Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



A FuturPera presentato l'atomizzatore per la lotta ai parassiti anche in frutticoltura

Ozono anche nei frutteti, la rivoluzione si avvicina

Un atomizzatore che, invece di irrorare fitofarmaci, distribuisce acqua e ossigeno sotto forma di ozono: sarebbe una rivoluzione; al momento però si è ancora a livello di test. Durante FuturPera, la rassegna specializzata per il settore delle pere, uno stand ha presentato la macchina per la distribuzione dell'ozono.



"Sono ancora in corso le prove per il settore della frutticoltura - spiega l'agronomo Stefano Poppi - però i primi risultati sono stati incoraggianti. Grazie alla collaborazione con Met Ozone Experts e GR Gamberini atomizzatori, abbiamo portato in fiera questa macchina che è in grado di irrorare tanto i frutteti quanto colture a pieno campo o in serra, cambiando di volta in volta le barre, ovviamente".


Stefano Poppi e Luca Gamberini

Gli effetti ossidanti dell'ozono (O3) ormai sono noti. Disciolto nell'acqua a basse concentrazioni (1-4 mg/litro) è in grado di devitalizzare ogni forma di vita parassitaria (funghi, batteri, virus) presente sulla vegetazione.



L'atomizzatore (trainato) presentato in fiera non è come gli altri. Prima di tutto è dotato di un generatore di ozono che è il vero cuore della macchina. L'ozono prodotto viene miscelato con l'acqua contenuta nel serbatoio. Anteriormente vi è un generatore di corrente che serve al generatore di ozono.



"I vantaggi derivanti dall'effettuare trattamenti con ozono - aggiunge Poppi - sono evidenti. Non si hanno residui, né confezioni da smaltire, non ci sono intervalli di sicurezza. Non si formano ceppi di virus o batteri o funghi resistenti. Gli operatori non hanno problemi e, in serra, possono accedere immediatamente all'ambiente di lavoro".



"Ora stiamo procedendo con le prove in campo - conclude l'agronomo - e tutte le verifiche per valutare, anche nei frutteti, gli effetti positivi riscontrati sulle piante in serra. Fra l'altro, dopo il trattamento con ozono le piante reagiscono sempre con una maggior vigoria e sviluppo vegetativo".

Data di pubblicazione: 23/11/2017
Autore: Cristiano Riciputi
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

11/12/2017 De Castro: nel 2017 calati del 90% gli aiuti UE all'Italia per la promozione di prodotti agroalimentari
11/12/2017 Le Op servono? E a cosa? Ecco la risposta dell'esperto
07/12/2017 Blocco ingiustificato allo stabilimento Agribologna-Conor
07/12/2017 Cimice asiatica: solo le reti e una strategia integrata possono limitarne i danni
07/12/2017 L'Azerbaijan e' pronto per esportare prodotti agricoli in Italia
07/12/2017 Trentino: via libera al sostegno al reddito per i lavoratori stagionali del settore ortofrutta
07/12/2017 Banca nazionale delle terre agricole: 8mila ettari da coltivare
06/12/2017 UE: un miliardo di euro di prestiti a tassi bassi per le Pmi agricole
06/12/2017 Prenota ora la tua campagna banner su FreshPlaza e risparmi sulle tariffe 2018!
06/12/2017 Primo anniversario per FruitsApp
06/12/2017 Consumi alimentari domestici delle famiglie italiane in netta crescita
05/12/2017 Sipo sponsor e fornitore di verdure per una cena solidale
05/12/2017 Impegno di Dole contro i tumori infantili
05/12/2017 UE: il 12 dicembre via libera alla mini-riforma PAC
05/12/2017 Sicilia: in arrivo 2 milioni di euro dalla Regione per i danni del maltempo a Pachino
05/12/2017 CNR: il 2017 e' stato l'anno piu' secco in Italia negli ultimi due secoli
04/12/2017 Le esportazioni frutticole tunisine in aumento del 35% a novembre 2017
04/12/2017 Via libera al disegno di legge contro i reati agroalimentari
04/12/2017 In Germania apprezzamenti per le tecnologie italiane
01/12/2017 Israele: Tel Aviv capitale mondiale dei vegani

 

Commenti:


Bravo Luca!
francesco pellerano, lecce, italia (email) - 30/11/2017 22:05:14


ma se uccide tutto la biodiversità che fine fa?
luigi, cortona, italia (email) - 23/11/2017 17:59:52


Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*