Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



UE: 30% in piu' per i prezzi delle mele rispetto alla media quinquennale

A settembre 2017, il prezzo medio delle mele in Europa era di 0,73 euro/kg, cioè del 30% superiore alla media quinquennale. Il motivo di tali livelli elevati si deve al volume di produzione inferiore causato dal gelo registrato quest'anno in molti paesi europei. Questi dati sono stati estrapolati da un rapporto della Commissione Europea. I maggiori produttori europei sono Polonia, Italia, Francia e Germania.



Grandi differenze

In questa stagione di vendita, i prezzi sono in rialzo del 47% in Polonia, del 53% in Germania, del 33% in Francia mentre in Italia il livello è superiore del 5% rispetto alla media quinquennale. A settembre 2017, le differenze di prezzo erano notevoli. In Polonia le mele avevano una quotazione di 0,38 euro/kg, in Italia di 0,73 euro/kg, mentre i francesi pagavano 1,11 euro/kg e i tedeschi in media 0,70 euro/kg. I prezzi delle mele in Polonia sono generalmente bassi; l'anno scorso quello registrato a settembre è stato di 0,26 euro/kg.

Varietà
Le varietà principali prodotte nell'Unione Europea sono Red Delicious, Gala, Granny Smith, Fuji, Golden Delicious, Honeycrisp e Pink Lady. Questo dato è stato tratto dalla produzione media tra il 2013 e il 2015. La Cina registra il consumo di mele maggiore, con il 58% del volume totale. Seguono Unione Europea e Stati Uniti.

Import-export
L'export delle mele dall'UE ha registrato una tendenza al rialzo fino al 2015, quando ha raggiunto un volume di 1.752.962 tonnellate. Nel 2016 è diminuito a 1.599.052 ton. Le mele in Europa vengono anche importate, principalmente da aprile a luglio. Il picco delle importazioni cade generalmente a giugno-luglio.

Dal 2011 al 2015, a livello globale e in termini di volume, il principale importatore di mele era la Russia. Se si osserva il valore delle importazioni è la Germania che in quegli anni ha importato di più. Altri grandi importatori di mele sono stati Regno Unito, Bielorussia, Messico e Stati Uniti.

Clicca qui per vedere le statistiche della Commissione Europea

Data di pubblicazione: 12/10/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

20/10/2017 Granrossa: la melagrana 'ionica' nata dall'impegno di Peviani SpA e OP Agricor
20/10/2017 Rilancio della castanicoltura da frutto piemontese
20/10/2017 Tunisia: prezzo delle melagrane Gasbi inferiore all'anno scorso
20/10/2017 Cina: il mercato delle melagrane tunisine ad arilli morbidi e' in flessione
19/10/2017 'Sono Marlene', la figlia delle Alpi
19/10/2017 Germania: perdite significative per i produttori frutticoli, nonostante l'aumento dei prezzi delle mele
19/10/2017 Cina: le mele di Qingyang puntano ai mercati esteri
19/10/2017 Mele Smitten™: la piu' grande produzione mai registrata
19/10/2017 Polonia: nuove varieta' offrono alternative alle mele club
18/10/2017 Cina: le mele Huaniu guardano al mercato europeo
18/10/2017 Coldiretti Liguria: il cinipide del castagno e' stato debellato
18/10/2017 Piemonte: la Regione valuta un piano di risarcimento per la moria dei kiwi
18/10/2017 Spagna: la produzione di cachi sara' inferiore del 20%
18/10/2017 Gli esportatori greci di pesche sono stati i piu' colpiti dall'embargo russo
18/10/2017 Costa Rica: ananas, la nuova sfida e' la Cina
18/10/2017 Spagna: spedizioni di cachi raddoppiate, consumo in continua crescita
18/10/2017 Belgio: aumentano le esportazioni di pere in Estonia e Lituania
17/10/2017 La quota di mercato di UVASYS e' cresciuta insieme alla produzione di uva da tavola
17/10/2017 Brasile: la produzione di angurie aumenta rapidamente
17/10/2017 Una buona stagione per i mirtilli

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*