Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Spagna: inaugurazione della cella di refrigerazione piu' grande d'Europa

Di recente, è stata inaugurata la più grande cella di refrigerazione in Europa, costruita nel parco industriale di Las Salinas de Alhama, a Murcia. Il presidente della regione autonoma, Fernando López Miras, ha presieduto l'evento. Gli impianti saranno utilizzati per la gestione e lo stoccaggio delle verdure della società Fruveco e si estendono su un'area di 13.000 metri quadri posizionati all'interno di un lotto da 108mila mq. La cella può mantenere le temperature tra gli 11 e i 30 gradi al di sotto dello zero.



Il presidente della società, Francisco Ramón, ha accompagnato il presidente del governo regionale, ringraziandolo per il suo aiuto nella realizzazione del progetto, condotto prevalentemente tramite l'Istituto per lo Sviluppo (Info), la Città di Alhama de Murcia, rappresentata dal sindaco Diego Conesa, e la società Industrialhama. Dopo l'inaugurazione ufficiale, sono stati visitati gli impianti e i partecipanti hanno dovuto indossare tute speciali per proteggersi dal freddo.

Il direttore di Fruveco, Francisco Emilio Ramón (figlio del presidente) ha sottolineato che l'inaugurazione dell'edificio sarà seguita presto da nuove espansioni. "Il nostro obiettivo è quello di quadruplicare la produzione e la surgelazione delle verdure, raggiungendo 800mila tonnellate all'anno".

Finora la società ha avuto impianti solo nel comune di El Raal, a Murcia, ma secondo il direttore le attività future saranno portate avanti prevalentemente nel parco industriale di Las Salinas de Alhama, cosa che porterà, una volta che il progetto sarà completato, gli investimenti totali a 90 milioni di euro. L'obiettivo è, infatti, quello di costruire altre tre celle di refrigerazione. Ad oggi l'investimento fatto ammonta a 20 milioni di euro.

Fruveco conta all'attivo circa 200 persone e nei prossimi anni verranno generati altri 200 posti di lavoro.

López Miras ha ringraziato il presidente del gruppo commerciale "per avere investito nella regione". Ha ricordato anche che si sta lavorando a una nuova legge sulla semplificazione amministrativa e alla creazione di un'ente regionale per l'ambiente che possa facilitare le relazioni delle società con l'amministrazione. Infine, ha assicurato: "Continueremo a lottare per assicurare la fornitura di ciò che è, in termini pratici, il motore di società come Fruveco, ovvero l'acqua. Alla fine avremo l'acqua che ci meritiamo".

Data di pubblicazione: 06/12/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

22/02/2018 Porto di Napoli: nel 2017 movimentati 510mila container (+5,5%)
22/02/2018 I porti italiani in una mappa online
21/02/2018 Container dall’Asia in crescita nel Mediterraneo
20/02/2018 Slovenia: da aprile 2018 pedaggio elettronico per i camion
19/02/2018 Nuovo collegamento ferroviario merci Rotterdam-Istanbul della Hupac
19/02/2018 Via libera per acquisizione dell'Interporto di Venezia
19/02/2018 Allarme oligopolio nel trasporto di container
16/02/2018 Costi autotrasporto in crescita a gennaio 2018
16/02/2018 Porto di Rotterdam: nel 2017 traffico record di 467,3 milioni di tonnellate (+1,3%)
15/02/2018 Cina: un registratore di temperatura USB che genera documenti PDF e CSV
15/02/2018 Italia: l'autotrasporto e' crollato del 38,1 per cento dal 2006
15/02/2018 CMA CGM cambia il trasporto dei liquidi
14/02/2018 Una settimana di controlli serrati ai TIR sulle autostrade
13/02/2018 MSC riduce i tempi tra Mediterraneo e USA
12/02/2018 Nel 2017 Maersk Line e' tornata all'utile
12/02/2018 XPO Logistics aumenta il fatturato in Europa nel 2017
06/02/2018 Novita' per CPR System: al centro il valore del riutilizzo
06/02/2018 La Francia aumenta i pedaggi delle autostrade
06/02/2018 Assologistica patrocina una tavola rotonda su Industria 4.0 nell'Agrofood&Beauty e un convegno sulla BlockChain
02/02/2018 Logistica in ortofrutta: mancano i margini, non i volumi

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*