Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



L'innovazione CIV protagonista a FuturPera 2017

Il CIV (Consorzio Italiano Vivaisti) di San Giuseppe di Comacchio (provincia di Ferrara) sarà presente con un proprio spazio espositivo alla seconda Edizione di FuturPera, la fiera dedicata al mondo pericolo, in programma a Ferrara (16-18 novembre prossimi). FuturPera 2017 si preannuncia un evento di respiro internazionale grazie al "World Pear Forum" e alla partecipazione di buyer provenienti da tutto il mondo con un numero di visitatori sempre crescente appartenenti alla filiera produttivo-distributiva del settore.

"La pera rappresenta per noi – spiega il Direttore del CIV, Eugenio Bolognesi – un segmento di sviluppo strategico aziendale che sta registrando negli ultimi anni un sempre crescente interesse a livello internazionale. Per questo motivo siamo molto interessati a partecipare a Futurpera, unico evento italiano dedicato alla pericoltura di qualità, che si svolge peraltro proprio a Ferrara, nostra città nonché area particolarmente vocata per la produzione nello scenario internazionale".

"Il CIV – precisa Il CIV Variety Manager, Marco Bertolazzi – presenta quattro nuove varietà di Pero: PE1UNIBO*/Lucy Sweet®, PE2UNIBO*/Early Giulia®, PE3UNIBO*/Debby Green® e PE4UNIBO*/Lucy Red® (nella foto a sinistra) sviluppate supportando il programma di breeding dell'Università di Bologna (UniBo). Queste quattro varietà coprono un periodo di maturazione che spazia dal periodo precoce (poco dopo Carmen) al periodo medio-tardivo (poco prima di Abate) e si distinguono per le seguenti caratteristiche: estetiche (bicolore e colore rosso), organolettiche (dal gusto dolce aromatico al leggermente acidulo), agronomiche (alta produttività, precoce messa a frutto e facilità di gestione dell'albero) e lunga conservabilità (circa 5 mesi senza atmosfera controllata), anche per le varietà precoci. Il CIV, inoltre, continua la sua collaborazione con UniBo mantenendo attivo il suo impegno nell'innovazione varietale del pero".


Elena Piccoli ed Eugenio Bolognesi, direttore del CIV

Il CIV è reduce dalla partecipazione ai due grandi eventi che – praticamente in contemporanea – si sono svolti nel mese di ottobre 2017: Fruit Attraction Madrid e New Orleans Pma Usa. Il CIV - nelle figure del Presidente Pier Filippo Tagliani, il Direttore Eugenio Bolognesi, il Variety Manager Marco Bertolazzi ed il Management Assistant Elena Piccoli - hanno incontrato molti operatori internazionali del settore per un proficuo aggiornamento sulle attuali e/o future collaborazioni progettuali (vivaistiche/produttive/commerciali) a livello globale.

Con l'occasione il CIV ha anche incontrato alcuni dei propri Licenziatari Modi® International emisfero Nord/Sud per un breve aggiornamento relativo alla Campagna 2017/2018 ed un coordinamento strategico-operativo della varietà club CIvg198*/Modi® sul mercato asiatico. "Obiettivo primario del CIV – sottolinea il Presidente, Pier Filippo Tagliani – consiste sempre più nell'indirizzare la nostra attività di ricerca verso nuovi sviluppi varietali di fragole, melo e pero che abbiano alti requisiti di qualità e di sostenibilità ambientale per soddisfare tutti gli attori della filiera, dal produttore al cliente finale a livello Internazionale".

