grado di maturazione del frutto, ma è legata esclusivamente all'escursione termica tra giorno e notte, che conferisce all'agrume la sua caratteristica colorazione.

"Per fortuna molti clienti stanno iniziando ad accettare il 'Primofiore d'autunno', cioè il limone verde non sottoposto a processo di deverdizzazione - conclude Mazzara - Infatti tale processo tende a invecchiare il frutto e ne diminuisce la shelf life. Noi adottiamo un sistema di deverdizzazione molto leggero, fatto con metodo naturale che preserva la freschezza del limone seppur con una colorazione non ottimale per lo stereotipo generale. Personalmente sono fiducioso che il consumatore, sempre più informato, possa cominciare a comprendere che la colorazione verdognola è sinonimo di freschezza del frutto".

Data di pubblicazione :
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018