Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



La testimonianza di Robert Glerum (Glerum Koel-en klimaattechniek)

Piccolo impianto di raffreddamento basato sull'espansione diretta dell'ammoniaca

Nel mondo della conservazione dei prodotti ortofrutticoli il raffreddamento a base di ammoniaca è una tecnica dimostrata con ritorni energetici molto favorevoli e buone qualità di stoccaggio per il prodotto. Robert Glerum, direttore commerciale della olandese Gelrum Koel-en Klimaattechniek, ha osservato: "Fino a poco tempo fa l'investimento necessario per un sistema di pompaggio a base di ammoniaca era ritenuto un ostacolo per quantità stoccate più piccole, dalle 100 alle 500 ton. Con la realizzazione del nostro impianto NH3-DX ora abbiamo dimostrato che l'ammoniaca è possibile economicamente anche per progetti e attività più piccoli".



"Lo sviluppo dell'impianto è stato realizzato come parte di un progetto IPC per il quale sono stati studiati piccoli impianti basati sul raffreddamento naturale. Il risultato è un sistema a base di ammoniaca a diretta espansione e a basso prezzo rispetto alle pompe a base di ammoniaca tradizionali".

Il primo di questi impianti NH3 è stato costruito presso l'azienda agricola MTS de Koeijer, di Brouwershaven. Il proprietario Joop de Koejer è specializzato nella coltivazione di sementi di varietà di patate. L'intero processo di semina, coltivazione, escavazione, immagazzinamento, smistamento e imballaggio avviene presso l'azienda. Oltre alle sementi, in questa azienda agricola sostenibile vengono raffreddate radici di cicoria. Da novembre a marzo, dopo la raccolta le radici vengono conservate in casse di patate in due celle. Dopodiché vengono coltivate per la produzione di cicoria nelle celle. Durante il periodo di immagazzinamento è importante che le radici passino da una temperatura di circa 1 °C (a novembre) a una di -1 °C a gennaio. Le chip di patate vengono immagazzinate da marzo fino ad agosto.

Nella scala di sostenibilità gli impianti a base di ammoniaca raggiungono un punteggio alto. Si tratta di un raffreddamento ecologico che è considerato energicamente superiore, perciò il suo futuro sembra assicurato. L'impianto può essere presentato per intero per la deduzione dell'investimento energetico, in modo che il governo copra il prezzo di acquisto dell'impianto.



Costruzione dell'evaporatore
I refrigeratori NH3-DX sono equipaggiati con cappe di aspirazione e prese d'aria. I refrigeratori vengono periodicamente scongelati quando le temperature arrivano al di sotto di 2 °C. Durante lo scongelamento le prese d'aria vengono chiuse, in modo che la parte ventilante del refrigeratore rimanga chiusa. Grazie a questo viene evitato che il calore invada lo spazio refrigerato.

Nel refrigeratore la concentrazione di ammoniaca viene continuamente misurata. La valvola di espansione e altri componenti vengono montati nell'involucro esterno. Quando viene superato il valore limite, la fornitura di liquido refrigerante viene immediatamente interrotta. Inoltre, al refrigeratore è attaccata una valvola a canale che aspira fuori automaticamente i vapori contaminanti. Rispetto ai sistemi a pompa, i refrigeratori NH3-DX necessitano di un serbatoio molto limitato, solo 3 kg per refrigeratore.

Complesso di raffreddamento
E' stato scelto un impianto esterno al complesso di raffreddamento. Perciò, l'impianto può essere consegnato pronto all'uso e il tempo di installazione è limitato. La camera aggiunta del macchinario non è inferiore a quelle nella media. Lo spazio del compressore è completamente isolato, sia termicamente che acusticamente ed è attrezzato per il riscaldamento in inverno e per la ventilazione in estate. Secondo le linee guida PGS-13 lo spazio è stato attrezzato con un rilevatore di ammoniaca e una ventilazione controllata.

Funzionamento
Vicino alle porte della cella refrigerante c'è un pannello operativo con cui si possono impostare le preferenze e che mostra anche le temperature rilevanti. L'installazione è stata adottata dall'Internet delle cose e, con l'applicazione mobile fornita in aggiunta, i controlli possono essere operati tramite una connessione VPN sicura su smartphone e tablet.



Esperienza pratica
L'impianto è stato messo in funzione nell'autunno del 2015. La fase di raffreddamento e la fase di stoccaggio sono state di gradimento sia per l'installatore che per l'utente finale. Ad oggi l'impianto immagazzina anche patate da seme.

"A causa del suo contenuto limitato di liquido di raffreddamento, delle disposizioni aggiuntive per il rilevamento di ammoniaca e l'aspirazione basata sulle celle, l'impianto è una scelta responsabile in termini di sicurezza. Contribuiscono a questo anche l'impianto esterno, i tubi saldati in acciaio inox, la bassa pressione di funzionamento dell'ammoniaca e le precauzioni di sicurezza obbligatorie. Le precauzioni di sicurezza aggiuntive e i componenti specifici per l'ammoniaca utilizzati comportano che l'impianto abbia costi di investimento maggiori rispetto agli impianti con liquidi di raffreddamento sintetici".

"Tuttavia - ha concluso Robert - in confronto si tratta di un impianto estremamente solido, a basso consumo e a prova di futuro, che garantisce anni di climatizzazione perfetta per stoccare i prodotti in maniera ottimale. Grazie a questo sviluppo le società che operano nel settore alimentare e dell'ortofrutta fresca hanno una possibilità di scelta più ampia, che va la di là del prezzo".

Per maggiori informazioni:
Email: robert@glerumkoeltechniek.nl
Web: www.glerumkoeltechniek.nl

Data di pubblicazione: 03/01/2018



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

22/06/2018 Utilizzato un drone per l'impollinazione dei meli
21/06/2018 Un'innovativa serra da interni per avere l'orto dentro casa
20/06/2018 Phoenicia, una nuova piattaforma digitale per il commercio ortofrutticolo
19/06/2018 Scoperta l'attivita' antimicrobica di estratti di funghi antartici contro i batteri fitopatogeni
18/06/2018 L'innovazione vegetale rischia di bloccarsi senza un accesso semplificato alle risorse genetiche
13/06/2018 Piantare alberi da frutto non potrebbe essere piu' facile
12/06/2018 In India, uva da tavola selezionata dai robot
11/06/2018 I robot ci salveranno dalla carenza di manodopera nel settore fragole
11/06/2018 Le patatine del futuro grazie alla stampa 3D
08/06/2018 Un brevetto dell'Universita' di Bolzano per riutilizzare gli scarti della lavorazione delle mele
06/06/2018 Una societa' cinese di innovazione tecnologica si afferma sui mercati d'oltremare
06/06/2018 La cucina robotica che prepara piatti vegetariani, vegani e gluten free
05/06/2018 Bonduelle apre un nuovo centro dell'innovazione
01/06/2018 Alternative al rame e agli insetticidi per l'agricoltura bio: una ricerca italiana
01/06/2018 Il robot impollinatore BrambleBee: un'enorme ape su ruote, con braccio meccanico
31/05/2018 Innovazione e sviluppo sostenibile: Vertical farming a Torino
30/05/2018 Dopo le babyleaf fuori suolo, quelle senza la mano dell'uomo
28/05/2018 Ridurre il costo della manodopera e migliorare la crescita dei raccolti di piccoli frutti
24/05/2018 Agricoltura hi-tech, semina miliardi e pensa sostenibile
23/05/2018 Interpoma 2018 da' spazio alle idee innovative con lo Startup Village

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*