Eugenio Bolognesi, Direttore CIV, sintetizza: " Dai due eventi fieristici in Spagna e negli Stati Uniti abbiamo avuto conferma che il programma Ricerca & Sviluppo del CIV si muove nella direzione giusta. Gli obiettivi che da sempre ci poniamo (naturale rusticità e vigoria delle piante; buona adattabilità alla produzione Integrata nonché biologica, oltre a quella convenzionale; basso impatto ambientale grazie alla tolleranza alle malattie ed alle ridotte esigenze idriche e nutrizionali; frutti di ottima qualità dal sapore distintivo, con ottime caratteristiche di consistenza e conservazione) sono sempre più apprezzati dai mercati e su queste linee-guida continueremo a basare la nostra attività di innovazione varietale".

----
Il Consorzio Italiano Vivaisti - CIV è leader in Italia nell'innovazione varietale e nella produzione di materiali di propagazione certificati. Attivo dal 1983, con sede a San Giuseppe di Comacchio, in provincia di Ferrara, il CIV è composto dai tre vivai italiani leader nel settore: Vivai Mazzoni, Salvi Vivai, Tagliani Vivai. Attraverso la sinergia, l'esperienza e gli investimenti importanti nella ricerca, CIV è in grado di offrire prodotti all'avanguardia e più rispondenti alle esigenze del mercato. Nel complesso i tre vivai producono ogni anno circa 5 milioni di portinnesti, 3,5 milioni di piante di mele, pere e drupacee, 150 milioni di piante di fragola e 2 milioni di zampe di asparago. Producono inoltre, su richiesta dei clienti, altre specie minori di frutta. Il CIV, con grande lungimiranza, è impegnato da anni a selezionare varietà che possono fornire produzioni di alta qualità con ridotto fabbisogno energetico e basso impatto ambientale. CIV è un membro fondatore dell'International New-varieties Network (INN), un'associazione mondiale di vivai che promuove lo scambio, la valutazione e la commercializzazione di nuove varietà nelle principali aree di produzione nel mondo.

Per maggiori informazioni:
CIV-Consorzio Italiano Vivaisti
Statale Romea 116
44022 San Giuseppe di Comacchio (FE)
Tel.: 0533 399431
Email: info@civ.it
Web: www.civ.it

Data di pubblicazione: 13/11/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

21/11/2017 Marlene ® brilla sui social
21/11/2017 Cina: i prezzi bassi di fine 2016 hanno avuto ripercussioni sul raccolto di quest'anno
21/11/2017 I mirtilli del Portogallo sono ancora poco conosciuti in Europa
21/11/2017 Molti mercati preferiscono gli avocado spagnoli Fuerte agli Ettinger israeliani
21/11/2017 Coldiretti Piemonte: oltre il 50% della produzione di kiwi e mele della regione va nei Paesi Arabi
21/11/2017 L'epoca d'oro dei mirtilli e' gia' al tramonto? Attenti a piantare senza mercato
21/11/2017 Az. Agricola Patri': il segreto sta nell'adattarsi alle richieste del mercato
21/11/2017 Pere a buccia rossa in aumento
20/11/2017 Top Delicacy, i migliori kiwi cinesi a disposizione dei clienti
20/11/2017 La Germania esaurira' le scorte di mele locali a marzo
20/11/2017 Spagna: 15 nuove varieta' di mele presentate al Mollerussa Fruit Seminar
20/11/2017 Le uve peruviane alla sfida del cambiamento climatico e della nuova stagione
20/11/2017 L'export di ciliegie dal Cile potrebbe raddoppiare
20/11/2017 Si ridimensiona il ruolo europeo nel commercio globale delle mele, mentre cresce l'Italia
20/11/2017 L'Europa offre ancora molte opportunita' per le pomacee belghe
17/11/2017 Cina: aumentano del 15-20% i flussi di frutta in importazione
17/11/2017 Sudafrica: le stime per l'uva da tavola sono superiori alla media dei cinque anni
17/11/2017 Zespri sceglie EMS per il controllo dell'etilene nelle spedizioni di kiwi
17/11/2017 Mercato solido per i kiwi californiani
17/11/2017 I commercianti polacchi sperano che l'inverno porti prezzi migliori

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*