Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Granrossa: la melagrana 'ionica' nata dall'impegno di Peviani SpA e OP Agricor

L'unione fa sempre la forza e dà, come in questo caso, letteralmente "buoni frutti": le produzioni delle aziende agricole della famiglia Peviani e dei suoi produttori confluiscono tutte nella OP Athena che con la OP Agricor ha unito intenti e sforzi e, dopo tre anni di studio e attesa, oggi portano in Gdo Granrossa, brand che identifica la melagrana coltivata nell'arco ionico, dunque tra Puglia, Basilicata e Calabria.

Il nome intende porre l'accento sulle caratteristiche del prodotto, che ha un colore esterno deciso e brillante, arilli rosso intenso e un buon calibro.



La nascita di un progetto "del sud"

Il progetto di Granrossa inizia più di tre anni fa quando, con l'aiuto di agronomi specializzati israeliani, le due aziende decidono di avviare in modo congiunto la coltivazione di questa pianta da frutto, sfruttando il territorio particolarmente vocato e caratterizzato dallo stesso microclima, con importanti sbalzi di temperatura tra giorno e notte (responsabili della colorazione intensa) e buona insolazione

La collaborazione tra le aziende è funzionale a una crescita immediata della massa critica del prodotto; in una prima fase è stata identificata un'unica sede di lavorazione: il nuovo e moderno stabilimento di Corigliano Calabro, per favorire maggiori economie di scala ed efficacia produttiva.

Oggi la nuova OP può contare su una produzione di 130 Ettari, sono appena stati piantati 15 Ettari in Bio e nel giro di 3 anni si prevede di arrivare a 200 Ettari totali con l'impiego di nuove varietà particolari.

La raccolta 2017 è iniziata i primi giorni di settembre e proseguirà sino alla fine di novembre, dopo di che i frutti saranno conservati nelle celle sino ad esaurimento.

Sei sono le varietà che si stanno coltivando: ciò genera epoche di maturazione diverse e dunque un'ottima copertura della domanda. L'intento è quello di garantire il massimo livello di dolcezza ai frutti, che per questo motivo vengono portati a maturazione sulla pianta.



Frutto del benessere che va raccontato al consumatore
Negli ultimi anni, la melagrana è entrata con forza nelle case degli italiani, più consapevoli, rispetto a un tempo, delle proprietà nutrizionali del frutto, eccellente antiossidante, ricco di vitamina, fibre e poco calorico. La sua versatilità lo rende ideale per il consumo in diverse occasioni della giornata e con diverse modalità (succo, macedonia, preparazioni in cucina, dai primi, ai secondi piatti, ai dessert).

Granrossa ha, rispetto alle qualità di cui sopra, un ulteriore plus: è coltivata privilegiando metodi di lotta rispettosi dell'ambiente, per questo, spiega il presidente di O.P.Agricor, Natalino Gallo: "E' davvero il frutto del benessere e della salute, naturale e garantita dall'impegno di coltivatori esperti ed impegnati. Intendiamo fare in modo che la Grande Distribuzione colga questi valori e che il cliente finale possa consumare un prodotto assolutamente di tendenza e anche italiano, dunque sano e naturale".

Con Granrossa, commenta Andrea Peviani, coordinatore del reparto commerciale dell'azienda di famiglia: "Vogliamo raccontare al consumatore finale la straordinarietà del territorio in cui viene prodotta la nostra melagrana. Straordinarietà che si riflette nella qualità che riusciamo ad esprimere sul campo e attraverso la selezione. Già da anni Peviani Group commercializza melagrana 12 mesi all'anno, spaziando da Israele alla Turchia, dal Sud Africa al Perù, ma un prodotto con delle caratteristiche così straordinarie non si era davvero mai visto".



O.P.Agricor e Peviani SPA hanno avuto il merito di essere state le prime aziende a credere nelle potenzialità della melagrana: la vicinanza dei rispettivi areali e la passione per la qualità sono state il collante aggiuntivo che ha spinto verso l'aggregazione come: "Strada giusta per affrontare il futuro. Forti di questa convinzione stiamo anche investendo in varietà nuove, che ci permetteranno di allargare la finestra di commercializzazione", conclude Natalino Gallo.

