Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



L'epoca d'oro dei mirtilli e' gia' al tramonto? Attenti a piantare senza mercato

Già alla fine del 2016 c'erano stati i primi segnali d'allarme. I mirtilli cileni avevano accusato flessioni sui prezzi (rispetto al 2015) anche del 40%; mentre a giugno di quest'anno, pure quelli spagnoli hanno visto quotazioni in diminuzione del 34% (e del 33% per i lamponi). E in Italia, tra i produttori più esperti, comincia a serpeggiare qualche dubbio e qualche valutazione critica.

FreshPlaza ha raccolto la testimonianza di un operatore, preoccupato per un crescente fenomeno di diffusione incontrollata degli impianti di piccoli frutti, anche presso produttori improvvisati, con sicuri vantaggi per i vivaisti ma con effetti deleteri sulle quotazioni di mercato, soprattutto quello interno.



"Non si può negare - dice l'operatore - che, complessivamente, la domanda sia ancora in crescita. Ma il rischio di una sovrapproduzione non va mai sottovalutato. Noi ci siamo da tempo attrezzati per l'esportazione, che richiede un'elevata capacità di organizzazione. Sul mercato nazionale, tuttavia, vedo un fenomeno di grande entusiasmo per queste produzioni che giudico del tutto infondato e, potenzialmente, fatale per coloro che si avvicinino senza preparazione a questo segmento".

L'esperto ricorda che la produzione di mirtilli, ad esempio, è notevolmente costosa: "Solo la raccolta incide in media 1,8 euro al kg. Inoltre, il mirtillo richiede terreni fortemente acidi, una condizione non particolarmente frequente negli areali italiani; cosa per cui si deve optare per la coltivazione fuori suolo, aggiungendo ulteriori costi". Secondo la testimonianza dell'operatore, i costi per la realizzazione di 1 ettaro di mirtilli si aggirano sui 60mila euro: "Il commercio dei berries è in mano a pochi soggetti di dimensioni medio-grandi. Spesso le cultivar più promettenti sono soggette al pagamento di royalties. Attenti perciò a piantare, se non avete il mercato in mano! Il rischio di farsi male è molto alto", conclude.

Data di pubblicazione: 21/11/2017
Autore: Rossella Gigli
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

25/05/2018 Al via la campagna estiva 'Amiamoci' di Zespri
25/05/2018 Imprenditore genovese ucciso in un agguato in Costa Rica
25/05/2018 Le ciliegie trentine salgono di quota e conquistano il mercato
25/05/2018 Ciliegie, a Vignola leggero calo produttivo e prezzi buoni
25/05/2018 Stati Uniti: consumo di mango quasi raddoppiato in 12 anni
24/05/2018 Cagliari: agrumi, melograni, meli cotogni e fichi nel frutteto condiviso
24/05/2018 Romania: ritardo nell'arrivo delle ciliegie locali
24/05/2018 Meloni: buona domanda, fornitura limitata e prezzi alle stelle
24/05/2018 Inutile avere una buona varieta' se il portinnesto non e' quello giusto
24/05/2018 La situazione del kiwi italiano a fine maggio
24/05/2018 Sudafrica: raccolto di cachi simile all'anno scorso
24/05/2018 Le uve Sunny Rose arrivano sul mercato
23/05/2018 Nuove forme di allevamento per il ciliegio. Ottimi risultati dal Bi-asse
23/05/2018 Francia: calibri piccoli, ma ciliegie di alta qualita'
23/05/2018 Spagna: quest'anno ci sara' una carenza di susine
23/05/2018 Esotici in Italia: il caso McGarlet
23/05/2018 Esotici in Italia: il caso Spreafico
23/05/2018 Drupacee spagnole sul mercato italiano: nessun pregiudizio se c'e' la qualita'
23/05/2018 Fragole biologiche: ancora 25 giorni di campagna per Red Season
23/05/2018 Domanda crescente per avocado e agrumi coltivati a Creta

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*