----
Il brand Granrossa è di proprietà delle aziende Peviani SpA e OP Agricor.

Peviani S.p.a. è presente sul mercato da quasi 90 anni, a partire dagli anni sessanta all'attività di trading si aggiunge la produzione di ortofrutta e in breve tempo vengono aperte sedi operative in Veneto, Puglia e Sicilia, consentendo di offrire al mercato un prodotto di filiera corta, durante tutto l'anno. Nel 1990 viene costituita la Unitrade b.v società di trading con sede in Olanda. Nel 2000 viene aperta la piattaforma Logistica di Siziano che permette di fornire un servizio in AxA alle catene distributive del Nord Italia e dove confluiscono tutti i prodotti di importazione da ogni parte del mondo. Punti di forza del Gruppo Peviani sono la spiccata vocazione per la qualità e la grande attenzione per la sicurezza alimentare. La società è accreditata delle principali certificazioni: ISO 9001:2000, BRC, IFS e le pianificazioni colturali avvengono in collaborazione con aziende agricole certificate Globalgap.

OP Agricor da oltre 30 anni è una delle maggiori realtà calabresi per la coltivazione e lavorazione di frutta e agrumi. Posizionata nella Piana di Sibari, area affacciata sul mar Ionio alle spalle del Pollino, l'azienda, dagli anni '80, dopo aver consolidato un'ampia esperienza, si è posizionata sul mercato nazionale e internazionale come partner affidabile orientato all'innovazione di prodotto e processo. L'azienda vanta oggi linee produttive di eccellenza, per prodotti tipici legati al territorio come clementine, arance e albicocche. Dal 2012 ha differenziato la propria offerta grazie alla produzione di melagrana e approfondendola con albicocche varietà rossa e nuove varietà di clementine.
Produzione integrata e certificata GlobalGAP e IFS garantiscono massima qualità e salubrità nei confronti dei clienti nazionali e internazionali.

Data di pubblicazione: 20/10/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

21/11/2017 Marlene ® brilla sui social
21/11/2017 Cina: i prezzi bassi di fine 2016 hanno avuto ripercussioni sul raccolto di quest'anno
21/11/2017 I mirtilli del Portogallo sono ancora poco conosciuti in Europa
21/11/2017 Molti mercati preferiscono gli avocado spagnoli Fuerte agli Ettinger israeliani
21/11/2017 Coldiretti Piemonte: oltre il 50% della produzione di kiwi e mele della regione va nei Paesi Arabi
21/11/2017 L'epoca d'oro dei mirtilli e' gia' al tramonto? Attenti a piantare senza mercato
21/11/2017 Az. Agricola Patri': il segreto sta nell'adattarsi alle richieste del mercato
21/11/2017 Pere a buccia rossa in aumento
20/11/2017 Top Delicacy, i migliori kiwi cinesi a disposizione dei clienti
20/11/2017 La Germania esaurira' le scorte di mele locali a marzo
20/11/2017 Spagna: 15 nuove varieta' di mele presentate al Mollerussa Fruit Seminar
20/11/2017 Le uve peruviane alla sfida del cambiamento climatico e della nuova stagione
20/11/2017 L'export di ciliegie dal Cile potrebbe raddoppiare
20/11/2017 Si ridimensiona il ruolo europeo nel commercio globale delle mele, mentre cresce l'Italia
20/11/2017 L'Europa offre ancora molte opportunita' per le pomacee belghe
17/11/2017 Cina: aumentano del 15-20% i flussi di frutta in importazione
17/11/2017 Sudafrica: le stime per l'uva da tavola sono superiori alla media dei cinque anni
17/11/2017 Zespri sceglie EMS per il controllo dell'etilene nelle spedizioni di kiwi
17/11/2017 Mercato solido per i kiwi californiani
17/11/2017 I commercianti polacchi sperano che l'inverno porti prezzi migliori

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*